X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film I sogni segreti di Walter Mitty, la sfida vinta di Ben Stiller

19/12/2013 08:00
Recensione film I sogni segreti di Walter Mitty la sfida vinta di Ben Stiller

I sogni segreti di Walter Mitty: le prime recensioni del film di Ben Stiilelr sono contrastanti. Ma non comprendono appieno la novità stilistica del regista Stiller e soprattutto di un modo di fare cinema inusuale e innovativo per Hollywood. Il film è tratto dal racconto di "The Secret Life of Walter Mitty" di James Thurber, e dal 1994 le difficoltà produttive segnano la nuova trasposizione

I sogni segreti di Walter Mitty (“The secret life of Walter Mitty”) è il film con cui Ben Stiller torna alla regia dopo  “Tropic Thunder” (2008). Nel cast ci sono lo stesso Stiller, Kristen Wiig, Shirley MacLaine, Adam Scott, Kathryn Hahn e Sean Penn.

La trama segue le vicenda del dipendente di Life Magazine Walter Mitty, addetto alla conservazione dei negativi. In sedici anni di carriera non perse mai un negativo, ma ora il fotogramma numero 25 pare dissolto. Così l'obiettivo di Walter è ritrovarlo, pur se nelle sue ricerche ha un antagonista inaspettato, ossia i propri sogni.

Walter infatti ambisce ad una vita ulteriore, fatta di capacità di estraniarsi dalla realtà, tanto da immaginarsi in situazioni estreme, cosicché possa assolvere alla sua funzione di eroe. È al lavoro e vede la donna di cui è infatuato Cheryl Melhoff: allora immagina che il soffitto crolli e lui arrivi da montagne innevate con l'obiettivo di salvarla. Aspetta la metropolitana: immagina che il palazzo dietro di lui stia incendiando cosicché possa tuffarsi nell’edificio e salvare la cagnolina in pericolo di Cheryl. 
Queste intermittenze della sua vita non lo distolgono però dall'obiettivo, ossia trovare il fotografo Sean O'Connell che possa restituirgli una copia del negativo numero 25.

La pellicola ambiziosa di Ben Stiller tenta di creare una nuova visione della cinematografia americana, fatta di sogni che possano permetterci di evadere dalla quotidianità. E se il progetto era in lavorazione dal 1994 e solo ora è riuscito a trovare una collocazione è segno che il regista e il produttore Samuel Goldwyn sono riusciti ad intercettare un’esigenza dello spettatore odierno, ossia di non relegare i messaggi salvifici ad esseri superiori come quelli presenti in “The Hobbit” o in “The Hunger Games” bensì nelle nostre stesse volontà. 

Il film è tratto da un’opera breve di James Thurber, “The Secret Life of Walter Mitty” del 1939 in cui il protagonista vola con la mente tra missioni della US Navy, una sala operatoria in qualità di chirurgo, un tribunale come testimonia contro un assassino, una missione suicida come pilota del Royal Air Force, un plotone di esecuzione. Già nel 1947 Norman Z. McLeod diresse un film tratto dal  racconto, però ossequioso verso il testo. E la produzione allora era dello stesso Samuel Goldwyn Senior, di cui oggi il figlio e il nipote tentano una riproposizione dei fasti. Il film doveva essere realizzato appunto nel 1994 con Jim Carrey, e negli anni passò a Ron Howard, Steven Spielberg, Sacha Baron Cohen e Gore Verbinski. Alla fine fu la sceneggiatura di Steven Conrad, già autore de “La ricerca della felicità” ad esprimer il giusto connubio tra realismo e onirismo non relegato a gag.

Ben Stiller ha saputo usare la sceneggiatura in maniera ottimale, soprattutto riflettendo un’inquietudine attuale nel desiderio di Walter di fantsticare. Il sogno di Walter è quello quotidiano di ognuno di noi, che mentre ci assale ci fa dimenticare che dovevamo prendere la metropolitana. Un sogno che certamente rende fragili ma che è l’unico rimedio reale ad un pessimismo imperante, cui lo stesso Walter non vuol sottomettersi. Così come non vuol soggiacere al nuovo manager dell’azienda, Ted Hendricks che lo ridicolizza e rappresenta lo svilimento della sua personalità. 

Il medesimo stile di regia evidenzia questa nuova maturità di Stiller regista, fatta di rese di distanza quasi bergmaniane nel momento cui cui Walter è immerso nei suoi sogni. Infatti il regista Stiller mentre inquadra il protagonista Walter, spesso con la telecamera si allontana, quasi a disconoscere il suo operato. Nemmeno Stiller sa se sia giusto e meno affrontare questo percorso ma raccontarlo implica già una sfida. Senza considerare che in un film così complicato Stiller è sia il detentore della sua morale in quanto regista, che vittima in quanto attore.

La medesima fotografia di Stuart Dryburgh rende appieno la differenza tra realismo e visionarietà, così come la musica multicolore di Theodore Shapiro. Non a caso Stiller ha confessato di voler girare il prossimo filma Roma, perché gli ricorda un film onirico come “La dolce vita”.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Kristen Wiig, Shirley MacLaine, Ben Stiller, Sean Penn, Kathryn Hahn, Adam Scott
Articoli correlati

The Meyerowitz Stories, Adam Sandler e Ben Stiller diretti da Noah Baumbach

“The Meyerowitz Stories”, è questo il titolo definitivo (quello provvisorio era “Yeh Din Ka Kissa”, una frase in hindi traducibile con “la storia della giornata”) del nuovo film di Noah Baumbach. La trama ufficiale finora disponibile è piuttosto stringata: dopo anni di silenzi e lontananza, dei frat...

 

Brad's Status, in produzione il nuovo film commedia interpretato da Ben Stiller

Il progetto. Prodotta da Plan B Entertainment e distribuita da Amazon Studios, “Brad’s Status” è una commedia esistenziale statunitense scritta e diretta da Mike White (già autore della sceneggiatura di “School of Rock” e della relativa serie televisiva) e interpretata da Ben Stiller, Michael Sheen (&ldqu...

 

Downsizing, Alexander Payne dirige Matt Damon in un film di fantascienza satirica

Il film. Previsto nelle sale statunitensi per il 2017, “Downsizing” è un lungometraggio di fantascienza satirica scritto da Jim Taylor e Alexander Payne, diretto da quest’ultimo e interpretato da Matt Damon (“The Martian”), Kristen Wiig (“Ghostbuster”), Christoph Waltz (“Bastardi senza gloria&r...

 

Bad Moms: recensione del film, rivalsa adolescenziale di tre mamme adulte

Bad Moms – Mamme molto cattive è una commedia irriverente che riflette sulla condizione della mamma odierna, subordinata alle esigenze dei figli e della società. Diretto dalla coppia Jon Lucas e Scott Moore, il film vede tre protagoniste d’eccezione, Mila Kunis, Kristen Bell e Kathryn Hahn. Mila Kunis è Amy, una ma...

 

Ghostbusters: recensione del film originale reboot che crede nell'incredibile

La trama del Ghostbusters di Paul Feig, reboot dell’originale film del 1984, capostipite della saga, si articola intorno ad un cast tutto al femminile. Erin (Kristen Wiig) è una professoressa della Columbia University, devota alla scienza. I suoi progetti di far carriera sembrano andare per la direzione giusta, quando un vol...

 

The Last Face, il nuovo film di Sean Penn con Charlize Theron e Javier Bardem

The Last Face è il nuovo film diretto dall’attore-regista Sean Penn e interpretato da Charlize Theron, Javier Bardem e Jean Reno, oltre che dalla protagonista de “La vita di Adele” Adèle Exarchopoulos. L’opera è ambientata in Africa e racconta la storia d’amore tra due medici, i quali dovranno affr...

 

Zoolander 2, 'Ben Stiller sul set era onnipresente': intervista all'attrice Elettra Capuano

Zoolander 2, il film di Ben Stiller è in uscita l’11 febbraio 2016 per la Universal Pictures. La pellicola è stata girata a Roma, negli studi di Cinecittà: nel cast ci Owen Wilson, Will Ferrell, Penélope Cruz e Kristen Wiig. Il set si è svolto da aprile a luglio 2015. Abbiamo intervistato l’attrice El...

 

The Last Word: il film commedia con Amanda Seyfried e Shirley MacLaine

Trama. Il film narrerà la storia di “Hariett” una donna d’affari in pensione che vuole controllare tutto intorno a lei. Proprio per questo affiderà a una giovane giornalista di una testata locale il compito di scrivere il suo necrologio. Quest’ultima però non si accontenterà di scrivere solo ci&og...

 

Charlize Theron, splendida quarantenne tra vita famigliare e set

Charlize Theron, dalla moda al cinema. Charlize Theron approda nel mondo dello spettacolo grazie alla straordinaria bellezza e un fisico mozzafiato che, ad oggi, compiuti i 40 anni, desta ammirazione come ai tempi del celebre spot della Martini. Eppure, la carriera di modella è solo il trampolino di lancio per quella futura di attrice. La ri...

 

Charlize Theron e Sean Penn post Cannes, la coppia presto al cinema

Charlize Theron e Sean Penn si sarebbero lasciati. A darne notizia è Us Weekly. Tuttavia, la coppia non ha rilasciato dichiarazioni in merito. Sean Penn aveva accompagnato la compagna all'ultimo Festival di Cannes, in occasione della presentazione in anteprima di Mad Max: Fury Road. Oscar. Amici di lunga data, si sono fidanzati alla fine de...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni