X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film The Lego Movie, dal legno ai piccoli eroi di plastica

20/02/2014 08:00
Recensione film The Lego Movie dal legno ai piccoli eroi di plastica

The Lego Movie è il film della Warner Bros che porta sullo schermo i mattoncini inventati nel 1934. Il cast vocale è composto da Will Ferrell, Elizabeth Banks, Liam Neeson

The Lego Movie è il film in 3D diretto e sceneggiato da Phil Lord e Chris Miller con un cast vocale composto da Chris Pratt, Will Ferrell, Elizabeth Banks, Liam Neeson e Morgan Freeman.

La trama. La storia segue Emmet, un operaio minifigure Lego che viene erroneamente identificato come una persona straordinaria e capace di essere la chiave per salvare il mondo. È catapultato così in una missione per fermare un tiranno malvagio di nome Lord Business. Con lui ci sono il vecchio mentore Virtuvirus, la giovane Wildstyle, Batman, il gatto Unikitty e l’astronauta Benny. L'obiettivo di Lord Business è ovviamente collegato con i mattoncini Lego, ossia incollarli insieme così da creare un unico impero.

La recensione. Al di là della trama che segue il classico plot d’avventura che accontenta sia i bambini che gli adulti, è l’idea di usare dei personaggi delle costruzioni l’innovazione maggiore del film. E questa scelta è risultata vincente, tanto da accordare il gusto del pubblico e quello della critica: negli Stati Uniti il film “The Lego Movie” è uscito il 7 febbraio 2014 e ha incassato finora 142.781.396 dollari. La critica lo ha accolto con entusiasmo, commentando che “è divertente ed inebriante” (Entertainment Weekly) tanto da superare le ultime produzioni della Pixar. Se tutta la critica si è soffermata sulla velocità del film che lo rende innovativo, è certamente questo uno degli aspetti più rilevanti. In effetti il fatto di rappresentare pupazzi antropomorfi, ormai assurti nell’immaginario collettivo ad emblema dell’uomo medio rende gli stessi ‘interpreti’ vicini allo spettatore, tanto da farli immedesimare completamente. E questo coinvolgimento è poi aumentato quando entrano in scena dei supereroi che se da un lato fanno ironizzare sul loro status di plastica, dall’altro rendono possibile l’idea che ognuno possa nel suo piccolo compiere azioni superiori. Ricordiamo che oltre Batman giungono delle figure Lego come Superman, Lanterna Verde Wonder Woman.

I Lego. Uno dei punti di forza di “The Lego Movie” film sembra quasi quello di aver rispettato l’idea originale del fondatore delle costruzioni. Era il 1934 quando il falegname danese Ole Kirk Christiansen iniziò a fabbricare giocattoli di legno, il cui nome significa "gioca bene" e il motto letterale è “il meglio è mai troppo buono”. Un mondo costruito e costruibile, che a sua volta mutua dal cinema molti temi: i mattoncini sono stati usati per rappresentare i film “Batman”, “Cars”, “Harry Potter”, “Indiana Jones”, “Il Signore degli Anelli”, “Pirati dei Caraibi”, “Prince of Persia”, “Speed Racer”, “Spider-Man”, “Star Wars”, “Toy Story”, “The Lone Ranger” fino a “The Hobbit”.
Un prestito di storie che solo se ricostruite con i mattoncini diventano personali.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
The Lego Movie

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Star Wars, i libri che raccontano la saga a 40 anni dall'uscita del film

Guerre stellari (“Star Wars”) uscì il 25 maggio del 1977. In seguito fu intitolato “Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza”. Uno dei volumi più recenti che racconta la saga di George Lucas è “Star Wars: l'epoca Lucas. I segreti della più grande saga postmoderna” di Giorgio E. S. ...

 

Recensione del film Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar

Pirati dei Caraibi - La vendetta di Salazar (“Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales”) è il film di Joachim Rønning e Espen Sandberg nelle sale. Nel cast ci sono Johnny Depp, Javier Bardem, Brenton Thwaites, Kaya Scodelario. La narrazione procede senza troppi balzi di suspense, come si addice ad un racconto che ...

 

Festival di Cannes 2017: immagini di Nicole Kidman e Colin Farrell per il film 'The Killing of a Sacred Deer'

Nelle immagini che mostriamo ci sono i protagonisti del film “The Killing of a Sacred Deer”, diretto da Yorgos Lanthimos e in Concorso al Festival di Cannes. L’evento si è svolto presso il Nikki Beach: vi hanno partecipato Colin Farrell, Nicole Kidman, Keith Urban, Barry Keoghan, Raffey Cassidy, Sunny Suljic. La trama &eg...

 

Festival di Cannes 2017: le immagini di Lily Collins e Jake Gyllenhaal al party della Hollywood Foreign Press Association

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli ospiti invitati alla serata filantropica svoltasi al festival di Cannes per la International Rescue Committee (IRC), organizzata dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA). Preso il Nikki Beach hanno partecipato Jake Gyllenhaal, Ben Stiller, Tilda Swinton, Adam Sandler, Brittany Snow, Lily Collins, Du...

 

Le celebrità e lo sport: un connubio sempre vincente ad Hollywood

“Mens sana in corpore sano”: una grande verità che viene presa molto sul serio nel mondo di Hollywood, dove il culto del corpo e della (presunta) perfezione psico-fisica regna sovrano. Anche se le apparenze suggerirebbero il contrario, quello delle star è uno stile di vita per certi versi molto stressante, visto che da lor...

 

The Dinner, il film sulle colpe dei figli con Richard Gere e Laura Linney

The Dinner è il film di Oren Moverman con Richard Gere, Laura Linney, Steve Coogan e Rebecca Hall. Paul (Coogan) e sua moglie Claire (Linney), Stan (Gere) - fratello maggiore di Paul - e la consorte Katelyn (Hall) vanno ad un’elegante cena. Durante le portate, dall’aperitivo all’antipasto la scansione temporale segnata dal...

 

Il piacere dell'onestà: il controllo spia su smartphone da Shakespeare alla Corte europea

La possibilità di scoprire cosa affermi un’altra persona in nostra assenza è una delle curiosità insite nell’uomo. Già William Shakespeare in “Otello” (1603) raccontava di come il cinico Jago facesse ingelosire il protagonista: fa portare il fazzoletto della moglie Desdemona sulle mani del presunt...

 

Festival di Cannes, una foto storica con i protagonisti dei decenni

Al Festival di Cannes si è tenuto un photo call particolare, per celebrare i settanta anni dell’evento. Tra i vincitori c’erano Laurent Cantet  (Palma d’Oro nel 2008),  Jerry Schatzberg (Palma d’Oro Nel 1973),  Claude Lelouch  (vincitore del 1966),  Michael Haneke  (Palma d'Oro 2009-2012...

 

Film più visti della settimana, 'Alien: Covenant' e 'Everything, Everything' sono ai primi posti

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 19 al 21 maggio 2017 vede al primo posto la novità “Alien: Covenant” (36.160.621 dollari, leggi la recensione del comic): l'equipaggio di un’astronave scopre un paradiso inesplorato, dove però emerge anche una minaccia da cui fuggire. Al secondo posto sce...

 

Innamorato pazzo, il film commedia con Myrna Loy e William Powell sugli opposti conciliati

Innamorato pazzo (“Love Crazy”, 1941) è il film di Jack Conway con William Powell, Myrna Loy e Gail Patrick. usciva nelle sale statunitensi il 23 maggio del 1941. L’architetto eccentrico Steve Ireland (William Powell) e la moglie Susan (Myrna Loy) al quarto anniversario di matrimonio vorrebbero rivivere la prima notte...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni