X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film Carrie, la ribellione sociale con Julienne Moore e Chloë Grace Moretz

16/01/2014 08:00
Recensione film Carrie la ribellione sociale con Julienne Moore Chloë Grace Moretz

Carrie è il romanzo di Stephen King del 1974 che ha un nuovo adattamento in film. Julienne Moore e Chloë Grace Moretz sono le due protagoniste, per un film che adatta la trama a tematiche sociali

Carrie è il film diretto da Kimberly Peirce e interpretato da Julienne Moore e Chloë Grace Moretz. È tratto dal romanzo di Stephen King “Carrie”, scritto nel 1974.

La trama. La vicenda s’incentra su Carrie White, ragazza introversa, con una madre autoritaria e bigotta. A scuola viene allontanata e derisa dai compagni, tanto che in palestra scopre di avere le mestruazioni senza conoscerne il significato: il quell’occasione le compagne di classe per beffeggiarla filmano la scena con un telefonino diffondendola in rete. 
La madre Margaret White è religiosa, e anni prima quando scoprì di essere incinta di Carrie non abortì solo per le proprie convinzioni cattoliche. Ora che Carrie è cresciuta la madre vuole difenderla dall’esterno, le impedisce di fare la doccia con le compagne e la richiude in un "armadio preghiera": Carrie urla, sulla porta appare una crepa, il crocifisso nell'armadio comincia a sanguinare. Carrie scopre così di avere la telecinesi, potendo muovere gli oggetti con la mente e usa questo potere per spaventare la madre, la quale vuole impedire di partecipare al ballo della scuola. In realtà uno dei momenti clou del ballo sarà quando Carrie e il ragazzo con cui partecipa saranno incoronati re e reginetta, anche se si tratta di uno scherzo. C’è un secchio con del sangue di maiale usato per beffeggiarla, ma lo scherzo esonda e il ragazzo muore. Cosicché Carrie scatena la telecinesi, uccide molti degli studenti, accende un incendio e poi torna a casa dalla madre. Ma il finale è funesto per entrambe.

“Carrie” di Brian de Palma da Stephen King. Il film è certamente uno di quelli che risente della presenza del predecessore, ossia la pellicola del 1976 diretta da Brian De Palma. Qui l’aspetto eversivo della giovane Carrie era smussato da quello personale, poiché la giovane manifestava un carattere forte che era ammantato dalla sua presunta insicurezza. 

L'horror "Carrie" di Kimberly Peirce.  Nel film di Kimberly Peirce invece Carrie è mostrata capace di evolvere solo grazie agli effetti orrorifici, quasi fosse spaventata da ciò che non riesce a governare. E un aspetto preminente infatti lo occupano i suoi compagni di scuola che diventano anche aguzzini, capaci di quelle crudeltà che conducono poi ad una vendetta anti-bullismo. È questo l'aspetto più innovativo del film, essersi adattato alle tematiche attuali e sociali piuttosto che personali, poiché è la società che si prende gioco della giovane Carrie senza un motivo specifico. E la sua umiliazione è quella che si avverte spesso nella cronaca nera, dove è più complesso reagire. Ottimo in tal senso è stato il lavoro degli sceneggiatori Lawrence D. Cohen e Roberto Aguirre-Sacasa

Recensione. Su tutti svetta l'interpretazione di Julienne Moore che sa restituire l’impressione di una madre inutilmente devota alle proprie preghiere. La giovane Moretz è quasi soggiogata da un personaggio complesso, tanto irreale quanto quotidiano: il potere che lei ha non è solo cinetico, ma anche quello di imporre le proprie scelte nella società attuale senza essere soggiogati dalle costrizioni.
Un film certamente da vedere, perché nella linearità della trama mostra quanto possa essere funzionale una storia dalla narrazione perfetta, capace di dosare realismo ed horror, tratta da  uno dei migliori romanzi del XX secolo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Chloe Moretz, Julianne Moore
Film correlati
Carrie



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Julianne Moore, con 'Still Alice' vince il Premio Oscar come Miglior attrice protagonista

Julianne Moore, grazie alla sua interpretazione in 'Still Alice', l'attrice statunitense ha vinto il Premio Oscar come Miglior attrice protagonista.  Still Alice, per il film scritto e diretto da Richard Glatzer e Wash Westmoreland, l'attrice ha vinto anche il Golden Globe come Miglior attrice in un film drammatico. Nell'adattamento...

 

SAG Awards 2015: Birdman premiato per il miglior cast

Sag Awards, gli Screen Actors Guild Awards sono premi consegnati ogni anno dallo Screen Actors Guild come riconoscimento per le migliori interpretazioni degli attori che costituiscono l'associazione. Sag Awards premi, domenica sera, allo Shrine Auditorium di Beverly Hills, sono stati premiati 'Birdman' (Screen Actors Guild Award per il m...

 

Still Alice con Julianne Moore candidata agli Oscar, tratto dal bestseller di Lisa Genova

Julianne Moore nomination Oscar 2015. Grazie alla performance in Still Alice, Julianne Moore si è recentemente aggiudicata il Golden Globe come miglior attrice protagonista in un ruolo drammatico e risulta la candidata favorita agli Oscar 2015 rispetto alle colleghe Marion Cotillard (Due giorni, una notte), Rosamund Pike (L'amore bugiardo - ...

 

Sils Maria recensione film, Juliette Binoche e Kristen Stewart in ritiro sulle Alpi svizzere

Sils Maria film diretto da Olivier Assayas, prodotto da Good Films e presentato nella selezione ufficiale del Festival di Cannes 2014. Sils Maria trama, gioco di specchi. A Maria Enders, attrice all’apice della sua carriera, viene offerto di prendere parte ad una pièce teatrale, in cui aveva già recitato vent’anni prima...

 

The Equalizer Il vendicatore anteprima film, Antoine Fuqua sul personaggio di Denzel Washington

Denzel Washington presenta a Roma The Equalizer – Il vendicatore, in uscita nelle sale italiane il 9 ottobre. L'adattamento cinematografico della serie tv della seconda metà degli anni 80, Un giustiziere a New York con Edward Woodward, acquista smalto grazie al robusto restyling di Antoine Fuqua. Co-produttore del film, Denzel Washingt...

 

Resta anche domani recensione film, Chloë Grace Moretz in un dramma pieno d'amore

Resta anche domani film diretto da R.J. Cutler, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo drammatico di Gayle Forman. Resta anche domani trama, scelte difficili. Mia Hall è un’adolescente qualunque, la cui vita si concentra principalmente su due cose: l’amore per Adam e il suo violoncello. La scelta più compl...

 

Chloe Grace Moretz, Resta anche domani: giovane star sotto i riflettori

Resta anche domani trama tratta dal libro di Forman. Il suo debutto è nel segno dell'horror in cui interpreta Chelsea Lutz nel remake di Amityville nell 2005. Ma la ricordiamo soprattutto come volitiva eroina mascherata nel ruolo di Hit-Girl in Kick Ass accanto ad Aaron Taylor - Johnson. Intanto, Chloe Grace Moretz si gode il successo e...

 

Resta anche domani, al cinema un dramma sovrannaturale con Chloe Moretz

Resta anche domani ("If I Stay"). E’ un film drammatico Usa del 2014, diretto da R.J. Cutler su sceneggiatura di Shauna Cross e dello stesso Cutler. Il film è l’adattamento cinematografico del libro “If I Stay”, una “young adult fiction” scritta da Gayle Forman e pubblicata nel 2009. Nel cast Chloë Gr...

 

Quel che sapeva Maisie, recensione film: la vita negli occhi di una bambina

Quel che sapeva Maisie, nuovo film diretto da Scott Mc Gehee e David Siegel. Con Julianne Moore, Alexander Skarsgård, Joanna Vanderham, Steve Coogan e Onata Aprile. La trama. Maisie è una bambina di sette anni che si ritrova contesa nella causa di divorzio tra i suoi genitori, Susanna, madre rockstar, e Beale, padre mercante d’a...

 

David Cronenberg: il regista racconta la seduzione in limousine nel nuovo film Maps to the Stars

David Cronenberg ha presentato al Festiva del Cinema di Cannes il film in concorso “Maps to the Stars”. Il cast è composto da Julianne Moore, Sarah Gadon, Mia Wasikowska, John Cusack e Robert Pattinson. La trama. La vicenda è ambientata ad Hollywood, dove le star si scontrano: Benjie ha tredici anni ed è già...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni