Il Balilla a fumetti: fascistizzazione con Mimmo Piangimai, Lio di Rubino, Sì e Se di Mussino

07/01/2014 16:00
Il Balilla fumetti fascistizzazione con Mimmo Piangimai Lio di Rubino Sì Se di Mussino

Il Fascismo ridusse anche il fumetto ad espressione propagandistica del regime, preoccupandosi esclusivamente di formare i ragazzi a credere, obbedire e combattere, confidando in Dio, nella patria e nella famiglia. Personaggi come il balilla modello Lio ed il suo amico Dado, inventati da Antonio Rubino, testimoniano la diffusione di valori militaristici, guerrieri e di cameratismo...

In era fascista qualunque espressione della vita italiana andava uniformata al credo dominante. Che si trattasse di cultura, d'istituzioni o d'economia la parola d'ordine era una sola: fascistizzazione. Ed alla logica propagandistica non poteva sfuggire il fumetto, letteratura per immagini di forte peculiarità e sicure potenzialità. Se ne fece un uso spregiudicato che nel dopoguerra suscitò acri diatribe pedagogiche, in cui si segnalarono lo psicologo torinese Dino Origlia, lo scrittore siracusano Elio Vittorini ed il vincitore del “Premio Hans Christian Andersen” Gianni Rodari.

Fascistizzazione significava imprimere profondamente nella mente e nell'animo dei fanciulli  precise parole d’ordine, cominciando ad inculcarle fin dalla primissima infanzia, tanto a scuola quanto nelle associazioni finalizzate alla pratica dell'attività fisica ed a scopi ricreativi. Nel febbraio del 1923, a qualche mese dalla marcia su Roma del precedente autunno, in ogni edicola d'Italia appariva il primo numero d'un settimanale a fumetti intitolato “Giornale dei balilla”. La pubblicazione conteneva note d'apertura indicanti nei bambini dei futuri soldati, tenuti ad assimilare il modello militare, nonché ad apprendere saperi di guerra e valori quali il cameratismo.

Il “Giornale dei balilla”, sorto a Milano, in Lombardia, si proponeva d'educare la gioventù del Paese facendo vivere sulla carta personaggi degni d'ammirazione e, per questo, suscettibili d'imitazione come il coraggioso Mimmo Piangimai, ragazzino che avversa le iniquità commesse dal prossimo. Nel 1925 il settimanale per ragazzi si fece supplemento de “Il Popolo d’Italia”, avvalendosi di talenti del calibro di  Attilio Mussino ed  Antonio Rubino.  Mussino creò la strip sui camerati Sì e Se, mentre  Rubino ideò Lio, balilla perfetto che in una vignetta del 1934, insieme all'amico Dado, lega col forte spago della logica fascista un mostro senza testa né cervello di nome Disordine.

Il primo vero eroe dei fumetti fascista comparve solo nel 1932 grazie alle avventure di un adolescente riportate dalla rivista “Jumbo”:  Lucio l'Avanguardista, aviere che costituisce la copia d'un protagonista inglese del mondo dei balloon, Rob the Rover. Lucio, su disegno di Enwer Bongrani, è bello, biondo, inquadrato nell'ente di stato dell'Opera nazionale balilla. A bordo di Dux, il suo biplano, difende la giustizia, vivendo accadimenti entusiasmanti e portando sempre nel cuore l'amata fidanzatina Romana.

Nonostante l'imperante politica di regime, a cominciare da fine Anni Venti, la testata de “Il Corriere dei Piccoli”, affidò all'immaginario collettivo dei giovani un modello antimilitarista ad opera di Bruno Angioletta: Marmittone, pubblicato fino al principio della seconda guerra mondiale. Soldato impacciato e goffo, con ridotta predisposizione al servizio nell'esercito, costui prende il nome dalla marmitta, ovvero il recipiente da cucina dove in genere veniva cotto il rancio per le truppe. Tra sfortuna ed ironia finisce costantemente in prigione, perché punito dai superiori per la propria inettitudine.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Fumetti: si triplica fra dischi e baci a Treviso, Genova e Verona

Una festa triplice. Sabato 26 e domenica 27 aprile 2014 tanti appassionanti fumetti attendono il grande pubblico per ore dedite al divertimento in quel di Treviso, Genova e Verona. Non uno dunque, ma ben tre appuntamenti vengono riservati nei medesimi giorni a tutti gli amanti del settore e a chi voglia accompagnarli nel Nord d'Italia.  Il mag...

 

Unastoria, candidatura al Premio Strega per i 50 anni di Gipi

Unastoria. Fra i testi più venduti in fumetteria c'è “Unastoria” di Gipi; centoventisei pagine illustrate in formato brossura, ad un prezzo pieno di copertina di diciotto euro. Un'opera pubblicata da Coconino Press nella collana “Maschera Nera” che, insieme a “LMVDM. La mia vita disegnata male”, &ld...

 

Ludicomix 11, ad Empoli c'è allegria con Ciuchino e Mega Man

Ludicomix 11. Si tiene il prossimo week end presso il Palazzo Esposizioni di piazza Guido Guerra n. 1 ad Empoli, Firenze, l'undicesima edizione di “Ludicomix”, evento organizzato dall'associazione culturale Ludicom. Sabato 12 e domenica 13 aprile sarà infatti possibile, dalle 10.00 alle 20.00, partecipare ad una manifestazione mo...

 

Bologna Comics, fumetti nella città dei tortellini con Kolosseo

Bologna Comics. Sabato 12 e domenica 13 aprile 2014 il capoluogo dell'Emilia Romagna ospita il famoso evento “Bologna Comics”. La città turrita spalanca le porte a tutti gli appassionati dell'arte dei ballooon con una mostra mercato situata presso il Palanord di via Stalingrado n. 81. In un week end all'insegna dello svago e del ...

 

Tarzan Comics, incontri e scontri a fumetti del re delle scimmie

Un eroe della letteratura, del cinema e del fumetto. È uscito il mese scorso nei cinema della nostra penisola il lungometraggio d'animazione “Tarzan”, noto pure quale “Tarzan 3D”. Un'opera firmata alla regia da Reinhard Klooss che adatta al grande schermo il celebre personaggio del romanzo dello scrittore USA Edgar Ri...

 

Torino Comics: 20 edizioni, Premio Micca e arriva il Bring and Buy

Torino Comics. Da venerdì 11 a domenica 13 aprile 2014 presso il padiglione n. 2 di Lingottofiere si terrà la nuova edizione di “Torino Comics”. Un appuntamento dedicato al mondo del fumetto, dei games e dei cosplay che oramai è divenuto consuetudine per il capoluogo piemontese. Un evento, che è salone e most...

 

Fumetto Capitan America, supereroe comics vs the winter soldier 

Storico personaggio del mondo comics. Il protagonista Capitan America, ideato dagli artisti statunitensi Joe Simon e Jack Kirby nel 1941 ed assurto ad  elemento di propaganda durante il secondo conflitto mondiale quale simbolo di un Paese democratico e libero che si dissociava idealmente da un'Europa imperialista e belligerante, risulta inseri...

 

Gardaland in Cosplay, a Castelnuovo del Garda è festa il 13 aprile

Gardaland in Cosplay. Fra una ventina di giorni si terrà nel parco divertimenti di Gardaland un evento Cosplay da non perdere! Domenica 13 aprile 2014 infatti, per tutto il giorno, quanti vorranno vestire gli abiti del proprio supereroe preferito saranno i benvenuti e potranno sollazzare insieme, lasciandosi travolgere da un mare d'emozioni ...

 

Romics 2014: al via l'edizione 15 tra fumetti, games e animazione

Romics 2014. Romics costituisce una vasta ed interessantissima  rassegna, organizzata dalla Fiera di Roma e dal Festival Internazionale del Cinema d'Animazione “I Castelli Animati”.  Ogni anno vi prendono parte le maggiori ditte italiane impegnate nel mercato del fumetto, in quello dei cartoni e dei games. Grazie a densi progr...

 

Fumetti, Come capire se il tuo gatto sta tentando di ucciderti

Gatti domestici. In base a recenti dati il numero degli animali domestici che abitano nelle case degli italiani ammonta a cinquantanove milioni. Ci si aspetterebbe che il primato di presenze, fra pesci, gatti, uccelli, roditori e cani, appartenesse a quest'ultimi, classicamente definiti quali i migliori amici dell'uomo. Eppure non è cos&igra...

 
Recensioni
Interviste


Ultime news
I più letti della settimana