X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Andy Warhol, la Venere di Botticelli è nelle nuove opere scoperte nel computer Amiga

25/04/2014 19:16
Andy Warhol la Venere di Botticelli nelle nuove opere scoperte computer Amiga

Andy Warhol in un computer Amiga conservò alcune opere digitali. Tra queste immagini c'è "La Nascita di Venere" di Botticelli, e la scoperta è giunta in maniera inaspettata: c'è anche la zuppa di latta della Campbell tra le immagini scovate.

Andy Warhol ha nuove opere d’arte: il Museo che porta il suo nome ha annunciato giovedì 24 aprile 2014 la scoperta di immagini digitali dell'artista pop. Si tratta di opere che erano conservate su floppy disk per quasi 30 anni.

Amiga. Il computer in questione è un Amiga del 1985, e le opere di Andy Warhol sono state aperte dalla Carnegie Mellon University Computer Club. “Warhol vide i limiti della sua pratica artistica  - ha riferito il direttore del museo Eric Shiner - Queste immagini generate al computer sottolineano il suo spirito di sperimentazione e la sua volontà di abbracciare nuovi media”. 

Immagini di Andy Warhol.

Le opere. I lavori furono commissionati a Andy Warhol dalla Commodore International, ora non più esistente. L'obiettivo del committente era mostrare le capacità del computer, che poteva generare immagini con grafica avveniristica per l’epoca, anche attraverso tavoletta grafica. Si tratta di una rielaborazione de “La Nascita di Venere” di Botticelli, di un autoritratto virato con colore verde, di una raffigurazione della zuppa di latta della Campbell.

La scoperta. Il rischio era che i lavori potessero andare perduti, e il merito della scoperta è di Cory Arcangel, artista che ha guardando un filmato su YouTube vide Andy Warhol promuovere il rilascio di Amiga 1000 nel 1985. Curiosando ha chiesto al capo archivista del museo di poter sbirciare tra la collezione di Warhol.

Le immagini. "Nelle immagini si scorge un artista maturo che aveva trascorso circa 50 anni per sviluppare uno specifico coordinamento tra mano ed occhio - ha detto l’archivista Matt Wrbican su Andy Warhol - Ora questo artista si trova improvvisamente alle prese con una bizzarra nuova sensazione di un mouse che usa come pennello nei pochi centimetri dello schermo".

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Elio Grimani
Home
 
Personaggi correlati
Andy Warhol



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni