X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione John Grisham, L'ombra del sicomoro: un nuovo caso per Jake Brigance

24/12/2013 16:15
Recensione John Grisham L'ombra del sicomoro un nuovo caso per Jake Brigance

Un quarto di secolo e 13 romanzi per tornare dove tutto è iniziato: Clanton, provincia americana del profondo sud. Sequel del primo libro "Il momento di uccidere", il nuovo legal thriller di John Grisham.

L'ombra del sicomoro (Mondadori) - Jake Brigance vive con la propria famiglia in affitto. La casa è piccola, l'arredo riflette la drammaticità di una situazione precaria: “In piedi alle cinque e mezzo, al Coffee Shop entro le sei, in studio prima delle sette. Pochi aggredivano il mattino come Jake Brigance, anche se, avvicinandosi alla matura età di trentacinque anni, si chiedeva sempre più spesso perchè mai, esattamente, si alzasse così presto. E perchè insistesse nell'arrivare in studio prima di tutti gli avvocati di Clanton. Le risposte, un tempo così chiare, stavano diventando sempre più oscure. Il suo sogno, che risaliva ai tempi della facoltà di legge, di diventare un grande specialista in dibattimenti in aula non era affatto sbiadito, anzi: Jake era ambizioso come sempre. Ma la realtà dei fatti cominciava a innervosirlo. Dieci anni in trincea e il suo studio era ancora alle prese con i testamenti, compravendite immobiliari e cause contrattuali da due soldi. Non un solo caso penale decente e nessun incidente stradale promettente”.

Le prospettive cambiano radicalmente, quando Jake si vede recapitare una lettera da Seth Hubbard. E' timbrata primo ottobre 1988: meno di ventiquatt'ore da quando Hubbard si è impiccato all'albero di sicomoro nella sua proprietà. Aveva un cancro ai polmoni e i giorni contati.
Il testamento è olografo e revoca quello precedente: “E' probabile che si scateneranno delle controversie ed è per questo che ho scelto lei come avvocato garante. Voglio che il testamento olografo venga difeso a ogni costo e so lei che può farlo. Ho volutamente escluso dall'eredità i miei due figli, i loro figli e le mie due ex mogli. Non sono persone molto gradevoli e di sicuro daranno battaglia, per cui si prepari. Il mio patrimonio è ingente; loro non hanno idea delle dimensioni, e quando ne verranno a conoscenza partiranno all'attacco. Li combatta, Mr Brigance, fino alla fine. Dobbiamo vincere.
Con il mio messaggio di suicida, ho lasciato istruzioni per il funerale e la sepoltura. Non parli del testamento prima che si sia svolto il funerale. Voglio che i miei famigliari siano costretti a sopportare tutti i rituali del lutto prima di venire a sapere che non avranno niente. Li osservi mentre fingeranno di essere addolorati, in questo sono molto bravi. Non provano alcun affetto per me.
La ringrazio anticipatamente per la sua scrupolosa prestazione professionale. Non sarà facile. Mi è di conforto sapere che io non sarò lì a subire un simile tormento”.
Il buon vecchio Seth sembra abbia davvero studiato tutto fino nei minimi dettagli. Ne promette di sconquassi, anche da defunto.
Il patrimonio viene così suddiviso: il 90% alla cameriera di colore Lettie Lang, il 5% al fratello Ancil, nell'eventualità che fosse ancora vivo, e il restante 5% all'Irish Road Christian Church.
Il caso si fa interessante quando emerge che il patrimonio segreto di Seth Hubbard ammonta a circa venti milioni di dollari: una somma di portata storica per la comunità rurale di Clanton.

Gli alleati di Jake - Harry Rex Vonner, avvocato specializzato nei divorzi: “Harry Rex succhiava il sangue, unitamente al denaro, ai terreni e a qualsiasi altra cosa degna di nota. La sua specialità erano i divorzi, e più erano travagliati, più gli piacevano. Adorava lo sporco, la lotta nel fango, il combattimento corpo a corpo, l'eccitazione per una registrazione telefonica segreta o per la foto a sorpresa dell'amante a bordo della decappottabile nuova. I suoi processi erano una guerra di trincea. Gli alimenti che riusciva a far riconoscere stabilivano nuovi record. Solo per divertimento, faceva saltare divorzi consensuali e li trasformava in due anni di marce della morte. Amava citare in giudizio ex amanti per 'alienazione di affetti'. Se nessuno dei suoi sporchi trucchi funzionava, ne inventava altri. Con quasi il monopolio del mercato, Harry Rex controllava il calendario delle udienze e imperava sugli impiegati del tribunale. I giovani avvocati scappavano appena lo vedevano, i più esperti, già scottati, si tenevano a distanza”.
Vonner ricorda il personaggio interpretato da Danny De Vito in La Guerra dei Roses - con Kathleen Turner e Michael Douglas, capolavoro diretto dallo stesso De Vito.
Durante il processo Hailey, Harry Rex lavora nell'ombra, senza chiedere un centesimo in cambio, a fianco di Jake. Impossibile non simpatizzare per lui.

Il mentore Lucien, radiato dall'albo otto anni fa, dedito a whiskey e tabacco e in piena caduta depressiva. Ora potrebbe fare richiesta di riammissione. Il caso lo alletta. Anche se per Jake sarebbe una ulteriore complicazione. Eppure, Lucien può fare leva sulla propria esperienza: «Tutto è una questione di razza in Mississippi, Jake. Non scordarlo. Una modesta donna nera sul punto di ereditare quello che è forse il più grosso patrimonio che questa contea abbia mia visto e la decisione spetta a una giuria in prevalenza bianca. Si tratta di razza e di soldi, Jake, una rara combinazione, da queste parti».

Il giudice, l'onorevole Reuben V. Atlee. Il terrore degli avvocati della contea si riprende dal terzo infarto tornando attivo nove giorni dopo il suicidio di Seth Hubbard: “Erano vent'anni che Atlee sedeva al banco del giudice, e ogni volta che si ricandidava, ogni quattro anni, non trovava avversari. Non era né democratico né repubblicano, né liberale né conservatore, né battista né cattolico, non tifava né per Mississippi State né per Ole Miss. Non aveva favoriti, preferenze o preconcetti a proposito di niente e nessuno. Era un giudice. Aperto, tollerante ed equo quanto poteva esserlo considerando la sua educazione e composizione genetica. Gestiva la sua aula con mano pesante, pronto a riprendere un avvocato che non si era preparato, ma altrettanto pronto ad aiutarne uno in difficoltà”.

Gli avversari - Sono un branco di squali, capitanati dal leader Brooker Sistrunk. Rese pubbliche le ultime volontà di Hubbard, l'ex domestica Lettie è in prima pagina nel giornale locale. Le conseguenze sono una schiera di parenti sotto casa, tutti da sistemare. I consigli piovono massicci: urge assumere Brooker Sistrunk, l'avvocato di colore di Memphis più in voga del momento, famoso per le battaglie a colpi di media contro il dipartimento di polizia di Memphis.
Sistrunk si presenta con una macchina di lusso, ma Jake scopre che è a corto di denaro. La sensazione è netta: a Lizzie, eventualmente, non lascerà un dollaro di mancia.

Sottoposto a chemio, sedato dagli antidolorifici, devastato dal cancro, Hubbard era in grado di pensare con lucidità? Inoltre, Miss Lettie è un bersaglio fin troppo facile: si limitava a preparare piatti caldi e inamidire le sue camicie? Infine, l'arroganza chiassosa di Sistrunk non semplifica le cose.

Insomma, un complicato nuovo caso per l'avvocato Jake Brigance: a firma di John Grisham.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Kingsman 2: The Golden Circle, prossimamente al cinema

Kingsman, il film apparso nelle sale cinematografiche italiane nell’inverno del 2015 sta per avere un seguito. L’agenzia segreta indipendente narrata nel primo episodio, tratto dal fumetto Marvel Comics dal titolo The Secret Service, scritto da Mark Millar ed illustrato da Dave Gibbons, pubblicato nel corso del 2012, narra le azioni int...

 

The Pro, dalla graphic novel al film in cantiere per Paramount Pictures

Paramount Pictures ha acquistato i diritti di “The Pro”, l'irriverente graphic novel firmata da Garth Ennis e Jimmy Palmiotti, in collaborazione con Amanda Conner e Paul Mounts. “The Pro” debutta nel 2002, pubblicata da Image Comics. La trama ha come protagonista una prostituta che si risveglia con superpoteri. Affatto entu...

 

Syberia 3, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Syberia 3 è il videogioco sviluppato da Microids e pubblicato su PS4, Xbox One, Nintendo Switch e PC, il seguito di una delle avventure grafiche più apprezzate su personal computer della scorsa decade. L’arrivo del terzo capitolo, a lungo atteso, rappresenta il ritorno delle classiche avventure punta e clicca, un tuffo nostalgic...

 

Recensione Guardians of Galaxy vol. 2

L’attesa per i Guardiani della Galassia Vol. 2 è terminata, il film è finalmente giunto nelle sale cinematografiche, almeno in quelle italiane. Una nuova avventura spaziale fatta di battaglie epiche, ironia, buona musica ed effetti speciali spettacolari potrà essere gustata dagli appassionati della saga. Ma i "Guardiani d...

 

Doctor Who, si pensa ad una nuova protagonista femminile

Doctor Who, la longeva serie televisiva che ha per protagonista un eccentrico signore e viaggiatore del tempo e dello spazio che ha appassionato diverse generazioni susseguitesi dal 1963 ad oggi, sebbene con qualche interruzione, si sta per rigenerare, per mutare nella forma e nell’aspetto. Infatti, Peter Capaldi, interprete dell’attual...

 

Recensione Pretty Deadly un western-fantasy di grande valore per la Bao Publishing

Pretty Deadly è il nuovo lavoro pubblicato dalla casa editrice Bao Publishing. Questo fantastico fumetto ci porta in un mondo sospeso tra realtà e sogno, in uno albo che riesce a fondere lo stile western a quello fantasy. In America, Pretty Deadly, è uscito grazie alla nuova linea editoriale della Image Comics, che ha visto in ...

 

Recensione Aliens: Defiance una nuova miniserie per il mondo creato da Ridley Scott

Aliens: Defiance una nuova miniserie dedicata al mondo creato da Ridley Scott. Il primo numero è uscito in questo mese di aprile grazie alla casa editrice Saldapress, il secondo numero sarà in tutte le fumetterie il prossimo 19 maggio. In questo primo albo di Aliens: Defiance troviamo ben due episodi scritti da Brian Wood, disegnati d...

 

Guardians of Galaxy volume 3, l'annuncio

Guardians of Galaxy sin dal suo primo episodio ha ottenuto un ottimo successo di pubblico ed i favori della critica. Apparso al cinema nell’ottobre del 2014 è subito diventato un cult per gli amanti del genere ed entrato nelle simpatie dei fan, contagiati da quell’aria di eroi strampalati ed ironici che accompagnavano le loro avv...

 

Panini Comics ristampa Noragami, il popolare manga di Adachitoka

Panini Comics ristampa “Noragami”, il popolare manga scritto e disegnato da Adachitoka, in uscita il 27 aprile. La trama prende piede con l'adolescente Hiyori Iki che finisce sotto un autobus nel tentativo di salvare un coetaneo appeno incontrato, Yato. Hiyori ha una famiglia facoltosa con il padre medico, proprietario di una clinica,...

 

Yooka-Laylee, recensione videogame per PS4 e Xbox One

Yooka-Laylee è un videogioco sviluppato da Playtonic, una software house che annovera al suo interno diversi componenti della vecchia Rare, creatrice di uno dei platform game più iconici della storia, Banjo Kazooie. Le meccaniche del titolo originale, nonché l’impianto visivo, si rifanno al prodotto uscito su Nintendo 64,...

 
Da non perdere

Ultime news
Recensioni