X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

La quarta stagione di The Walking Dead è finita: tempo per riflettere e sopravvivere fino alla prossima

09/04/2014 13:06
La quarta stagione di The Walking Dead finita tempo per riflettere sopravvivere fino alla prossima

The Walking Dead con l'ultima quarta stagione ha lasciato Rick Grimes più combattivo di prima. Per chi volesse continuare la saga, non mancano videogame e giochi da tavolo.

La pace che viene prima della rabbia. ">La pace che viene prima della rabbia. Con il tempo Rick Grimes batte la sua linea di forte impatto alla fine della quarta stagione finale, e la maggior parte di noi probabilmente ha  condiviso il suo sentimento. Questo sarebbe un buon momento di smettere di leggere se non avete ancora visto la serie tv. Il nostro leader coraggioso e il minuto gruppo di combattenti, tra cui suo figlio, sono aggressivamente reclusi  in una carrozza del treno che serve come un carcere temporaneo, o forse come ripostiglio per la carne. Lo spirito di Rick non è minato dalla circostanza. Non è frenetico o arrabbiato. Egli è in realtà calmo, lucido e razionale. Sta vivendo la sua rabbia, ma non il tipo di rabbia con cui la maggior parte delle persone si identifica. È  controllato, e ad un certo livello soddisfatto, perché Rick ha finalmente accettato la via del nuovo mondo .

Chi è Chi? "The Walking Dead " ci ha attanagliato in un giro infernale per quattro stagioni massacranti, lasciandoci con un forte desiderio di sangue e di vendetta. A questo punto, probabilmente sarete giunti alla consapevolezza che gli zombie non sono necessariamente i morti che camminano. Lo stesso titolo può essere riferito anche ai non-zombie. È un tema interessante di conversazione sullo  zombie show, ma una cosa è  perfettamente chiara dopo questo anno, un dettaglio su cui davvero non si può discutere... L'umanità è il vero mostro nel nostro racconto zombie pieno di orrore.

L'integrità degli ZombieGli zombie sono i buoni ? Pensateci. Gli zombie non sono ipocriti. Essi vogliono semplicemente mangiare. Essi non sono pentiti tra di loro nel  mangiarsi a vicenda . Noi tutti sappiamo dove stare con gli zombie, perché non hanno un programma segreto. Camminano in giro con le pulsioni primarie, e solo per questo meritano un giudizio più favorevole rispetto a molte delle persone che vivono nella serie tv. Lo abbiamo tutti compreso. Rick Grimes certamente si, lui è stufo della cattiva gente (gioco di parole totalmente - si deve vedere il finale per comprenderlo).

Le conseguenza degli ZombieQuindi, ora che abbiamo atteso mesi per trasformare la nostra rabbia silenziosa in una maestosa resa dei conti, cosa dobbiamo fare? Possiamo solo scegliere il letargo per diversi mesi, o possiamo decidere di giocare con il game:

1) Se si desidera aumentare la posta in gioco , "World War Z", potrebbe essere un’ottima soluzione di azione, con corse veloci, e performance aumentate. L'azione è frenetica e la tensione è soffocante. Vi piacerà!

2 ) Se siete restii ad introdurre una nuova storia di zombie nella vostra vita, potete giocare al videogioco “The Walking Dead”, trovandovi in decisioni simili a quelle di Rick inerenti la vita o la morte. Oppure, cimentarvi in “The Walking dead”, gioco da tavolo dove dovrete combattere attraverso terre desolate di zombie. Entrambi i giochi metteranno alla prova notevolmente il vostro buon senso apocalittico e d’intraprendenza.

3) La posta in gioco ancora non abbastanza alta? GD Casino offre una nuova esperienza di ansia con i non morti attraverso il gioco Zombies slot machine. Potrete sradicare la popolazione mangia-carne con proiettili e lame, usando mazze chiodate e vendendo zampillare il sangue dal cervello di sangue. Chi poteva immaginare che il pericolo potesse essere così eccitante?

Un uomo cambiatoPrima che tu lo sappia, saremo su quel treno con Rick e la sua allegra banda di sopravvissuti. Staremo tramando il nostro piano di fuga, se non lo abbiamo già fatto, con lo sterminio in mente del clan cannibale di Terminus. Rick ha detto , "stanno facendo cazzate con le persone sbagliate", ha detto con fiducia e convinzione. L'apocalisse lentamente e brutalmente sta plasmando il nostro sceriffo di fiducia. Ora è un uomo risvegliato che appartiene al mondo in cui vive. Attenzione Terminus!

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Elio Grimani
Home
 
Serie TV correlate
The Walking Dead

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Good Omens, la serie tv: Michael Sheen e David Tennant guidano il cast

Amazon ha annunciato che gli attori Michael Sheen (“Masters of Sex) e David Tennant (“Broadchurch") interpreteranno i protagonisti della miniserie televisiva “Good Omens" (Titolo italiano: “Buona apocalisse a tutti”) che debutterà sulla piattaforma streaming Amazon Prime Video nel 2019.  Connotata da un'im...

 

Il Trono di Spade 7, Nikolaj Coster-Waldau strizza l'occhio ai fan e difende l'ambiente

"ll Trono di Spade 7" è in pieno svolgimento e i fan sono in subbuglio: si preparano grandi avvenimenti nel continente di Westeros e la battaglia finale fra umani e non-morti sta per avere inizio. Mentre infuria la lotta per il controllo dei Sette Regni, in molti stanno cercando di tener dietro agli intrecci della trama e alle parentele che,...

 

Purché finisca bene, episodio 'La tempesta': un'improvvisa esigenza di maturità

Rai 1 ripropone l'episodio “La tempesta" (trasmesso per la prima volta il 28 aprile 2014) della serie "Purché finisca bene".  Il racconto prende avvio dalla scomparsa di Aldo Del Serio, il quale si trovava in vacanza ai tropici insieme alla moglie. A seguito di uno tsunami nessuno riesce a mettersi in contatto con lui e ciò...

 

Liar, tradimenti e inganni nella nuova serie tv

La serie televisiva “Liar” debutterà il 27 settembre negli Stati Uniti sul canale SundanceTV. Si tratta di un thriller psicologico articolato in sei puntate, creato e scritto dai produttori e sceneggiatori Harry e Jack Williams di Two Brothers Pictures ("The Missing", “Fleabag”). La trama si svolge attorno alle ...

 

L'ambasciata, rischi e tentativi nella terza puntata della serie spagnola

La terza puntata della serie televisiva spagnola “L’ambasciata” (Titolo originale: “La embajada”) va in onda questa sera su Rai 1 a partire dalle 21.25. La trama pone al centro il personaggio di Luis Salinas (Abel Folk), il nuovo ambasciatore spagnolo in Thailandia che si trasferisce insieme alla sua famiglia a Bangko...

 

The Walking Dead, la tragica morte di uno stuntman non influirà sulla trama

"The Walking Dead", la nuova stagione della più popolare serie tv sul mondo degli zombie, ha subito un evento tragico nel mese di luglio: lo stuntman John Bernecker è morto durante le riprese del programma dopo una caduta da alcuni metri. Nonostante la pluriennale esperienza l'uomo, che aveva avuto piccole parti in "Logan" e "Piccoli ...

 

Preacher, seconda stagione: intervista all'attrice Julie Ann Emery

Abbiamo intervistato in esclusiva l'attrice statunitense Julie Ann Emery, interprete del personaggio di Lara Featherstone nella serie televisiva "Preacher".  Leggi la trama D: La seconda stagione di "Preacher" ha debuttato negli Stati Uniti il 25 giugno 2017, il giorno successivo è stata resa disponibile su Amazon Prime Video. Le...

 

Atypical, la serie tv che racconta l'autismo debutta su Netflix

La serie televisiva intitolata “Atypical" debutta domani sulla piattaforma streaming Netflix. Creata da Robia Rashid (“The Goldbergs", “Will & Grace”), concede allo spettatore un racconto di formazione che vede protagonista Sam, un diciottenne autistico che ricerca amore e indipendenza. Il ragazzo intraprende un percor...

 

Velvet, l'ultima puntata della quarta stagione tra ritorno e vendetta

La quarta stagione della serie televisiva intitolata “Velvet” è stata trasmessa dall’emittente spagnola Antena 3 dal 5 ottobre al 21 dicembre 2016. In Italia va in onda su Rai1 dal 6 luglio 2017. La trama si concentra sulle vicende della sarta sarta Anna Ribera, interpretata dall'attrice Paula Echevarrìa. Nel p...

 

Recensione della serie tv 'I'm Sorry'

"I'm Sorry" è una commedia frizzante e godibile che affronta le vicende di vita quotidiana di una comica quarantenne californiana, moglie e madre di una bimba. La storia ricalca molto la vita della protagonista Andrea Savage che nella serie tv ha inserito vari elementi autobiografici, comunque riconducibili a una vasta porzione della middle ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni