X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gli spostati con Marilyn Monroe e Clark Gable, il film classico di John Huston

31/01/2014 08:00
Gli spostati con Marilyn Monroe Clark Gable il film classico di John Huston

Clark Gable e Marilyn Monroe sono i protagonisti de "Gli spostati", il film di John Huston che fu scritto dal marito dell'attrice. Una pellicola inusuale per l'epoca, dove nel selvaggio west giunge il pentimento

Gli spostati ("The Misfits") è il film di John Huston che uscì negli Stati Uniti il 1 febbraio 1961, mentre in Italia arrivò il 10 maggio dello stesso anno. Il cast è composto da Clark Gable, Marilyn Monroe e Montgomery Clift, per una sceneggiatura di Arthur Miller.

La trama. Durante un soggiorno presso un’amica Roslyn Taber, da poco divorziata incontra Gay Langland, un cowboy anche lui separato. Sono subito attratti l'uno dall'altra, mentre nella residenza c’è anche Guido, un meccanico che si è trasformato in un vagabondo senza meta dopo la morte della moglie durante il parto. Il breve idillio termina quando Guido escogita un piano per rastrellare dei cavalli selvaggi spesso denominati "spostati" perché troppo piccoli per essere destinati all'equitazione. Gay e Guido hanno bisogno di un terzo partner e assumono Perce Howland, un esperto di rodei malconcio e disilluso. 
Roslyn scopre però che gli “spostati” devono essere venduti a un produttore di alimenti per cani, così si ribella da questa brutale distruzione della vita e implora Gay di annullare la caccia. Ma lui rifiuta, e i tre uomini accompagnati dalla riluttante Roslyn  giungono fino alle saline ai piedi del Nevada. Ma Roslyn è sempre più disgustata dalla situazione patetica dovuta alla mattanza degli animali, e si rivolge a Perce - il più sensibile - per evitare la macellazione. Così Perce libera tutti gli animali, e Gay s’infuria per questa sfida alla propria autorità. Gay riesce a recuperare un cavallo selvaggio e a soggiogarlo, ma poi come gesto di cortesia verso Roslyn lo libera. Gay e Roslyn ritorno a casa, mentre Perce e Guido si separano.

John Huston. Il film di John Huston segna un notevole passo avanti per la sua carriera, perché dopo le storie d’azione de “Gli inesorabili” (“The Unforgiven”, 1960) e “Moby Dick” (1956) passa ad una tematica introspettiva, pur se ambientata nel selvaggio west. Nulla è possibile in un ambiente aspro senza il raziocinio, e così lo stesso protagonista Gay che mai avrebbe pensato di mettere da parte la propria sagacia di cowboy si rende conto che deve soggiacere al buon senso di una donna. E la medesima protagonista Roslyn è il punto cruciale di questo snodo, perché senza di lei molte prese di coscienza non sarebbero rese possibili. 

Arthur Miller e Marilyn Monroe. L’afflato epico si deve alla sceneggiatura di Arthur Miller, che da marito di Marilyn Monroe seppe creare un personaggio adatto a lei. E molte delle frasi che i protagonisti le rivolgono sembrano quasi una confessione nei suoi confronti: “Che cosa ti rende così triste? Tu sei la ragazza più triste che io abbia mai incontrato” le chiede Gay.

Recensioni. La pellicola ebbe bune recensioni, mentre al botteghino incassò solo quattro milioni di dollari, anche se United Artist che lo produsse poté poi contare sull’ottima vendita dei dvd. Il New York Times commentò che “la regia di Huston è dinamica, creativa e colorata. Mr. Gable è ironicamente vitale” e la critica si appuntò sul fatto che la maggior parte del film ruotasse attorno a Marilyn Monroe.
Per vari motivi il film è uno spartiacque. Due giorni dopo la conclusione delle riprese Clark Gable ebbe un attacco di cuore e morì dieci giorni dopo, il 16 Novembre 1960. Monroe e Clift hanno partecipato alla première di New York nel febbraio del 1961, ma lei era stata ricoverata in un ospedale psichiatrico, affermando poi che odiava il film e se stessa nella pellicola. Dopo un anno e mezzo morì di un’overdose.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Marilyn Monroe, Clark Gable, John Huston
Film correlati
Gli spostati



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Virna Lisi in Come uccidere vostra moglie, con Jack Lemmon

Virna Lisi e Hollywood. Virna Lisi diventò famosa per il suo storico “no” a Hollywood, dove era stata chiamata a metà degli anni ’60 per recitare a fianco di attori del calibro di Jack Lemmon e Frank Sinatra. L’intento della Paramount, però, era di trasformarla in una nuova ed esotica Marilyn Monroe: una...

 

Sean Connery, mai dire (solo) James Bond

Sean Connery. La storia del cinema è piena di attori che conoscono bene il rovescio della medaglia della immensa popolarità legata al ruolo che li ha resi celebri. Si resta per sempre intrappolati in quella parte, senza via di fuga. Sean Connery è l’eccezione che conferma la regola. Primo e più popolare agente 007,...

 

Pepe Jeans London autunno/inverno 2014: donna Pepe metropolitana

Pepe Jeans London 2014. La donna Pepe Jeans London autunno/inverno 2014-2015 può scegliere tra le tendenze più trendy della stagione fredda. Abiti a fiori, maglia di pelliccia ecologica, maglioni dalle tinte super colorate, tanti accessori maculati da abbinare: sciarpe, borse, boots. Non solo, anche il cappotto in pelliccia lungo ed e...

 

Moda per principianti 2014: indossare gli abiti giusti è semplice

Moda per principianti 2014. Non è il tuo corpo, è il vestito ad essere sbagliato. Una volta interpretate le proprie caratteristiche non bisogna fare altro che assecondarle. I nostri consigli vi aiuteranno a scegliere i capi e le linee più adatti al vostro fisico: donna piramide, donna ovale, donna H, o donna a clessidra. Donna...

 

Bette Davis Eyes, 25 anni senza l'inconfondibile sguardo della regina cattiva di Hollywood

Bette Davis Eyes. Lo sguardo di Lauren Bacall, quello ceruleo di Paul Newman, quello con riflessi viola di Elizabeth Taylor.. e potremmo andare ancora avanti nel gioco degli occhi più famosi della Hollywood degli anni d’oro, ma non c’è storia: la gara la vince a mani basse un paio grandi e molto sporgenti, appartenenti a u...

 

Marilyn Monroe e la musica: le numerose canzoni dedicate alla vera icona della cultura pop

Marilyn Monroe, il 5 agosto del 1962 scompariva l'attrice, cantante, modella e produtrice cinematografica statunitense, divenuta un simbolo intramontabile. Qualche anno dopo si parlava di lei come vera icona della cultura pop.  Marilyn Monroe cantante, inserita dall'American Film Institute al sesto posto della lista delle più grandi st...

 

Marilyn Monroe, un simbolo fuori da ogni tempo: 52 anni dalla sua morte in un libro di Nuccio Lodato

Nella notte tra il 4 e il 5 agosto del 1962, moriva a Brentwood, Los Angeles, Norma Jeane Mortenson, in arte Marilyn Monroe, all’età di 36 anni, consegnando all’eternità un mito. Domani, il cinquantaduesimo anniversario della sua morte. Sulla morte di Marilyn Monroe sono state fatte innumerevoli congetture, scritte infinit...

 

Morte di Marylin Monroe: mistero irrisolto.

Morte di Marilyn Monroe. Il caso della morte di Marilyn Monroe è talmente avvolto nel mistero che risulta molto difficile indagarlo senza cadere nella trappola delle versioni ufficiali o di quelle ufficiose o, ancora, di quelle versioni totalmente non riconosciute ma che sembrano essere le più plausibili. L'aura della diva si è...

 

Beyoncé, senza trucco in vacanza e pettinata come Marilyn Monroe

Beyoncé Knowles ha pubblicato alcune foto della sua vacanza con la figlia Blue Ivy e il marito Jay Z: è senza trucco, in momenti di riposo e relax. La location è nella Repubblica Dominicana, e le foto sono state pubblicate nella pagina di Tumblr. In alcune immagini è in bikini mentre gioca con i figli, in altre mentre so...

 

John Fitzgerald Kennedy: quando la morte di un Presidente cambia il corso della storia

Oggi 22 novembre è per gli Stati Uniti e i suoi abitanti il giorno della grande commemorazione: sono infatti trascorsi 50 anni dall’omocidio del loro 35esimo Presidente John Fitzgerald Kennedy. Alle 12.29 del 22 novembre 1963 la storia si è fermata dentro una limousine che camminava a Dealey Plaza. Sul sedile posteriore erano s...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni