X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista a Federico De’ Robertis, con la band Fede e gli Infedeli si percorrono le stazioni della musica

12/11/2013 12:21
Intervista Federico De’ Robertis con la band Fede gli Infedeli si percorrono le stazioni della music

Federico De’ Robertis, compositore nonché cantante della band Fede & gli Infedeli risponde alle domande di Mauxa per la rubrica “Di che cultura sei?”. Federico e la band partecipano alla colonna sonora del nuovo film di Gabriele Salvatores, “Il Ragazzo Invisibile”

Mauxa intervista Federico De’ Robertis, cantante della band Fede & gli infedeli che ha pubblicato l’album “Gita per bambini”. Federico e la band sono al lavoro alla colonna sonora del nuovo film di Gabriele Salvatores, “Il Ragazzo Invisibile”.

D. Nel vostro recente album "Gita per bambini" unite generi musicali eterogenei, da "Il Frutto Proibito" all'ironia di "Pum-Pum-Pum!". Come mai?
R. Abbiamo intitolato il nostro disco  “Gita per Bambini” proprio per la ragione a cui hai appena accennato: si tratta come di un viaggio immaginario in tanti "mondi" diversi, ogni "stazione" è diversa da quella che ha preceduto e da quella che seguirà.
In realtà non mi sono dovuto sforzare neanche un po' per scrivere le tracce di questo album. Non ho fatto che seguire la mia indole: a me piace scrivere in tanti modi e generi diversi, questo attitudine ha trovato pieno sfogo nel mio lavoro di compositore di colonne sonore, perché come puoi immaginare ogni volta che devi scrivere della musica per un film, le esigenze, le richieste sono le più varie (dalla musica concreta a quella elettronica, un quartetto d'archi o un'ensemble elettro-acustica..). E così in questo disco ho lavorato per un regista immaginario che mi chiedeva tante cose diverse.

D. State collaborando alla colonna sonora del prossimo film di Gabriele Salvatores, “Il Ragazzo Invisibile”. Come è nata la collaborazione e procede il lavoro?
R. Lavoro con Gabriele dal 1991, lo avevo conosciuto grazie ad un'amicizia comune due anni prima, fresco diplomato di pianoforte classico. Mi ero appena comprato un Atari con un mega di ram e un campionature roland, quando lo incontravo gli facevo sentire le mie strampalate composizioni elettroniche e così, un giorno, mi propose, un po' per gioco, di scrivere un tema per il suo prossimo film "Puerto Escondido". lo scrissi, gli piacque e lo mise nei titoli di testa del film. Così tutto è cominciato.
Per quanto riguarda la musica per il “Ragazzo invisibile”, sto scrivendo delle cose come compositore singolo, ma abbiamo anche piazzato una canzone firmata Fede & gli Infedeli che molto didascalicamente si intitola "The invisibile boy" e che comparirà nel film con due o tre arrangiamenti diversi.

D. Qual è la scena che hai preferito in un film e perché?
R. La scena a cui sono più legato è quella in cui Emmanuelle Seigner scivola, senza abiti, sotto la schiuma in una vecchia vasca da bagno nel film "Nirvana" di G. Salvatores: scrissi per quella scena (per lei, in realtà) un tema di pianoforte piuttosto struggente "il tema di Lisa" (che fra l'altro è presente nel nostro disco intitolato "Lisa mobile"). Quando ci incontrammo alla festa per la prima del film, la bellissima moglie di Polansky mi cercò per abbracciarmi e  ringraziarmi di aver scritto "quella  musica meravigliosa". Devo ammettere che in quel momento rischiai lo svenimento.

D. Qual è il tuo libro preferito e perché?
R. Non ce ne è uno solo, estraendo fra  i miei preferiti direi "Narciso e Boccadoro" di Hermann Hesse, un po' perché mi sono sempre riconosciuto nella figura di  Boccadoro e  poi perché è un romanzo bellissimo che ti fa capire come le vie per raggiungere  la perfezione (artistica e umana) siano molte e diverse per ognuno di noi: si tratta di scegliere quella giusta e percorrerla, con convinzione.

D. Qual è il tuo cantante e album preferito e ti ricordi dove lo hai ascoltato?
R. Sicuramente non sarà il più grande di tutti ma quando ho ricevuto "l'imprinting" avevo 8 anni: era il 1970 e la voce di Jim Morrison dei Doors in "Absolutely live" fu una vera e propria iniziazione che cambiò da quel giorno, la mia maniera di intendere la musica. 

D. Qual è il vostro prossimo progetto?
R. Sto scrivendo qualche nuova canzone per gli Infedeli che spero di riuscire a registrare presto in studio. Oltre a questo siamo al lavoro anche su “Italy in a day” il progetto di film collettivo di cui è coordinatore Gabriele Salvatores.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Gabriele Salvatores



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Film Festival Popoli e Religioni 2014, a Terni conclusa con successo la decima edizione

Film Festival Popoli e Religioni 2014. A Terni si sono da poco spente le luci sul Film Festival Popoli e Religioni, kermesse artistica unica nel suo genere giunta quest’anno alla sua decima edizione. E’ tempo di bilanci, e per farlo non ci poteva essere persona più indicata del direttore artistico del Festival, Arnaldo Casali, ch...

 

Clown: lo spaventoso horror con il pagliaccio assassino esce nei cinema

Clown horror di Jon Watts. Che i pagliacci incutano un certo timore nei bambini, e non solo, è risaputo. Risate sì, tante, ma la figura che si nasconde dietro quel trucco pesante e i colori sgargianti è sempre stata inquietante, e cinema, tv e letteratura hanno contribuito ad aumentare questa sinistra fama, da “It” ...

 

Gabriele Salvatores, 44.197 filmati nel social movie 'Italy in a day': il regista come Ridley Scott

Gabriele Salvatores strappa 9 minuti di applausi alla Mostra del Cinema di Venezia per il film "Italy in a day" il social movie realizzato dagli italiani che hanno raccontato il Paese in 44 mila video. 'Italy in a day' di Gabriele Salvatores. Ridley Scott aveva realizzato il social movie 'Life in a day' e così anche il regista italiano ha a...

 

Il Ragazzo Invisibile, Gabriele Salvatores racconta un dramma adolescenziale fantasy

Il Ragazzo Invisibile. “Il Ragazzo Invisibile” (titolo originale “The Invisible Boy”) è un film drammatico/fantasy realizzato da Italia/Francia/Irlanda nel 2014, diretto da Gabriele Salvatores su sceneggiatura di Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo. Nel cast Ludovico Girardello, Valeria Golino, Fabriz...

 

Gabriele Salvatores: un fantasy di Natale sui supereroi, il film è anche un fumetto

Gabriele Salvatores a Natale di nuovo sul grande schermo, questa volta con un film che ha tutta l'aria di essere anche un fantasy, "Il ragazzo invisibile" racconta la storia di un adolescente con dei superpoteri. Uscirà l'11 dicembre con 01Distribution. Film. Una normalissima mattina Michele si guarda allo specchio mentre si lava i denti,...

 

David di Donatello: oggi ciascun vincitore esulta, da Pif a Marco Bellocchio e a Sophia Loren

David di Donatello. L'annuale cerimonia di premiazione dei David di Donatello è andata in onda oggi, martedì 10 giugno 2014. L'atteso evento è stato seguito dal pubblico a casa in diretta, mediante il canale Rai Movie. Veniva trasmesso dagli Studi Nomentano 5 di Roma Capitale con, presentatori designati a condurre, il livornese...

 

Gabriele Salvatores, racconta la vita degli italiani e forse la resistenza in Val di Susa

Gabriele Salvatores girerà un documentario sulla resistenza civile in Val di Susa che verrà prodotto da Ridley Scott, famoso direttore artistico di memorabili lungometraggi come “Blade Runner”, “I duellanti” ed “Il Gladiatore”. O almeno così si era capito martedì scorso durante il XVII...

 

John Malkovich, dall'Educazione siberiana a Casanova

Educazione siberiana - John Malkovich è atteso nelle sale italiane il 28 febbraio, tra gli interpreti del nuovo film di Gabriele Salvatores, Educazione siberiana: tratto dall'omonimo romanzo di esordio (2009) di Nicolai Lilin e adattato per il grande schermo dallo stesso regista insieme a Stefano Rulli e Sandro Petraglia. Trama - La storia ...

 

John Malkovich, è il capo Kuzya nel film L’educazione Siberiana di Salvatores

Gabriele Salvatores ha presentano oggi a Roma "Educazione Siberiana", film tratto dall’omonimo romanzo di Nicolai Lilin. John Malkovich interpreta Kuzya, capo di comunità di criminali spediti da Stalin in una provincia dell'ex Unione Sovietica. "Il tentativo è pensare ad un cinema di portata europea - ha detto Salvatores - mi pi...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni