X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Libro Capitano Kidd: la storia del pirata e del suo leggendario tesoro

26/02/2014 15:30
Libro Capitano Kidd la storia del pirata del suo leggendario tesoro

William Kidd viene impiccato nel 1701 con l'accusa di pirateria. Con la sua morte comincia il mistero di un immenso tesoro nascosto in un'isola segreta che alimenta i sogni di tanti avventurieri. La figura del Capitano e del suo leggendario tesoro continuano a ispirare il mondo di cinema, fumetto e videogiochi, quello della musica e della letteratura.

William Kidd nasce intorno al 1650 a Dundee lungo la costa scozzese. Trasferitosi a New York, comincia la carriera di uomo di mare. Da mozzo a capitano, si costruisce una solida reputazione, rispettato lungo le Americhe. Nel 1696 è un cacciatore di pirati che lavora per una cooperazione di ricchi aristocratici e mercanti inglesi. È l'epoca del fruttuoso commercio messo in piedi grazie alla Compagnia Orientale delle Indie. Tuttavia, gli affari sono minacciati dalla presenza dei pirati. Il pirata Henry Every attaccando le navi dell'imperatore Mogul avvia una crisi diplomatica. Kidd è incaricato dalle autorità britanniche a dare la caccia ai pirati: non come ufficiale della Marina, ma da corsaro. Il corsaro ha una nave e un equipaggio con il permesso, la cosiddetta lettera di còrsa, firmata da re Guglielmo III nel caso di Kidd, per razziare navi mercantili nemiche. A Kidd viene affidata una potente nave, nuova di zecca , dotata di 34 cannoni: la Adventure Galley. All'epoca l'Inghilterra è in guerra con la Francia, quindi Kidd e i suoi uomini possono catturare i mercantili francesi.

Libri mitologia norrena: Thor, il mistero di un armamento di ultima generazione

Il sistema vigente è quello del “niente preda niente paga”: la ricompensa per Kidd e l'intero equipaggio consiste nel bottino che riescono a procacciarsi. Al tempo è un modo lucroso per accumulare denaro: si stimano dalla 500 alle 3500 sterline per ogni membro dell'equipaggio, quando la paga media di un marinaio è stimata intorno alle 45 sterline annue.
Passati i 18 mesi convenuti, al largo di Madagascar e nell'Oceano Indiano, senza pirati o navi nemiche sulla propria rotta, l'equipaggio di Kidd comincia a manifestare la volontà di attaccare indiscriminatamente. Nonostante, il reato di pirateria sia punito con l'impiccagione.

La macchina di Anticitera: il gioiello di ingegneria capace di sfidare il XXI secolo

Nel 1698 Kidd incrocia un grande mercantile, la Quedagh Merchant con un enorme tesoro documentato a bordo: oro, argento, seta e gioielli per un valore di quattrocentomila sterline equivalenti a circa sessanta milioni di sterline odierne. La caccia volge al termine: sequestrato il bottino della nave francese, il Capitano Kidd torna a New York, deciso a riabilitare il proprio nome. Ma viene arrestato: il mercantile, in realtà, appartiene a un potente commerciante indiano. Da una parte, l'impero indiano pretende la testa di Kidd, dall'altra il governo britannico non intende sacrificare il commercio con l'Oriente.
Kidd offre al Governatore di New York parte del bottino nascosto – equivalente a circa due milioni di sterline di oggi – in cambio della propria liberazione. Lord Bellomont incassa la somma, ma per Kidd non c'è scampo. Portato in Inghilterra, deve affrontare un processo in cui la prova decisiva a suo favore scompare misteriosamente: le credenziali francesi della Quedagh Merchant che dimostrerebbe la legittimità del sequestro e che lo stesso Kidd non ha pensato di copiare. Inoltre, all'accusa di pirateria si aggiunge quella per omicidio. Il fatto risale al tempo in cui il suo equipaggio è deciso al saccheggio illecito pur di non tornare a casa a mani vuote: nell'avvistare un'imbarcazione olandese alleata, Kidd si rifiuta di attaccarla e deve affrontare l'artigliere, William Moore, a capo del gruppo più ostile al capitano. Kidd afferra un secchio di ferro e lo lancia contro il ribelle colpendolo alla testa. Il giovane successivo, l'uomo muore. Al processo due ex membri dell'equipaggio sono graziati in cambio di una deposizione contro il Capitano Kidd. Dichiarano sotto giuramento che il suo comportamento è omicidio premeditato. William Kidd viene impiccato il 9 maggio del 1701. Durante l'esecuzione la corda si spezza. Per una seconda volta, risale la scala verso il patibolo con una nuova corda al collo. Il suo cadavere è appeso lungo la riva del Tamigi bagnato tre volte dalla marea. Poi, immerso nel catrame, viene lasciato sulla forca per oltre due anni a monito dei marinai con la malaugurata intenzione di imboccare la via della pirateria.
Prima di morire, Kidd gioca invano la sua ultima carta con una lettera al governo in cui propone di barattare la sua libertà in cambio della seconda parte del tesoro: le restanti centomila sterline, quindici milioni oggi.
Da questo episodio nasce la leggenda del tesoro del Capitan Kidd. Molti avventurieri hanno tentato, e continuano a farlo, di scoprire l'isola – tra il Mare della Cina e le isole dei Caraibi – in cui sarebbe nascosto. Forse Lord Bellomont riuscì a mettere mani sull'intera ricchezza. C'è chi, tuttavia, è convinto del contrario: la caccia è ancora aperta, il mito del tesoro del Capitano Kidd sembra non volgere al tramonto.

Per chi volesse approfondire l'argomento: “Capitan Kidd e la guerra contro i pirati” di Robert C. Ritchie (Einaudi) e “The Pirate Hunter: The True Story of Captain Kidd” di Richard Zacks.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

Altri articoli Home

Recensione L'ultimo giorno in Vietnam, un bellissimo fumetto di Will Eisner pubblicato da 001 Edizioni

L'ultimo giorno in Vietnam è un bellissimo fumetto scritto e disegnato dalla leggenda della nona arte Will Eisner. All’interno dell’albo si trovano diverse storie raccolte in modo casuale, senza seguire una linea temporale, dallo stesso Eisner. La casa editrice 001 Edizioni ha deciso di ripubblicare nei primi giorni di luglio que...

 

Recensione Rise of the Black Flame il fumetto scritto da Mike Mignola per Dark Horse Comics

Rise of the Black Flame è il nuovo fumetto pubblicato dalla casa editrice Dark Horse Comics, che unisce tutti e cinque i numeri di questa incredibile serie uscita lo scorso anno. Grazie al grande successo ottenuto, la casa editrice ha deciso di pubblicare l’intera storia in un unico volume. All’interno di questo bellissimo albo, ...

 

Final Fantasy XII: The Zodiac Age, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Final Fantasy XII: The Zodiac Age è la riedizione di un videogioco particolare, un capitolo fatto di ottime idee e importanti innovazioni all’interno di quello che era a suo tempo il brand di Final Fantasy. La saga si era sempre poggiata su un sistema di combattimento a turni ed incontri casuali, peculiare dei giochi di ruolo a stampo ...

 

Wolfenstein II: The New Colossus, anteprima videogame Bethesda per PS4 e Xbox One

Wolfenstein II: The New Colossus è il videogioco sviluppato da MachineGames e pubblicato da Bethesda Softworks, il seguito di uno dei migliori sparatutto degli ultimi anni, lo storico ritorno del tenente B.J. Blazkowicz. La saga ha segnato un intero genere, oltre che l’industria videoludica, con l’uscita nel lontano 1992 di quell...

 

Recensione Wonder Woman l'Amazzone della collana Grandi Opere DC di Jill Thompson

Wonder Woman L’Amazzone è stato pubblicato all’interno della collana Grandi Opere DC e in Italia distribuito dalla Lion divisine di RW Edizioni. Questa nuova storia ci porta alle origini dell’eroina più famosa dell’universo DC Comics, com’è nata e da dove vengono i suoi grandi poteri, ma soprattutt...

 

Recensione The Interview la nuova graphic novel di Manuele Fior di Fantagraphics

The Interview è la nuova graphic novel pubblicata dalla casa editrice americana Fantagraphics, scritta e disegnata da Manuele Fior. L’autore ci porta in un futuro dove i cambiamenti non avvengono con una rivoluzione o con la fine del mondo ma attraverso processi mentali che poco a poco cambiano il modo di pensare. I contatti con gli ex...

 

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy, recensione per PS4: il ritorno della mascotte PlayStation

Crash Bandicoot N.Sane Trilogy è un pezzo di storia del videogioco, la collezione completamente restaurata dei primi tre storici capitoli usciti su PlayStation, un ricordo a cui tantissimi videogiocatori sono legati. Proprio l’aspetto nostalgico ha convinto Activison ad affidare al team interno Vicarious Visions il compito di riportare...

 

Recensione film Spider-Man: Homecoming

Spider-Man: Homecoming costituisce un nuovo e promettente inizio per l’eroe Marvel Comics. Un avvio che propone alcune interessanti novità rispetto ai film del passato. Dopo gli Avengers, Ant-Man e la serie "Guardiani della Galassia", la Marvel, con questo nuovo lungometraggio, continua a proporre avventure accattivanti che uniscono un...

 

Dynamite Entertainment, John Wick: dal film al fumetto in uscita

Dynamite Entertainment annuncia l'uscita per settembre del fumetto “John Wick”. Il progetto nasce grazie alla collaborazione della casa editrice con la Lionsgate Films. La trama verterà sulle origini del popolare sicario interpretato per il grande schermo da Keanu Reeves. Dunque, seguiremo un giovane protagonista appena uscito d...

 

Star Comics, in arrivo il fumetto su Rai: fantasma protettore di un futuro incerto

Star Comics pubblica la serie targata Valiant, scritta da Matt Kindt e disegnata da Clayton Crain: saranno due volumi in uscita il 12 luglio, rispettivamente intitolati “Rai - Il fantasma del Giappone” (con i primi quattro numeri della serie comics) e “Rai - Battaglia per il nuovo Giappone” (#5-8). Gli albi saranno disponibi...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni