X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

La pietra filosofale, il manoscritto segreto di Isaac Newton sulla formula proibita

10/01/2014 14:00
La pietra filosofale il manoscritto segreto di Isaac Newton sulla formula proibita

Tra mito e leggenda, la pietra filosofale ha abitato l'immaginario popolare lungo la storia. Anche Isaac Newton ha dedicato parte dei suoi studi alla ricerca della formula proibita: nel libro "Isaac Newton scienziato e alchimista. Il doppio volto del genio" (Edizioni Mediterranee) di J. T Betty Dobbs è possibile scoprire l'indole filosofica del più grande scienziato di tutti i tempi.

Creduto perduto e ritrovato nei forzieri della Royal Society, un manoscritto di Sir Isaac Newton desta l'interesse degli studiosi: scritto in codice, fa presupporre che lo scienziato fosse vicino alla scoperta della formula della pietra filosofale, capace di trasformare i metalli in oro, curare malattie, ma anche fonte di ricchezza assoluta e vita eterna.
Il manoscritto che attesta l'attività di sperimentazione dell'allora professore all'università di Cambridge, è di difficile decodificazione: insieme alle formule matematiche e ai simboli alchemici, Newton usa un linguaggio criptico formato da un complesso assembramento di latino, greco antico e inglese dell'epoca .
L'imbarazzo per Newton dedito a pratiche oscure è facilmente superabile considerando l'indole del ricercatore proprio di ogni scienziato.

Al tempo di Newton, l'alchimia è considerata pratica illegale, ritenuta principalmente manifestazione di stregoneria, ma anche minaccia per le ricchezze, tutte in oro, dei potenti. Non stupisce il fatto che gli appunti di Newton siano in codice.
Tuttavia, l'alchimia è un modo per approfondire le scienze naturali e determina la nascita della chimica moderna.

La macchina di Anticitera, il gioiello di ingegneria capace di sfidare il XXI secolo

C'è un'immagine, molto particolare, conservata nella biblioteca dello scienziato che potrebbe illuminare gli esperimenti alchemici di Newton: nota come “il leone verde”, rappresenta l'animale addentare un sole dorato che "sembra" sanguinare abbondantemente.
Gli studiosi presumono si tratti dell'annotazione di una reazione chimica, un indizio dell'ultima fase di sperimentazione. Nella tradizione alchimica, infatti, il sole è simbolo dell'oro e il rosso rappresenta il mercurio filosofico, ritenuto un solvente magico in grado di dissolvere qualsiasi metallo.
Gli alchimisti sono convinti di ottenerlo con il regulus - la stella più luminosa della costellazione del leone, nonché simbolo del cuore di un leone.
Nel manoscritto è stato decifrato la ricetta per ottenere il regulus. Che Newton pensasse di aver scoperto la misteriosa formula della pietra filosofale?

I risultati dei suoi esperimenti sono contenuti, in codice, nel suo libro sulle arti oscure. Molto probabilmente, con i suoi esperimenti scientifici, Newton ha posto fine alle speculazioni sull'esistenza della pietra filosofale relegandola definitivamente al rango di mito.

Recensione Splendore di Margaret Mazzantini

All'epoca, l'alchimia è ritenuta anche un mezzo per contraffare la moneta.
Nella seconda parte della sua vita, Newton è direttore della Zecca Reale: tra i suoi compiti, quello di controllare la qualità della moneta reale. Persegue falsari e contraffattori con estremo zelo. Si serve di una squadra di agenti segreti che manda per le strade londinesi a scovare i colpevoli.
Lo stesso Newton redige una stima, secondo cui l'11% delle monete d'argento sono contraffatte, richiamando l'attenzione del re sull'urgenza di porre rimedio al dilagante fenomeno. Nel 1696 è l'artefice della “grande riconiazione”: le monete d'argento consumate e massicciamente falsificate vengono sostituite con monete più pesanti.
Nella lotta contro i falsari, il primo posto della sua lista è occupato dal criminale William Chaloner: catturato e giudicato colpevole, viene condannato a morte.
Dalla prigione di Newgate, Chaloner scrive lettere farneticanti indirizzate al magistrato Justice Railton e allo stesso Newton. L'ultima, in cui chiede la grazia, è proprio per Newton.
Alcuni studiosi hanno indirizzato l'interesse sulla vicenda. Prima di morire, Chaloner sembra suggerire che il direttore della Zecca sia coinvolto in attività illegali. I patetici tentativi di attirare l'attenzione del delinquente, potrebbero aver allarmato l'indole notoriamente schiva e ossessivamente sospettosa di Newton?
Scrupoloso nella registrazione degli atti, gli studiosi s'interrogano sulla singolarità della cartella contenente i suoi interrogatori: ci sono i documenti di poco più di un anno, dei tre di attività.
Esiste un rapporto del nipote acquisito di Newton, nel quale racconta di un'occasione in cui avrebbe aiutato lo zio a disfarsi di alcuni documenti dall'archivio della zecca.
A quali documenti si riferisse, rimane un mistero.

Libro Francesco Piccolo, Il desiderio di essere come tutti

Nel 1939 gli erede del più grande scienziato della storia si rivolgono a Sotheby's per mettere all'asta i suoi manoscritti segreti. Una parte viene acquistata dall'economista John Maynard Keynes – celebre è il suo appellativo dedicato a Newton indicandolo come “l'ultimo dei maghi”. Una parte, invece, va all'orientalista Abraham Salomon Ezkiel Yahuda.
Dal 2003 alcuni dei manoscritti vengono resi pubblici. La maggior parte di essi, resta protetta.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

Altri articoli Home

Recensione L'Homme qui tua Lucky Luke una magnifica graphic novel di Mattihieu Bonhomme

“L’Homme qui tua Lucky Luke” è una graphic novel creata dal grande scrittore e disegnatore Mattihieu Bonhomme. Con questa sua opera, uscita in Francia il primo aprile scorso, lo scrittore ha voluto omaggiare lo storico creatore di Lucky Luke, Morris. Inoltre Mattihieu Bonhomme con questa graphic novel ha vinto il premio Sai...

 

Recensione Civil War II una nuova guerra si trova alle porte nell'universo Marvel Comics

Civil War II è iniziato il nuovo grande evento della Marvel Comics, per ora in Italia sono stati pubblicati dalla Panini Comics solo i primi tre numeri di questo grandissimo evento ma le premesse sono veramente fantastiche. Questa nuova Civil War vede contrapposti due grandi personaggi, da una parte come sempre c’è Iron Man e da...

 

For Honor, recensione videogame per PS4 e Xbox One: Cavalieri, Vichinghi e Samurai

For Honor è il videogioco action sviluppato e pubblicato da Ubisoft, un progetto innovativo che unisce epoche e stili di combattimento differenti. La software house francese è, sicuramente, la più attiva e importante casa di sviluppo a presentare annualmente nuove proprietà intellettuali all’interno del panorama vi...

 

Dylan Dog quadrimestrale, un maxi formato comics con tre storie inedita

Bonelli Editore ha comunicato proprio in questi giorni che il prossimo anno Tex Willer compirà settant’anni. Traguardo storico che l’editore italiano si appresta a vivere con la dovuta attenzione. Premura che viene rivolta ai numerosi fan del longevo personaggio Bonelliano. L’Editore ha infatti comunicato che i festeggiamen...

 

Valiant, Secret Weapons: Livewire a capo di un team di reietti, il fumetto che vi sorprenderà

Valiant annuncia l'uscita di “Secret Weapons”, il cui primo numero debutterà in fumetteria il 28 giugno. A rendere la miniserie particolarmente ghiotta è il team creativo riunito dalla casa editrice formato da Eric Heisserer, sceneggiatore nominato all'Oscar per lo script non originale di “Arrival” (2016), Raul...

 

Dark Horse Comics, The Visitor: How and Why He Stayed: le ragioni dell'alieno sulle tracce di Hellboy

Dark Horse Comics annuncia una nuova miniserie radicata nell'universo di Hellboy. Si tratta di “The Visitor: How and Why He Stayed”, cinque numeri con il primo in uscita il 22 febbraio. Il protagonista è uno dei personaggi più intriganti introdotti nel fumetto, apparso nel primo “Hellboy: Seed of Destruction” (...

 

Z Nation comics, dopo la serie tv arriva la nuova saga a fumetti sugli zombie

Z Nation è la fortunata serie Tv che traccia delle trame nelle quali la trasformazione in zombie dell’umanità costituisce la minaccia più pericolosa per coloro che ne sono rimasti incontaminati. Una lotta nella quale persone comuni, strappate alla quotidianità, si ritrovano proiettate a dover affrontare un viaggio ...

 

Agents of S.H.I.E.L.D. tra fumetto e serie televisiva

Ispirato dalla fortunata serie televisiva, la serie comics di “Agents of S.H.I.E.L.D.” targato Marvel Comics debutta nelle fumetterie americane il 13 gennaio 2016 con un primo arco narrativo intitolato “The Coulson Protocols”. La trama riserva molte sorprese. Maria Hill non è più a capo dello S.H.I.E.L.D. e il...

 

Sniper Elite 4, recensione videogame per PS4 e Xbox One: la vita di un cecchino

Sniper Elite 4 è il videogioco a sfondo bellico sviluppato da Rebellion, che mette il giocatore nei panni di Karl Fairburne, cecchino professionista impegnato nella Campagna italiana durante la Seconda Guerra Mondiale. Il focus della produzione, che lo differenzia dagli altri sparatutto, è da ricercare nel gameplay, incentrato su elim...

 

Akame ga Kill! Zero, in arrivo il prequel del manga di Takahiro per Panini Comics

“Akame ga Kill! Zero #1” è in uscita il 9 marzo grazie a Panini Comics. Si tratta del prequel del celebre manga “Agame ga Kill!”, con la storia curata da Takahiro e i disegni realizzati da Kei Toru. La trama si concentra sul passato di Akame e della sorellina Kurome. Vendute da bambine all'Impero per essere trasforma...

 

Da non perdere






Ultime news
Recensioni