X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sciarpa fashion per Natale 2013, se il collo è crocevia adorniamolo con una goccia di stile glamour

25/12/2013 16:00
Sciarpa  fashion per Natale 2013 se il collo crocevia adorniamolo con una goccia di stile glamour

Nell'esame di un tizio offertosi alla nostra vista, giungiamo oggi ad un punto nevralgico chiamato collo. La sua importanza risulta fondamentale, perché struttura di sostegno per il capo e crocevia di passaggio per impulsi nervosi, cibo e aria. Avere collo significa avere una base (ricordate la raccomandazione di genitori e nonni di "tenere bene la testa piantata sul collo"?) e, siccome è preziosissima, adorniamola per Natale con il più classico dei doni: una sciarpa

Banale regalare una sciarpa per Natale 2013? Assolutamente no! Per diversi motivi. Innanzitutto la sciarpa è un evergreen, un dono capace di durare e valere nel tempo. E costituisce anche un must, cioè qualcosa di assolutamente necessario per difendersi da mal di gola e dal raffreddore quando le temperature si abbassano e gli spifferi, anche in casa, non hanno pietà. Poi ce ne sono di tanti tipi, così da appagare i bisogni estetici e creativi sia di colui che decide di regalarla sia di chi la riceve. Una sciarpa è preziosa, perché protegge e copre il collo, parte del fisico che, unendo torso e testa, condensa in sé differenti significati.

Struttura di sostegno per il capo e crocevia di passaggio per impulsi nervosi, cibo e aria, il collo ci guida verso le dimensioni del su e del giù, dell'alto e del basso; collega la sfera aerea del raziocinio, del pensiero e della logica con quella più terrena e corporea delle sensazioni. Tramite questa porzione del fisico ed attraverso le colonna vertebrale, quanto sorge nel cervello s'appresta a tramutarsi in movimento ed azione, comportando un orientamento consono nello spazio che ci attornia. Come ci dicevano genitori e nonni da bambini, è importante “tenere bene la testa piantata sul collo”, cioè possedere buon senso, dimostrare assennatezza, sapere il fatto proprio. Perché la vita di cui siamo protagonisti può essere spesso costellata di difficoltà.

Esistono differenti tipi di collo, dai più corti e tozzi ai più sottili e slanciati, da quelli più sinuosi e flessibili ai tanti rigidi e doloranti per posture errate, troppe ore davanti alla scrivania, stress e tensioni varie. Tutti meritano cure ed attenzioni sia per un miglioramento della salute che della bellezza. E, se per quanto riguarda la pelle, troviamo in commercio cosmetici appositi, in grado di preservarne tono e splendore, per abbellirli scegliamo questo Natale 2013 una calda sciarpa avvolgente, classico intramontabile d'accertata utilità. La casa d'auto Bentley ha messo in commercio per l'occasione un accessorio assai glamour, fruibile in  diversi formati per un prezzo medio di centocinquanta euro: la Silhouette Scarf, elegante chicca in vero cashmire.

La moda dell'inverno 2014 si prospetta all'insegna della bicromia, soprattutto del bianco e nero e saranno trendy sciarpe ampie, morbide, arricchite da pattern aztechi, fantasie geometriche e zebrate, nonché da pois. Per accentuare l'effetto volume ed incoraggiare la soddisfazione dell'occhio, si potrebbero sovrapporre due sciarpe monocolore di diverse tinte, una calda ed una fredda. Ad esempio giallo e viola. Oppure rosso e verde. Chi patisce maggiormente il freddo e non ha disponibilità economica da impiegare in mohair o lana merinos, può puntare sul pile, voluminoso, soffice, molto caldo, eppure economico.

Una sciarpa alla cui fattura possiamo tutti partecipare, anche senza avere un centesimo in tasca, è “Una sciarpa per la vita”, iniziativa specialissima di webcharity promossa da Donnamoderna.com. Basta andare su facebook.com/DonnaModerna, fare click con il mouse su “mi piace” e poi sul disegno di un gomitolo rosa per sostenere la prevenzione e la salute delle donne, aggiungendo dieci centimetri alla sciarpa virtuale, lunga un chilometro, che il progetto si propone di realizzare... Condividiamo l'iniziativa con gli amici, è indirizzata ad una nobilissima causa. Ed, almeno a Natale, essere buoni non dovrebbe pesare a nessuno!

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Intervista a Simonetta Spiri: 'è un'eresia pensare che le passioni abbiano un'età'

Simonetta Spiri inaugura il suo nuovo percorso artistico con "Il tempo di reagire", canzone scritta insieme con Mario Cianchi ed Emilio Munda.  La cantante ha guadagnato notorietà grazie alla partecipazione alla settima edizione del talent show "Amici". Nel corso della sua carriera ha pubblicato gli album "Il mio momento" (20...

 

Campioni omaggio: dai concerti ai trucchi il risparmio e la sua storia

Il sistema è ormai saldo: nato nel 1851 negli Stati Uniti grazie a Benjamin T. Babbitt, ora si è diffuso sul web. Tra i siti nazionali di spicco c’è supercampione.it, che grazie ad un lavoro attento e particolarmente minuzioso offre molteplici tipologie di campioni omaggio. In questo caso basta registrarsi in maniera gra...

 

Michael Bublé: 'Ora apprezzo la vita molto di più' confida la moglie sulla guarigione del figlio

La moglie di Michael Bublé, Luisana Lopilato ha diffuso la notizia sulla guarigione del loro figlio, Noah. I due avevano confermato nel 2016 che il figlio fosse affetto da una forma di tumore al fegato. Durante una conferenza stampa in Argentina, Luisana Lopilato ha detto ai giornalisti: “Grazie a Dio, mio figlio sta bene. Quando si ...

 

'La nostra società sta diventando eccessivamente protettiva': intervista a Daniele Fabbri

Abbiamo intervistato il comico Daniele Fabbri, protagonista il 7 aprile al Teatro Douze di Roma con un nuovo significativo show.  D: Il tuo nuovo monologo si intitola “Infarto Cesareo”, cosa lo distingue rispetto ai precedenti? R: La voglia di essere più scemo. Nei miei primi spettacoli ho cercato di esplorare un umor...

 

Care figlie vi scrivo, il libro tra cinema e passione di Marisa Bruni Tedeschi

Care figlie vi scrivo è il libro uscito di recente di Marisa Bruni Tedeschi che racconta una famiglia cresciuta tra il cinema la politica.  Marisa Bruni Tedeschi è pianista, ha vissuto una vita da artista: racconta qui la giovinezza nell'Italia fascista, la morte precoce del padre, l'incontro nel 1952 con il marito Alberto, indu...

 

'Nei paesi anglosassoni il mercato della comicità è più sviluppato': intervista a Francesco De Carlo

Abbiamo intervistato il comico Francesco De Carlo, tra gli autori del programma di Rai 3 "Nemico Pubblico" e nel cast di "Stand Up Comedy" su Comedy Central. Nel corso della sua carriera in televisione è stato monologhista nei programmi di Sabina Guzzanti e Neri Marcorè, e ha partecipato a "Aggratis" su Rai 2 e agli "Sgommati El...

 

Stand-up comedy, un genere 'da praticare e far conoscere': intervista a Velia Lalli

Abbiamo intervistato Velia Lalli, irriverente comica tra i panelist del programma televisivo "Sbandati" in onda su Rai 2 e recentemente protagonista della rassegna di Stand Up Comedy Live presso lo Spazio Diamante di Roma, dove ha presentato il suo nuovo spettacolo.  D: “Lasciate che i pargoli vengano a me”, come mai hai scel...

 

Anna Frank Museum: intervista sulle parole 'mai più'

Il 12 giugno 1942 Anna Frank ha tredici anni. Riceve un diario con la copertina con i quadretti bianchi e rossi. È il giorno del suo compleanno. Comincia a scrivere, lo porta sempre con sé. Tre mesi dopo la famiglia Frank - di origini ebraiche - entra in clandestinità. Siamo ad Amsterdam. Per sfuggire alle deportazioni naziste...

 

'Il detective Charlie Parker assume il dolore degli altri': intervista allo scrittore John Connolly

John Connolly è uno degli scrittori irlandesi già prolifici: ha scritto la serie di romanzi sull’ex detective della Polizia di New York, Charlie Parker che dopo la morte della moglie e della figlia si mette in proprio: spesso interagisce con il mondo soprannaturale, negli anni ha varie donne, possiede varie pistole ma non ne usa...

 

Carrie Fisher, i suoi libri in cui racconta un'altra Hollywood

Carrie Fisher, l’attrice scomparsa all’età di 60 anni non era solo la protagonista di “Star Wars” nel ruolo della Principessa Leila. Ha lavorato in film come “L'uomo con la scarpa rossa” (1985) con Tom Hanks, “Hannah e le sue sorelle” (1986) di Woody Allen. Fino a cammei in serie come “Se...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni