X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Libro Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana: un garbuglio di modernità

11/03/2014 14:40
Libro Carlo Emilio Gadda Quer pasticciaccio brutto de via Merulana un garbuglio di modernità

Classici - "Quer pasticciaccio brutto de via Merulana": il successo del romanzo autorizza la realizzazione liberamente tratta del noir "Un maledetto imbroglio" (1959) diretto e interpretato da Pietro Germi, con Claudia Cardinale interprete di Assuntina, e della miniserie tv omonima (1983) per la regia di Piero Schivazappa con Flavio Bucci nel ruolo del commissario Francesco "Ciccio" Ingravallo.

Quer pasticciaccio brutto de via Merulana di Carlo Emilio Gadda - Pubblicato nel 1957, tema di spicco del romanzo di Gadda è quello del “garbuglio” che si presta in particolar modo all'indagine poliziesca. Fin dalle prime pagine di “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana” incontriamo il commissario Ingravallo, alter ego dello scrittore milanese, assorto in una riflessione di natura burocratica e giuridica che atterra sulla ragione filosofica: “Sosteneva, fra l'altro, che le inopinate catastrofi non sono mai la conseguenza o l'effetto che dir si voglia d'un unico motivo, d'una causa al singolare: ma sono come un vortice, un punto di depressione ciclonica nella coscienza del mondo, verso cui hanno cospirato tutta una molteplicità di causali convergenti. Diceva anche nodo, o groviglio, o garbuglio, o gnommero, che alla romana vuol dire gomitolo. Ma il termine giuridico «le causali, la causale» gli sfuggiva preferentemente di bocca: quasi contro sua voglia. L'opinione che bisognasse «riformare in noi il senso della categoria di causa» quale avevano dai filosofi, da Aristotele o da Emmanuele Kant, e sostituire alla causa le cause era in lui un'opinione centrale e persistente: una fissazione, quasi: che gli evaporava dalle labbra carnose, ma piuttosto bianche, dove un mozzicone di sigaretta spenta pareva, pencolando da un angolo, accompagnare la sonnolenza dello sguardo e il quasi-ghigno, tra amaro e scettico, a cui per «vecchia» abitudine soleva atteggiare la metà inferiore della faccia, sotto quel sonno della fronte e delle palpebre e quel nero píceo della parrucca. Così, proprio così, avveniva dei «suoi» delitti. «Quanno me chiammeno!... Già. Si me chiammeno a me... può sta ssicure ch'è nu guaio: quacche gliuommero... de sberretà... ' diceva, contaminando napolitano, molisano, e italiano. La causale apparente, la causale principe, era sì, una. Ma il fattaccio era l'effetto di tutta una rosa di causali che gli erano soffiate addosso a molinello (come i sedici venti della rosa dei venti quando s'avviluppano a tromba in una depressione ciclonica) e avevano finito per strizzare nel vortice del delitto la debilitata «ragione del mondo». Come si storce il collo a un pollo”.

Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo: se non ci siamo anche noi, quelli ti combinano la repubblica

Trama - “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana” è ambientato a Roma negli anni del fascismo. Il commissario di polizia Ciccio Ingravallo sta indagando su un furto di gioielli in un appartamento di Via Merulana al civico 219, nei pressi del Colosseo. Vittima del furto è la vedova Menegazzi, contessa di origini venete. Nello stesso palazzo vivono anche i suoi amici, i Balducci. Presto il commissario è costretto a occuparsi del delitto di Liliana Balducci. Anche in questo caso, sono sottratti valori dall'abitazione. Ingravallo ipotizza che il furto della Menegazzi e l'omicidio di Liliana siano collegati. Tra i sospettati ci sono il nipote di Liliana, Valdarena, che scopre il cadavere, ma viene scagionato. L'attenzione si sposta sulle ex domestiche della donna, accolte come figlie e bruscamente licenziate. Lungo gli ambienti della ricca borghesia romana e quelli del sottoproletariato, patenti di nobiltà, buone maniere e vizietti taciuti, l'indagine si focalizza per gradi su vari personaggi come Zamira, ex prostituta, circondata da giovani da avviare alla carriera: una delle ragazze porta al dito un anello che è parte della refurtiva relativa alla contessa. La ragazza protesta che il gioiello le è stato prestato da una cugina. Il giallo sembra trovare una soluzione con Assuntina, una delle domestica di casa Balducci, fermata e interrogata: la presunta colpevole, tuttavia, si proclama innocente.

Pirandello, Pensaci, Giacomino!: l'umorismo pirandelliano del professor Toti 

Il delitto, la vita e la realtà: un groviglio di concause da districare - Esiste un caos positivo, essenza di ogni forma di vita, e un caotico negativo: il figlio dell'inadempienza sociale dell'uomo o il prodotto della morte, intesa come destrutturazione di un organismo. Anche il cadavere di Liliana è descritto con un sinonimo dell'imbroglio, con la ferita che “palesava come delle filacce rosse, all'interno, tra quella spumiccia nera der sangue, già raggrumato, a momenti: un pasticcio! Con delle bollicine rimaste a mezzo”.
Il delitto è la manifestazione patologica di un disordine sociale. Contro i falsi ideali Gadda combina la mescolanza di linguaggi – dal dialetto all'aulico – all'uso di registri diversi – dal sublime al grottesco. L'espediente narrativo dell'enumerazione oggettiva, per esempio l'elenco dei gioielli ritrovati, rivela un aspetto di deformazione grottesca: un pastiche di portata più vasta.

Libri Guareschi, Mondo piccolo: Gente così, indimenticabili don Camillo e Peppone

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

Altri articoli Home

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 

Recensione film Spider-Man: Homecoming

Spider-Man: Homecoming costituisce un nuovo e promettente inizio per l’eroe Marvel Comics. Un avvio che propone alcune interessanti novità rispetto ai film del passato. Dopo gli Avengers, Ant-Man e la serie "Guardiani della Galassia", la Marvel, con questo nuovo lungometraggio, continua a proporre avventure accattivanti che uniscono un...

 

Dynamite Entertainment, John Wick: dal film al fumetto in uscita

Dynamite Entertainment annuncia l'uscita per settembre del fumetto “John Wick”. Il progetto nasce grazie alla collaborazione della casa editrice con la Lionsgate Films. La trama verterà sulle origini del popolare sicario interpretato per il grande schermo da Keanu Reeves. Dunque, seguiremo un giovane protagonista appena uscito d...

 

Star Comics, in arrivo il fumetto su Rai: fantasma protettore di un futuro incerto

Star Comics pubblica la serie targata Valiant, scritta da Matt Kindt e disegnata da Clayton Crain: saranno due volumi in uscita il 12 luglio, rispettivamente intitolati “Rai - Il fantasma del Giappone” (con i primi quattro numeri della serie comics) e “Rai - Battaglia per il nuovo Giappone” (#5-8). Gli albi saranno disponibi...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni