X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

L'albero di Natale, addobbato o minimal, ha un significato nascosto e antico

05/12/2013 17:01
L'albero di Natale addobbato minimal ha un significato nascosto antico

Luci colorare che si illuminano ad intermittenza, decorazioni rosse e ghirlande spuntano dalle vetrine dei negozi, gli spot che ci suggeriscono quale marca di dolci è meglio acquistare…Di quale periodo dell'anno stiamo parlando? Tutti gli indizi portano al momento più magico dell'anno: il Natale. Ma qual è il significato del simbolo natalizio per eccellenza, ovvero l'albero di Natale?

Luci colorare che si illuminano ad intermittenza, decorazioni rosse e ghirlande spuntano dalle vetrine dei negozi, gli spot che ci suggeriscono quale marca di dolci è meglio acquistare…Di quale periodo dell’anno stiamo parlando? Tutti gli indizi portano al momento più magico dell’anno: il Natale.

Festa religiosa cristiana che celebra la nascita di Gesù, il 25 dicembre è considerato da molti come un evento meraviglioso, in cui ognuno è più propenso a dare agli altri, l’atmosfera magica rende più unita la famiglia, complici del sodalizio parentale sono anche i dolci e i cibi speciali che si sfornano per l’occasione bella musica e decorazioni. Ma perché il Natale è così meraviglioso e rende le perdone (lo meglio la maggior parte di esse) felici? C’è da dire che viviamo in un mondo pieno di consuetudini, ma in pochi cercano di capire la loro origine, accettandole senza dubbio e senza metterle in discussione.

La maggior parte delle persone praticamente fa tutto quello che fanno gli altri in quanto e naturale. Per quanto riguarda la tanto attesa festa di Natale, per esempio, in quanti sanno perché si addobba l’albero con palline e stelle filanti? E quale significato religioso e cattolico è nascosto tra i suoi rami luccicanti? Ecco svelato il suo segreto.

L’'albero di Natale è una delle più diffuse usanze natalizie. Si tratta in genere di un abete addobbato con piccoli oggetti colorati, luci, festoni, dolciumi, piccoli regali impacchettati e altro. Da sempre e in tutte le culture l’albero è considerato il simbolo della vita e l’abete ha un particolare significato simbolico in quanto esso è verde e rigoglioso quando le altre piante sono spoglie e sembrano morte. Il moderno albero di Natale ebbe origine in Germania ma i Germani lo presero dai Romani i quali, a loro volta, lo presero dai Babilonesi e dagli Egiziani.
La citazione che segue dimostra a che cosa credevano i Babilonesi circa l’origine dell’albero di Natale: "Una vecchia favola babilonica raccontò di un albero sempreverde che germogliò da un ceppo morto. Il vecchio ceppo simboleggiava il Nimrod morto, il nuovo albero sempreverde simboleggiava che Nimrod era tornato in vita in Tammuz! Tra i Druidi la quercia era sacra, tra gli Egiziani era la palma, e a Roma era l’abete, il quale era decorato con bacche rosse durante i Saturnali" (Walsh, Curiosità dei Costumi Popolari, p. 242).
Il libro "Risposte alle Domande", di Frederick J. Haskin, afferma invece: "L’albero di Natale è dell’Egitto, e la sua origine risale a un periodo molto precedente all’era Cristiana". Quindi l’albero di Natale precede di molto tempo il Cristianesimo.

L’albero di Natale è direttamente menzionato nella Bibbia.  Da leggere è Geremia 10:2-5: "Così dice l’Eterno: Non imparate a seguire la via delle nazioni...Poiché i COSTUMI dei popoli sono VANITÀ: infatti uno taglia un albero dal bosco, il lavoro delle mani di un operaio con l’ascia. Lo adornano d’argento e d’oro, lo fissano con chiodi e martelli perché non si muova. Stanno diritti come una palma e non possono parlare; bisogna portarli, perché non possono camminare. Non abbiate paura di loro, perché non possono fare alcun male, né è in loro potere fare il bene".

Un'interpretazione allegorica fornita dai cattolici spiega l'uso di addobbare l'albero come una celebrazione del legno in ricordo della Croce che ha redento il mondo (Padre Thomas Le Gal). E’ evidente la similitudine dell'albero con il pilastro cosmico chiamato Yggdrasill dalla mitologia nordica, fonte della vita, delle acque eterne, cui è vincolato il destino degli uomini; queste similitudini sono assorbite nel culto cristiano che celebra l'albero di Natale e la Croce stessa. In Italia la prima ad addobbare un albero di Natale fu la regina Margherita nella seconda metà dell'Ottocento al Quirinale, e da lei la moda si diffuse velocemente in tutto il paese: l'albero di Natale è una delle poche tradizioni straniere ad essere arrivate in Italia prima del secondo dopoguerra e che introdusse il consumismo.

Nei primi anni del Novecento gli alberi di Natale hanno conosciuto un momento di grande boom, diventando gradualmente quasiimmancabili nelle case dei cittadini sia europei che nordamericani, e venendo a rappresentare il simbolo del Natale probabilmente più comune a livello planetario. Nel dopoguerra il fenomeno ha acquisito una dimensione commerciale senza precedenti, che ha fatto dell'albero di Natale un potenziale status symbol e ha dato luogo alla nascita di una vera e propria industria dell'addobbo natalizio. Segno di consumismo natalizio o meno, a natale è ‘doveroso’ tirare fuori scatole e scatoloni e addobbarlo insieme ai prori cari: un mometo da condividere e da passare insieme, sperando che sotto l’abete Babbo Natale lasci il regalo giusto.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Grand Tour D'Italia - Sulle orme dell'eccellenza: la quinta puntata dedicata alla città di Bari

“Grand Tour D’Italia - Sulle orme dell’eccellenza” giunge alla quinta puntata, in onda questa sera in seconda serata su Retequattro. Il nuovo appuntamento con il programma televisivo condotto da Alessia Ventura accompagna lo spettatore alla scoperta della città di Bari.  Il capoluogo della regione Puglia v...

 

Superquark, interrogativi e curiosità nel quarto episodio di 'Occhio alla spia'

Una nuova puntata di “Superquark” va in onda questa sera su Rai 1 a partire dalle 21.25. Nel quarto episodio di “Occhio alla spia” dedicato alla trasgressione, il longevo programma televisivo condotto da Piero Angela osserva alcuni comportamenti negativi posti in essere dagli animali. Viene raccontato un particolare attegg...

 

Dieci anni dal debutto in Italia di "Virgin Radio": la programmazione speciale

In occasione del decimo anniversario dal debutto in Italia dell'emittente radiofonica del Gruppo RadioMediaset "Virgin Radio", avvenuto alle ore 12 del 12 luglio 2007, Italia 1 offre una programmazione speciale dedicata alla musica rock.  La notte dell'11 luglio va in onda il film-concerto "Rogers Waters The Wall" (2014), diretto da ...

 

Wind Summer Festival, seconda serata: nuove esibizioni sul palco di Piazza del Popolo

Il "Wind Summer Festival" condotto da Alessia Marcuzzi con Nicolò De Devitiis e Daniele Battaglia si è svolto in Piazza del Popolo a Roma dal 22 al 25 giugno. La seconda serata dell'evento va in onda questa sera su Canale 5 e in contemporanea su Radio 105. Il pubblico televisivo può intrattenersi con le esibizioni di nume...

 

Voyager, viaggio nell'Impero Romano nella prima puntata della nuova edizione

La trentunesima edizione di “Voyager – ai confini della conoscenza” debutta questa sera su Rai 2. Il programma condotto Roberto Giacobbo torna a proporre al pubblico televisivo una formula di intrattenimento informativo dove si alternano divulgazione e finzione. Al centro della prima puntata c'è un dettagliato racconto de...

 

Wind Summer Festival, gli artisti protagonisti: quattro serate tra hit italiane e internazionali

Il "Wind Summer Festival" debutta domani sera in prima serata su Canale 5 e in contemporanea su Radio 105.  L'evento condotto da Alessia Marcuzzi con Nicolò De Devitiis e Daniele Battaglia si è svolto in Piazza del Popolo a Roma dal 22 al 25 giugno.  Articolata in quattro serate la manifestazione ha visto la part...

 

Sarabanda, l'attesa finale: il gusto del quiz musicale

La nuova edizione di “Sarabanda” arriva alla puntata finale, in onda questa sera su Italia 1. Nel corso dell'ultimo appuntamento con il quiz musicale condotto da Enrico Papi va in scena la sfida conclusiva e l'elezione del super campione.  A contendersi il titolo sono dieci concorrenti, tra i quali sono presenti storici campioni ...

 

Wind Summer Festival, intervista a Federica Carta: 'Amici è stato essenziale'

Abbiamo intervistato Federica Carta, tra i protagonisti della sedicesima edizione del talent show "Amici".  La giovane cantante ha partecipato al Wind Summer Festival, manifestazione musicale tenutasi in Piazza del Popolo a Roma dal 22 al 25 giugno.  D: Cosa provi nell'esibirti di fronte a così tante persone? R: L’uni...

 

Intervista a Francesco Guasti, 'vorrei arrivasse il messaggio: siamo uniti tutti e per sempre'

Abbiamo intervistato Francesco Guasti, protagonista nella sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2017, dove ha presentato la canzone "Universo" classificandosi al terzo posto. D: Cosa vuoi comunicare con il tuo nuovo singolo ‘Cercami adesso’? R: Vorrei arrivasse il messaggio: siamo uniti tutti e per sempre. Un inno all&rs...

 

Tiziano Ferro, un libro in cui racconta la sua nostalgia e 31 canzoni durante il tour

Tiziano Ferro ha iniziato il suo tour 2017, dal titolo “Il mestiere della vita”. La data di ieri era a Lignano Sabbiadoro, cui seguirà Milano, Torino, Bologna, Roma, Bari, Messina, Firenze. La scaletta prevede trentuno canzoni, dalle recenti “Il mestiere della vita”, “ Epic”, “L’amore è...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni