Il Balilla a fumetti: fascistizzazione con Mimmo Piangimai, Lio di Rubino, Sì e Se di Mussino

07/01/2014 16:00
Il Balilla fumetti fascistizzazione con Mimmo Piangimai Lio di Rubino Sì Se di Mussino

Il Fascismo ridusse anche il fumetto ad espressione propagandistica del regime, preoccupandosi esclusivamente di formare i ragazzi a credere, obbedire e combattere, confidando in Dio, nella patria e nella famiglia. Personaggi come il balilla modello Lio ed il suo amico Dado, inventati da Antonio Rubino, testimoniano la diffusione di valori militaristici, guerrieri e di cameratismo...

In era fascista qualunque espressione della vita italiana andava uniformata al credo dominante. Che si trattasse di cultura, d'istituzioni o d'economia la parola d'ordine era una sola: fascistizzazione. Ed alla logica propagandistica non poteva sfuggire il fumetto, letteratura per immagini di forte peculiarità e sicure potenzialità. Se ne fece un uso spregiudicato che nel dopoguerra suscitò acri diatribe pedagogiche, in cui si segnalarono lo psicologo torinese Dino Origlia, lo scrittore siracusano Elio Vittorini ed il vincitore del “Premio Hans Christian Andersen” Gianni Rodari.

Fascistizzazione significava imprimere profondamente nella mente e nell'animo dei fanciulli  precise parole d’ordine, cominciando ad inculcarle fin dalla primissima infanzia, tanto a scuola quanto nelle associazioni finalizzate alla pratica dell'attività fisica ed a scopi ricreativi. Nel febbraio del 1923, a qualche mese dalla marcia su Roma del precedente autunno, in ogni edicola d'Italia appariva il primo numero d'un settimanale a fumetti intitolato “Giornale dei balilla”. La pubblicazione conteneva note d'apertura indicanti nei bambini dei futuri soldati, tenuti ad assimilare il modello militare, nonché ad apprendere saperi di guerra e valori quali il cameratismo.

Il “Giornale dei balilla”, sorto a Milano, in Lombardia, si proponeva d'educare la gioventù del Paese facendo vivere sulla carta personaggi degni d'ammirazione e, per questo, suscettibili d'imitazione come il coraggioso Mimmo Piangimai, ragazzino che avversa le iniquità commesse dal prossimo. Nel 1925 il settimanale per ragazzi si fece supplemento de “Il Popolo d’Italia”, avvalendosi di talenti del calibro di  Attilio Mussino ed  Antonio Rubino.  Mussino creò la strip sui camerati Sì e Se, mentre  Rubino ideò Lio, balilla perfetto che in una vignetta del 1934, insieme all'amico Dado, lega col forte spago della logica fascista un mostro senza testa né cervello di nome Disordine.

Il primo vero eroe dei fumetti fascista comparve solo nel 1932 grazie alle avventure di un adolescente riportate dalla rivista “Jumbo”:  Lucio l'Avanguardista, aviere che costituisce la copia d'un protagonista inglese del mondo dei balloon, Rob the Rover. Lucio, su disegno di Enwer Bongrani, è bello, biondo, inquadrato nell'ente di stato dell'Opera nazionale balilla. A bordo di Dux, il suo biplano, difende la giustizia, vivendo accadimenti entusiasmanti e portando sempre nel cuore l'amata fidanzatina Romana.

Nonostante l'imperante politica di regime, a cominciare da fine Anni Venti, la testata de “Il Corriere dei Piccoli”, affidò all'immaginario collettivo dei giovani un modello antimilitarista ad opera di Bruno Angioletta: Marmittone, pubblicato fino al principio della seconda guerra mondiale. Soldato impacciato e goffo, con ridotta predisposizione al servizio nell'esercito, costui prende il nome dalla marmitta, ovvero il recipiente da cucina dove in genere veniva cotto il rancio per le truppe. Tra sfortuna ed ironia finisce costantemente in prigione, perché punito dai superiori per la propria inettitudine.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Spider Woman, in tuta rossa e fondischiena non femminista nel comics di Milo Manara

Spider Woman con la nuova cover non ha avuto un'accoglienza entusiastica negli Stati Uniti dove è apparsa nelle forme disegnate da Milo Manara. Il nuovo numero di Spider Woman. La Marvel ha infatti rivelato in esclusiva per Comic Book Resources una delle copertine di Spider-Woman # 1, che rappresenta una delle donne più forti e amate...

 

Star Wars: il fumetto si trasforma in cartoon dal 3 ottobre 2014

Star Wars. La serie di film di Guerre stellari, ideata da George Lucas nel lontano 1977, ha dato vita ad una ricca produzione di fumetti che si affiancano alle novellizzazioni dei film. Star Wars fumetto. L’idea della trasposizione da pellicola a disegno su carta è stata della casa editrice Marvel Comics la quale, lungimirante come se...

 

Blueberry, il comics western disegnato da Moebius torna in edicola con una rara collana

Blueberry con le sue avventure western trova nuova vita grazie alla collana che la Gazzetta dello Sport gli dedica, dal 26 giugno 2014. Collana su Blueberry in edicola. Si tratta di trentasette uscite che ripercorrono le vicende del soldato nato nel 1963: lasciato l’esercito evade di prigione, si rifugia in una tribù Navajo e diviene ...

 

Flash Fumetto: il super eroe più veloce del mondo fa parlare di se

Flash Fumetto. Buone notizie per i fan del super eroe Flash: dal 7 ottobre 2014 il loro beniamino sarà il protagonista di una serie tv nonché di un movie (che uscirà però nel 2016). Flash serie tv 7 ottobre 2014. The CW si è messa al lavoro per adattare il fumetto della DC Comics affinché abbia una serie t...

 

Batman vs Superman: Dawn of Justice, Il Ritorno del Cavaliere Oscuro fumetto d'ispirazione

Batman vs Superman: Dawn of Justice. Oramai è chiaro a tutti (anche a chi non è appassionato di fumetti) che nel 2016 sarà visibile nei cinema di tutto il mondo "Batman v Superman: Dawn of Justice", diretto da Zack Snyder. Ed è palese ormai da decenni che per la realizzazione delle loro opere, i registi e gli sceneggiato...

 

Fumetto Diabolik 2014: Estate Diabolika a Cervia

Un’Estate Diabolika Mostra 2014. Per tutti gli amanti del Re del Terrore, ecco una gradita news: a Cervia il giorno 21 agosto alle ore 19.00 verrà inaugurata la V edizione di Un’Estate Diabolika. La mostra (che si terrà presso la Vecchia Pescheria, in Piazza Pisacane) si articola in diversi percorsi. Fumetto Diabolik vs G...

 

Fumetto: DC Comics e i suoi supereroi (seconda parte)

DC Comics – Justice League. Nel 1940 Sheldon Mayer e Gardner Fox decidono di raggruppare i vari supereroi minori (Lo Spettro, Hourman, Dottor Fate, Starman, Atomo, ecc…) della DC Comics, quelli che non avevano serie proprie, ma comparivano sporadicamente nelle storie degli altri supereroi, in un unico capannello per poterli sviluppare ...

 

Tartarughe Ninja: il fumetto che fa breccia nei cuori degli statunitensi

Tartarughe Ninja. Sta facendo impazzire i botteghini statunitensi il film con protagoniste le tartarughe più amate da grandi e piccini. Con un incasso che sfiora i 30 milioni di dollari e che le porta ad un passo da 120 milioni totali per la seconda settimana di fila, le Tartarughe Ninja di Jonathan Liebesman sono prime al box office USA. T...

 

Fumetto: DC Comics e i suoi supereroi (prima parte)

DC Comics. La DC Comics è una delle più importanti case editrici di fumetti degli USA, conosciuta in tutto il mondo per i suoi supereroi, che hanno accompagnato generazioni di ragazzi. Nata nel 1934 come National Allied Publications, è stata la prima casa editrice a realizzare albi a fumetti con materiale inedito, precedentemen...

 

Power Rangers, il fumetto nel 2016 sbarcherà sul grande schermo

Power Rangers. Risale a tre mesi fa (maggio 2014) il fumetti dedicato agli eroi Power Rangers, graphic novel messa in cantiere dalla Papercutz e disegnati da PH Marcondes. Power Rangers fumetto. Il gruppo editoriale, leader nella pubblicazione di fumetti per teen ager, ha infatti pensato bene di puntare su una nuova serie regolare a fumetti b...

 
Recensioni
Interviste
Ultime news
I più letti della settimana