X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Alessandro Magno, il leggendario condottiero venerato come un dio: il mistero della tomba

08/05/2014 16:05
Alessandro Magno il leggendario condottiero venerato come un dio il mistero della tomba

Alessandro Magno, genio militare e fondatore di uno dei più grandi imperi della storia: le teorie sulla scomparsa della sua tomba.

Alessando Magno - Dopo la morte del condottiero, avvenuta nel 323 A. C. la sua salma diventa uno delle reliquie più venerate del mondo classico: meta di migliaia di pellegrini, tra essi anche gli imperatori omaggiano il sacrario del re. Nella prima metà del primo millennio ogni riferimento al sito svanisce: nasce uno dei grandi misteri della storia, la scomparsa della tomba di Alessandro Magno.

La tomba - Scomparso Alessandro Magno, i suoi generali competono per raccogliere l'eredità dell'impero: possedere le spoglie di Alessandro Magno è fondamentale per legittimare il potere del successore. Lo fa Tolomeo. Nel centro di Alessandria sorge il mausoleo, molti testi antichi lo attestano, che ospita le spoglie mortali di Alessandro Magno, tappa obbligata per molti secoli: persino i potenti di Roma vi si recano.

Impero Romano d'Oriente - Dalla seconda metà del III secolo D. C. s'interrompono le fonti attendibili riguardo la tomba: l'Impero Romano sta attraversando una fase di ribellione, la crisi economica e la cattiva amministrazione delle province ha seminato dissenso. È nell'Impero Romano d'Oriente che scoppiano le rivolte più violente. Diocleziano è costretto a mettere in ginocchio Alessandria. Molti fonti letterarie di una città difficile da attraversare a causa del crollo degli edifici sulle vie. Proprio in questo periodo anarchico si perdono le notizie della tomba: alcuni studiosi ne ipotizzano la distruzione durante le insurrezioni.

Ascesa del cristianesimo - Tuttavia nel IV secolo D.C. appare un isolato cenno in un testo di Libiano di Antioca: la salma di Alessandro Magno, dunque, si troverebbe ancora ad Alessandria. In questo periodo l'imperatore Costantino ufficializza il cristianesimo come religione ufficiale dell'impero. Alcuni studiosi credono che durante l'ascesa della cristianesimo, l'aurea semi divina di Alessandro Magno, morto seicento prima, venerato come un dio pagano, possa rappresentare una minaccia per i cristiani. La lotta al paganesimo e al politeismo contempla la distruzione di importanti santuari del culto bandito: la teoria più accreditata rimane quella della tomba di Alessandro Magno distrutta in questo periodo.

San Marco - Ma c'è una teoria sul mistero della tomba più interessante. La scomparsa dei riferimenti alla tomba del re coincide con la comparsa, per la prima volta nella storia, di fonti letterarie riguardo alla tomba di San Marco, morto 350 anni prima, sita nel centro di Alessandria nello stesso crocevia della parte antica: lo fa San Girolamo nel De viris illustribus scritto a Betlemme nel 392 D.C. La tomba di Alessandro Magno fondatore della città è diventata quella di San Marco fondatore della cristianità ad Alessandria e primo vicario cristiano in Egitto?
La tesi è rivoluzionaria ed è avvalorata da robusti indizi evidenti in tutto il territorio dell'Impero Romano: la consuetudine di ribattezzare templi pagani in chiese e basiliche cristiane.

Venezia - Le conseguenze di questa terza ipotesi hanno strascichi bizzarri. Secondo la leggenda la salma di San Marco fu trasportata da Alessandria a Venezia da due mercanti, Buono, tribuno di Malamocco, e Rustico da Torcello. I mosaici nella Basilica di San Marco ne raccontano del furto realizzato grazie a uno stratagemma: le reliquie del patrono di Venezia, nascoste in una cesta, furono coperte da carne di maiale; le immagini mostrano i dignitari musulmani disgustati nello scoprire il contenuto sacrilego della cassa, poi viene rappresentato l'arrivo trionfante a Venezia. Alessandro Magno o San Marco: le spoglie della tomba a chi appartengono?

Oggi non ci sono reperti archeologici della tomba. Inoltre, Alessandria è una metropoli moderna in cui gli scavi sono difficili da realizzare: la tomba è andata perduta, anche se la ricerca millenaria continua.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 
Altri articoli Home

Empress il fumetto di Mark Miller e Stuart Immonen da cui è stato tratto il film

Empress è il fumetto scritto e disegnato da Mark Millar e Stuart Immonen. Questo albo in America è stato pubblicato dalla Icon, proprietà Marvel Comics, mentre in Italia è arrivato nel giugno scorso grazie alla Panini Comics. Dal fumetto di Millar e Immonen è stato tratto un film che presto sarà disponibile...

 

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds, recensione videogame per PS4

Horizon Zero Dawn: The Frozen Wilds è l’espansione single-player del videogioco sviluppato da Guerrilla Games, uno dei migliori open-world della generazione e uscito in esclusiva solo su PS4. Il sorprendente prodotto della software house olandese ha creato un mondo meraviglioso e credibile, grazie a una storia raccontata in maniera int...

 

Justice League, nuove immagini del film DcComics

Sono state diffuse nuove immagini di “Justice League", il film diretto da Zack Snyder. Nelle immagini vediamo Bruce Wayne-Batman (Ben Affleck), Flash (Ezra Miller), Aquaman (Jason Momoa) e Cyborg (Ray Fisher). In altre immagini c’è Diana Prince-Wonder Woman (Gal Gadot). La trama s’incentra sulla scomparsa di Superman, con...

 

Image Comics, The Family Trade: il potere raccontato oggi

“The Family Trade” è la nuova miniserie fumettistica, cinque i numeri previsti, pubblicata da  Image Comics. Dopo il debutto lo scorso mese, il secondo numero uscirà il 15 novembre. Il fumetto gode di una location fittizia suggestiva. La trama è, infatti, ambientata in una città-isola, sita nel bel mezz...

 

Marvel Comics, la nuova serie di Falcon: esce l'atteso secondo numero

“Falcon 2”, il fumetto targato Marvel Comics, esce oggi 8 novembre. La nuova serie è stata accolta con successo, grazie alla rilettura del supereroe portato a confrontarsi con dinamiche di carattere sociale che riflettono l'attualità statunitense. La trama di “Falcon” è ambientata in una realistica Chic...

 

Just Dance 2018, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Just Dance 2018 è il videogioco sviluppato da Ubisoft, il punto di riferimento ormai da anni per il genere dei rythm game su console, come testimoniano i dati di vendita e il successo del brand. La stessa uscita annuale rafforza costantemente la presenza della serie sul mercato, per un titolo capace di ritagliarsi una grossa fetta di utenza ...

 

DC Comics, Liam Sharp disegna Batman/Wonder Woman in uscita a febbraio

Liam Sharp è un veterano delle storie di Batman. Inoltre, ha disegnato l'acclamata serie, in corso, con protagonista Wonder Woman, in epoca Rebirth. Al recente Stan Lee Comic Con, tenutosi a Los Angeles, il fumettista è nel team di una serie, targata DC Comics, incentrata sulla Principessa delle Amazzoni e l'Uomo Pipistrello. Il fum...

 

Assassin's Creed Origins, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Assassin's Creed Origins è il videogioco sviluppato da Ubisoft, che nel tempo è stata capace di creare uno dei brand più famosi, riconoscibili e venduti nel panorama videoludico, andando anche ad abbracciare il cinema hollywoodiano con il film di Michael Fassbender. Dopo circa dieci anni dall’esordio della saga, la softwa...

 

Lucca Comics and Games 2017 tra gli incontri dedicati a Zerocalcare e i Premi Gran Guinigi

Lucca Comics and Games 2017 è arrivata al suo ultimo giorno, oggi 5 novembre si chiudono i cinque giorni di eventi e divertimento. Tanti sono gli appuntamenti da non perdere in questa domenica di novembre. In mattinata ci sarà un incontro con Zerocalcare dal titolo “Di macerie, profezie e altri accolli”: il fumettista roma...

 

Lucca Comics and Games 2017 arriva Feltrinelli Comics una nuova divisione della grande casa editrice

La Feltrinelli Comics avrà come curatore uno dei nomi più conosciuti nel mondo dei fumetti italiani, Tito Faraci. Durante la presentazione Faraci ha presentato alcuni degli autori che hanno da subito aderito a questo nuovo progetto. La grande avventura avrà inizio a gennaio con i primi due albi, il primo sarà “Un A...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni