X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Out of the Furnace, il nuovo film prodotto da Leonardo DiCaprio nasce dalla realtà giornalistica

13/11/2013 09:56
Out of the Furnace il nuovo film prodotto da Leonardo DiCaprio nasce dalla realtà giornalistica

Christian Bale è protagonista del nuovo film “Out of the Furnace”, presentato al Festival del Cinema di Roma e nato da un articolo del New York Times. Ridley Scott e Leonardo DiCaprio sono i produttori della pellicola. Il film uscirà nelle sale americane il 7 dicembre 2013

Out of the Furnace è il film presentato al Festival del Cinema di Roma diretto da Scott Cooper e interpretato da Christian Bale, Woody Harrelson, Casey Affleck, Willem Dafoe, Zoe Saldana e Sam Shepard. La produzione è di Ridley Scott e Leonardo DiCaprio.

Russell Baze (Bale) ha una vita complicata: di giorno ha un lavoro di operaio senza prospettive presso l'acciaieria locale, e la notte si prende cura del padre malato terminale. Il fratello Rodney (Affleck) torna a casa dalla sua spedizione in Iraq ed è attirato da uno dei componenti della più spietata band di criminali del Nord-Est, finché scompare misteriosamente. La polizia non riesce a risolvere il caso e Russell decide di occuparsi della questione da solo mettendo a rischio la sua vita per scoprire dove sia nascosto il fratello. 

La vicenda particolare unisce due ambienti narrativi distanti. Ossia quello della vita proletaria in una zona siderurgica, con tratti di dramma sociale inglese alla Ken Loach, ad una componete thriller tipicamente statunitense. E proprio dall'analisi sociale è nato il film: infatti Scott Cooper lesse un articolo del New York Times che raccontava di Braddock, in Pennsylvania che subì un calo della produzione dell’acciaio, a causa di anni di corruzione politica, cui seguì disuguaglianza economica, ingiustizia sociale e sforzi per rivitalizzare l’industria. La lotta contro questo stile che influì sull’economia della città fu portata avanti da Latoya Rubino Frazier, un residente noto artista e attivista della comunità. 

Ma Cooper è solo l’ultimo dei registi che prende spunto dalla decadenza industriale del luogo. Il primo impianto industriale di Braddock fu inaugurato nel 1850, e il borgo costituito l’8 giugno del 1867. L’economia industriale iniziò nel 1873, quando Andrew Carnegie costruì le Acciaierie Edgar Thomson. È stata la prima acciaieria ad utilizzare il processo Bessemer in America, ossia la possibilità di partire dalla ghisa fusa per produrre acciaio in un'unica fase di lavorazione. Dal 2010 le acciaierie funzionano come parte della United States Steel Corporation, e tutto il periodo della produzione - ossia quello di un secolo e mezzo - è stato raccontato nel romanzo “Out of This Furnace” di Thomas Campana, pubblicato nel 1941 e utilizzato come lettura obbligatoria nelle università per introdurre gli studenti alla storia di immigrazione, l'industrializzazione e l'aumento del sindacalismo nonché i diritti assunti dalla classe operaia.

Il regista di  "Out of the Furnace", Cooper visitò il luogo e decise di ambientarlo lì, scrivendo la sceneggiatura con Brad Ingelsby. Si aggiunsero appunto Ridley Scott e Leonardo DiCaprio come produttori, con la collaborazione della Relativity Media. E il caso di un film nato da un articolo di giornale, ossia da un’inchiesta non è inusuale nel cinema attuale. Basti pensare al film premio Oscar “Argo” di Ben Affleck, basato sull’articolo del 2007 di Joshuah Bearman pubblicato su Wired dal titolo: "How the CIA Used a Fake Sci-Fi Flick to Rescue Americans from Tehran”. Segno della realtà sociale che sta sempre di più prendendo possesso delle trame, con investimenti che non sono certamente improvvisati e che proprio per la nuova ricettività del pubblico verso queste tematiche hanno la certezza del ritorno.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Out of the Furnace
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 

Cosa regalano a Natale le star

Per le persone cosiddette normali, i regali consistono in oggetti di prezzo variabile: un libro, una sciarpa, nelle occasioni speciali un orologio, magari un gioiello. Raramente capita che qualcuno ci sorprenda il giorno del nostro compleanno regalandoci una Porsche. Quando parliamo di celebrità, questi parametri si rovesciano. Le star del ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni