X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Natale al cinema, i film guardano al Box office da Lo hobbit a La vita è meravigliosa

04/12/2013 16:00
Natale al cinemafilm guardano al Box office da Lo hobbit La vita meravigliosa

Natale al cinema: le distribuzioni cinematografiche hanno sempre privilegiato il periodo natalizio per le uscite dei film, compensando i notevoli budget investiti nelle produzioni con gli incassi. E la storia dell'industria di Hollywood ripropone questo meccanismo da decenni, da "Via col vento" fino al recente "The Hobbit"

Il Natale è il periodo in cui l’offerta cinematografia aumenta. Molti spettatori riservano a queste festività la possibilità annuale di recarsi al cinema, sia per la maggior propensione alla spesa che per la diluizione degli impegni lavorativi. E il mercato cinematografico forte di questa domanda riserva le pellicole con più ampi budget per questo periodo, tanto che i migliori incassi si verificano nel periodo natalizio. Soprattutto per le tematiche d’evasione, ossia le commedie.

Per il 2013 i film in uscita in Italia non sono di eccezionale richiamo. Molte pellicole uscite a fine novembre troveranno una coda al botteghino anche a Natale, come il caso di “Sole a catinelle” di Checco Zalone o “Jobs” di Joshua Michael Stern. 

La commedia “Colpi di fortuna” di  Neri Parenti uscirà il 19 dicembre, così come “Un fantastico viavai” di Leonardo Pieraccioni. La Warner Bros riserva a Woody Allen il compito di attingere ad una comicità più intellettuale con “Blue Jasmine”. La stessa Disney cosparge di neve digitale la sua pellicola “Frozen” tratta da “La regina delle nevi” di Hans Christian Andersen, mentre la M2Pictures distribuisce “Il segreto di babbo Natale”. La tematica d’azione al film della Eagle Pictures “American Hustle” di David O. Russel, con Robert de Niro e Jennifer Lawrence. 
Tre film di nicchia sono invece “Philomena” e “Capitan Harlock” distribuiti dalla Lucky red, “The Butler  -Un maggiordomo alla casa bianca” della Videa Film. 

Negli Stati Uniti quest’anno non ci sarà “Django Unchained” uscito il 25 dicembre 2012. Ma l’azione è il tema portante, sia con il bellicoso “Lone Survivor” di Peter Berg, che il crime “The Wolf of Wall Street” di Martin Scorsese con Leonardo di Caprio, per finire con “47 Ronin” con Keanu Reeves.
Per un dramma più al femminile c’è “I segreti di Osage County” di John Wells con Meryl Streep, Julia Roberts e Juliette Lewis, tratto dalla pièce premio Pulitzer.
Tra le commedia c’è “Fotti la notizia” di Adam McKay, “Saving Mr. Banks” di John Lee Hancock sul fondatore della Disney con Tom Hanks, “Her” di Spike Jonze e “I sogni segreti di Walter Mitty” di Ben Stiller.

I grandi film distribuiti nel periodo natalizio sono stati molti. Oltre la citata pellicola di Tarantino c’è da ricordare “The Chronicles of Narnia: The Lion, the Witch and the Wardrobe” (“Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio”) nelle sale il 9 dicembre del 2005, “The Lord of the Rings: The Return of the King” (“Il signore degli anelli, il ritorno del re”) che uscì il 17 dicembre del 2003, “Avatar” di James Cameron cui fu riservato il 19 dicembre del 2009, lo stesso giorno del kolossal “Titanic” uscito dodici anni prima.

Lo stesso David Lynch fece distribuire “Dune” il 14 dicembre del 1984. Il giorno stesso di Natale uscirono varie pellicole campioni d’incassi: “Sherlock Holmes” nel 2009, “Marley and Me” (“Io e Marley”) nel 2008, “Catch Me If You Can” (“Prova a prendermi”) nel 2002, “Patch Adams” nel 1998, “Cold Mountain” nel 2003, “The Talented Mr. Ripley” nel 1999, “Jackie Brown” sempre di Tarantino nel 1997. 

E vari sono anche i film che sono caratterizzati dal tema natalizio. “Nightmare Before Christmas” (1993) è forse il più irriverente ma anche il meno zuccheroso. Creato da Tim Burton e diretto da Henry Selick è ambientato nel villaggio di Halloween, dove vari mostri festeggiano la notte di spaventi. A “Christmas Carol” (2009) tratto dal racconto "Il canto di Natale" di Charles Dickens e diretto da Robert  Zemeckis: una pellicola in cui la Disney ha profuso intrattenimento, buoni sentimenti e citazioni letterarie. Qui alla vigilia di Natale è il vecchio Ebenezer Scrooge ad essere indifferente alle festività, ricco e collerico.

Un film che invece è affine al buonismo natalizio è “The Family Man”, commedia del 2000 diretta da Brett Ratner e interpretata da Nicolas Cage e Téa Leoni: un uomo scorge ciò che avrebbe potuto essere se avesse preso una decisione diversa tredici anni prima. 
In Italia è da ricordare “Pranzo di Natale” di Pupi Avati, dove si concentrano cinismi e riappacificazioni. 

Per le pellicole classiche che hanno trattato il tema natalizio non si può esulare da “La vita è meravigliosa” (“It's a Wonderful Life”, 1946) di Frank Capra: George Bailey, cresciuto in una piccola cittadina e vissuto tra continue rinunce tenta di suicidarsi la sera della vigilia di Natale. Ma grazie alle preghiere dei familiari giunge un angelo custode mandato da Dio che lo convince delle occasioni che sono da scovare.

Un altro classico è “Il miracolo della 34ª strada” (“Miracle on 34th Street”, 1947) di George Seaton, con una trama che si alterna tra truffe e redenzioni. Un tocco ironico è invece dato da Billy Wilder con ”The Apartment” (“L’appartamento”, 1960), dove un impiegato solitario trova l’amore proprio nel periodo natalizio. Per quanto concerne l’animazione, è “The Polar Express” il film per antonomasia, anch’esso diretto da Zemeckis sempre alla ricerca di incassi trainati dai più piccoli.

Il medesimo box office natalizio non esula dai grandi budget usati per realizzare le pellicole. Il maggior incasso è di “The Hobbit: An Unexpected Journey” (2012) che nel weekend di apertura in ottenuto 84 milioni di dollari, seguito da ”Io sono leggenda” (“I Am Legend”, 2007) di Francis Lawrence e appunto “Avatar”. Lo stesso Hobbit sarà al cinema dal 13 dicembre in Usa, conservando la tradizione di “Gone with the Wind” (“Via col vento”, 1939), il film che ha incassato di più nella storia del cinema e che uscì il 15 dicembre.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Quentin Tarantino, il nuovo film potrebbe essere interpretato da Jennifer Lawrence

Quentin Tarantino è ancora misterioso sul prossimo film. Secondo le recenti dichiarazioni del regista la pellicola potrebbe seguire tre generi: un altro driving movie, un film gangster degli anni Trenta e un film horror sulla scia di “The Exorcist”. Tarantino starebbe perfezionando uno script sull’uccisione di Charles Mans...

 

The Black Hand: Leonardo DiCaprio interpreterà lo storico poliziotto Joe Petrosino

Leonardo DiCaprio produrrà ed interpreterà per la Paramount Pictures "The Black Hand", adattamento dell'omonimo libro scritto da Stephan Talty, ancora inedito nel nostro Paese. Il film racconterà la vera storia di Joe Petrosino, ribattezzato "lo Sherlock Holmes italiano", membro della polizia di New York che nei primi anni del ...

 

Leonardo DiCaprio, ricorda Darlene Cates che interpretava Bonnie in 'Buon compleanno Mr. Grape'

Leonardo DiCaprio ha ricordato la collega attrae Darlene Cates, scomparsa domenica 26 marzo all’età di sessantanove anni. Darlene Cates interpretativa il ruolo di Bonnie, ovvero la madre nel film “Buon compleanno Mr. Grape” (1993) diretto da Lasse Hallström (leggi l'articolo su come stare meglio grazie ai film). &ldqu...

 

Kill Bill Volume 3: Quentin Tarantino farà un altro film su Beatrix Kiddo?

davudUn progetto annunciato. Proprio lo scorso anno Quentin Tarantino aveva annunciato a “Variety” di avere l’intenzione di girare “Kill Bill Volume 3”, in quello che sarebbe il primo sequel della sua carriera. Sembrava inoltre che fosse pronto anche un abbozzo di trama, incentrato sulla figlia di Vernita Green, Nikki,...

 

'Woody Allen è sorprendente sul set': intervista all'attore di 'Café Society' Stephen Kunken

Café Society è il film di Woody Allen distribuito da Warner Bros. La storia è ambientata nel 1930, segue le vicende sentimentali dello sceneggiatore Bobby Dorfman (Jesse Eisenberg), che dal Bronx si trasferisce ad Hollywood, dove si innamora di Vonnie (Kristen Stewart). La donna però fa le proprie scelte, Bob decide di t...

 

Café Society: recensione del film dark comedy amara sul non senso della vita

Woody Allen per Café Society chiama a sé, tra gli altri, Jesse Eisenberg, Kristen Stewart e Steve Carell per una dark comedy romantica ed amara sul senso della vita, un film in cui, ancora una volta, fa sfoggio di tutti i suoi soliti topoi argomentativi. Café Society ambienta la sua favolistica trama negli anni’ 30, quan...

 

The Corporation, il film sulla mafia cubana negli States prodotto da Leonardo DiCaprio

Una nuova produzione per Leonardo DiCaprio. È notizia recente che la Paramount e la Appian Way di Leonardo DiCaprio abbiano acquistato i diritti di “The Corporation: An Epic Story of the Cuba American Underworld”, libro ancora inedito (sarà pubblicato nel 2017) di T. J. English sulla storia vera del mafioso cubano Miguel B...

 

L'uomo che uccise Liberty Valance, la carriera politica costruita sulla menzogna nel film di John Ford

L'uomo che uccise Liberty Valance (“The Man Who Shot Liberty Valance") è il film western di John Ford del 1962, che usciva nei cinema il 13 aprile. Nel cast ci sono John Wayne, James Stewart, Vera Miles e Lee Marvin. La trama è ambientata nel 1910, il senatore Ranse e la moglie Hallie giungono nella piccola città di Shin...

 

Forever Young, da David Bowie a Leonardo DiCaprio: l'eterna giovinezza al cinema

Nelle sale italiane arriva “Forever Young” di Fausto Brizzi con protagonisti Teo Teocoli, Sabrina Ferilli, Fabrizio Bentivoglio e Lillo nei panni di una generazione che, in barba agli "anta", dichiara guerra ai radicali liberi. L'imperativo è noto: vietato invecchiare! La ricerca dell'elisir di eterna giovinezza affonda le radic...

 

Delirium, il film horror su inquietanti presenze prodotto da Leonardo DiCaprio

Delirium è un film horror diretto da Dennis Iliadis (L’ultima casa a sinistra, Hardcore) interpretato da Topher Grace, Genesis Rodriguez e Patricia Clarkson. La pellicola è prodotta dalle case di produzione Blumhouse Productions, GK Films e dall’Appian Way di Leonardo DiCaprio, niente meno che il neo premio Oscar in person...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni