X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione Il mistero del terzo miglio di Colin Dexter: indaga l'ispettore Morse

27/02/2014 15:15
Recensione Il mistero del terzo miglio di Colin Dexter indaga l'ispettore Morse

"Il mistero del terzo miglio" di Colin Dexter (Sellerio Editore Palermo): in questo episodio, "una batteria di omicidi di cui non si intravvede né scopo né causa, un paio di messaggio indecifrabili, e poi scambi di personalità, sconvolgenti rivelazioni, incroci scandalosi tra università e mondo del sesso a pagamento".

Il mistero del terzo miglio di Colin Dexter (Sellerio Editore Palermo) - Albert Gilbert, seduto in un pub nella periferia londinese, pensa al fratello John, ucciso in Africa settentrionale. Ha un altro fratello, l'inseparabile gemello Alfred. Insieme non sono riusciti a proteggere John, pensa tornando con il ricordo all'alba del 2 novembre 1942, durante l'Operazione Supercharge contro la Pista Rahman, a ovest di El Alamein. Alf e Bert avanzano alla guida dei loro carri armati lungo il ciglione Kidney, in bocca al fuoco dei tedeschi: “Gilbert non era mai riuscito a capire come mai quella particolare manovra fosse poi stata considerata dagli storici un miracoloso trionfo della pianificazione strategica, perché il suo contribuito alla battaglia – breve, ma non privo di eroismo – gli aveva lasciato solo il ricordo della folle confusione che lo aveva circondato durante l'attacco sferrato nel cuore della notte”. Tra le lamiere del primo assalto, si fa strada l'8 Brigata Corazzata a rinforzo. In mezzo alla carneficina un tenente del Royal Wiltshire, noto per la puntigliosità e una mite arroganza, gli ordina il ritiro sulla cresta del Kidney: “Persino lì, in mezzo a quell'orribile carneficina, la voce sembrava ancora quella di un annunciatore radiofonico d'anteguerra, secca e precisa, con il tipico accento di Oxford”.
Albert è ferito a una gamba, ma copre le spalle del tenente quando sente la voce di un soldato dentro un carro incandescente. Tenta di salvarlo. Non riesce ad aprire la botola da solo, chiede aiuto all'ufficiale che per tutta risposta lo esorta ad allontanarsi: “E così Gilbert si era allontanato strisciando sulla sabbia e, piangendo in preda alla frenesia della sua angoscia, aveva alzato la faccia sporca per cercare con occhi pieni di lacrime lo sguardo di quell'ufficiale... lo sguardo vuoto del codardo. Oltre a ciò ricordava ben poco, soltanto le grida del suo compagno d'armi che bruciava. E solo più tardi gli era sembrato di averne riconosciuto la voce, perché non l'aveva mai visto in volto”.

Recensione Carnevale in giallo: lo raccontano gli autori di casa Sellerio

Sfumature della grammatica inglese - L'ispettore capo investigativo Morse della Thames Valley Police è nel suo ufficio contemplando le proprie sregolatezze tra soddisfazione e avvilimento. Da poche ore si è promesso di cambiare stile di vita in fatto di cibo, alcol e tabacco. Passati i cinquant'anni, meglio astenervisi. In tarda mattinata riceve la telefonata dal preside di Lonsdale con l'invito a pranzo. Vanificato i ferrei propositi, davanti a un gin e vermut, più volte rabboccato, Morse accoglie la preoccupazione del preside riguardo al professor di Lettere antiche, Browne-Smith, assente da qualche giorno. Ha lasciato un biglietto che non convince. Secondo il preside, non può averlo scritto il professore: mancano le virgole, il vezzo linguistico del puntiglioso Browne-Smith, e ammette un errore di ortografia. Morse concorda, ha studiato per il professore al primo anno del college, e conosce la sua ossessione ortografica. Che sia morto?

Pirandello, Pensaci Giacomino!: l'umorismo pirandelliano del professor Toti

In attesa del primo cadavere, un aspetto curioso del carattere dell'ispettore Morse - Intanto, la visita riaccende i ricordi del Lonsdale. Quando studiava con impegno superando il biennio con il massimo dei voti. Poi a metà del terzo anno, l'incontro fatale e l'interruzione dello studio. Il bimestre successivo è costretto a lasciare il St John: umiliato, benché non “del tutto annientato nello spirito”. Il padre, invece, amareggiato, un mese prima della sua dipartita, consiglia al figlio un impiego nella polizia.

Recensione 12 anni schiavo: dal libro di Solomon Northup al film di Steve McQueen

Il necrofobico Morse esamina controvoglia un cadavere e discorre con il patologo attempato e cinico - Soggetto ad acrofobia, aracnofobia, misofobia, ornitofobia, necrofobia, più o meno incurabili, l'ispettore Morse scorge il telo impermeabile verde su un cadavere appena ripescato dalle acque del canale. Sente l'avversione crescere, misura circa un metro, sarà quello di un bambino? Il patologo riferisce di un maschio sui sessanta/sessantacinque anni, caucasico a cui mancano testa, mani e gambe. Un tronco mutilato, ben nutrito. L'uomo è, quasi certamente, stato ucciso prima di essere fatto a pezzi e buttato in acqua. Probabilmente trascinato dalla corrente fino a Thrupp.

Pubblicato nel 1983, Il mistero del terzo miglio è la sesta indagine della celebre serie poliziesca di Colin Dexter - divenuta un successo televisivo - con protagonista l'ispettore Morse. Nel rispetto della tradizione, il metodo investigativo è deduttivo. Lungo scenari, meteo e humour di piglio British, la soluzione dell'enigma si rivela con l'ultimo pezzo che ricomporre il puzzle in cui, certamente, niente è come sembra.
Della serie, la Sellerio ha già pubblicato: “L'ultima corsa per Woodstock” (2010), “Al momento della scomparsa la ragazza indossava” (2011), “Il mondo silenzioso di Nicholas Quinn” (2012), “Niente vacanze per l'ispettore Morse” (2012) e “L'ispettore Morse e le morti di Jericho” (2013). I restanti titoli sono di prossima pubblicazione.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione Tokyo Ghost un futuro assuefatto alla tecnologia pubblicato dalla Bao Publishing

Tokyo Ghost vol.1, è la nuova graphic novel pubblicata dalla Bao Publishing lo scorso 16 marzo. In questo nuovo lavoro troviamo un futuro prossimo lontano da tutto quello che conosciamo, ma in qualche modo simile alla realtà che ci viene prospettata con il passare del tempo. Questa opera è stata un frutto congiunto tra Rick Rem...

 

Recensione Chinamen un fumetto che racconta la collettività cinese in Italia pubblicato da BeccoGiallo

Chinamen – Un secolo di Cinesi a Milano, è un fumetto che racconta la collettività cinese in Italia pubblicato dalla casa editrice BeccoGiallo. La storia inizia da quando sono arrivati per la prima volta in Italia per poi continuare lungo il corso del secolo, fino ad arrivare ad oggi. Il fumetto espone alcune delle storie pi&ugr...

 

Comics Guardiani della Galassia, il film a fumetti

Comics Guardiani della Galassia Vol. 2 raggiungerà le sale cinematografiche dalla fine del prossimo mese di aprile e vedrà ancora una volta protagonisti Zoe Saldana nelle verdi vesti di Gamora, Chris Pratt sarà Star-Lord mentre Karen Gillan vestirà nuovamente i panni di Nebula. Diverse sono state nel corso degli ultimi m...

 

Mass Effect Andromeda, recensione videogame per PS4 e Xbox One: l'inizio della fine

Mass Effect Andromeda è il videogioco sviluppato da Bioware e pubblicato sotto l’ala protettrice di Electronic Arts, che ha prelevato la saga dopo lo straordinario primo capitolo uscito originariamente su Xbox 360. La trilogia, pietra miliare della scorsa generazione, ha rappresentato un capolavoro all’interno dell’universo...

 

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica dai fumetti alla seconda stagione Tv

Dirk Gently, Agenzia di investigazione olistica è la serie televisiva creata da Max Landis che esplora casi apparentemente inspiegabili che coinvolgono aspetti ed elementi soprannaturali. Due giovani che non hanno nulla in comune si ritrovano casualmente coinvolti in qualcosa di trascendentale ed interconnesso alla realtà e tra la ril...

 

IDW Publishing, Darkness Visible: il fumetto horror in cui umani e demoni convivono nel terrore reciproco

“Darkness Visible #2” esce il secondo numero della miniserie horror pubblicata da IDW Publishing. Il fumetto che ha debuttato a febbraio, conta sulla sceneggiatura di Mike Carey e Arvind Ethan David. I disegni sono a cura di Brendan Cahill, i colori di Joana Lafuente. "Darkness Visible" presenta uno scenario horror di natura fanta...

 

Una nuova graphic novel, Comment aborder les filles en soirées

L’Editore francese Urban Comics pubblica un albo dalle narrazioni intimiste che elabora uno dei quesiti più comuni del genere umano, come abbordare le ragazze alla sera. Viene mostrato uno spaccato della vita serale di giovani ragazzi e ragazze che amano conoscersi e flirtare con il relativo timore del rifiuto o della presunta inadegua...

 

Panini Comics, Star Wars 1 - Luke colpisce in ristampa: spazio e fantascienza nel fumetto bestseller

Panini Comics ristampa “Star Wars 1 - Luke colpisce” sotto l'etichetta di Star Wars Collection. L'edizione cartonata raccoglie i primi sei numeri della serie comics scritta da Jason Aaron e disegnata da John Cassaday. Dal debutto nel gennaio del 2015, il fumetto è diventato un bestseller con milioni di copie andate a ruba negli S...

 

I videogiochi ambientati su Marte: l'unione tra Pianeta Rosso e virtuale

Marte e i videogiochi, un connubio che negli ultimi anni ha partorito titoli e visioni interessanti, tra fantascienza distopica e segrete basi scientifiche, per produzioni che hanno sviscerato anime e pericoli del Pianeta Rosso. L’interesse decennale suscitato da Marte si è alimentato grazie a racconti e opere letterarie, che hanno sca...

 

Da Aliens: Defiance a Life - Non superare il limite: quando lo spazio si presta all'horror

"Aliens: Defiance”, la fortunata serie mensile targata Dark Horse, giunge al decimo numero dopo il debutto nell'aprile del 2016. La trama, temporalmente collocata tra il primo (1979) e il secondo film (1986) - rispettivamente diretti da Ridley Scott e James Cameron - ha come protagonista Zula Hendricks, colonial marine assegnata alla squadra...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni