X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

La strage degli innocenti, il fumetto prima degli anni Sessanta tra accuse e seduzione

16/11/2013 07:00
La strage degli innocenti il fumetto prima degli anni Sessanta  tra accuse seduzione

Reclusa nel giardino proibito dei mass media, l’arte dei balloon aspettava di essere scoperta nella sua importanza e delizia di fenomeno di massa. Pur in assenza di autentici contributi teorici, seppe assimilare tecniche e stili del passato e restituirli al pubblico in modo originale ed indipendente. Creò un professionista ibrido, in parte illustratore, pittore, regista, giornalista e scrittore: il fumettista

Fumetto sospettato fino agli anni Sessanta del Novecento. Ignorato dalla cultura ed infamato con gravi accuse da pedagoghi, psicologi, psichiatri. Al fratello minore del cinema si attribuiva una cattiva influenza sui fanciulli. Lo si reputava responsabile della delinquenza giovanile e di fenomeni d’analfabetismo funzionale, in quanto il prevalere delle figure sulle parole poteva indurre nei ragazzi incapacità d’usare in modo efficiente le abilità di lettura, scrittura e calcolo nelle situazioni della vita quotidiana. Nel saggio “Seduction of the Innocent” del 1954 il dottor Fredric Wertham catastrofizzava: “Non dovendo più correre con l’occhio da sinistra a destra, come fa quando legge una riga della pagina scritta, ma bastandogli con il fumetto un solo sguardo per capire tutto, a poco a poco il globo oculare del bambino perderà l’abitudine di ruotare nel proprio umido alveo, i nervi si atrofizzeranno, l’organo s’immobilizzerà”.

Il libro di Wertham fu un caso editoriale che mobilitò i genitori, produsse un’interrogazione presso il Congresso degli Stati Uniti sull’industria del fumetto e portò all’istituzione censoria della Comics Code Authority. Lo stimato psichiatra denunciava ogni immagine, esplicita od edulcorata, di droghe, sesso, violenza ed altre tematiche per adulti inserite in quelli che definiva “crime comics” (fumetti popolari all’epoca, che narravano di assassinii o gangster, ma anche fumetti horror e di supereroi). Congetturava che figure di donne nude fossero state celate in immagini arboree, elaborò una teoria secondo cui Batman e Robin erano due amanti gay e proclamò che Wonder Woman aveva caratteristiche riferibili all’ambiente BDSM ed era lesbica. Insomma, a suo parere, il fumetto era reo di una sorta di strage innanzitutto mentale degli innocenti!

A ben vedere, prima degli anni Sessanta, non compare pressoché niente nelle biblioteche sotto la dicitura “fumetto”. Non c’è quasi nessuno studio sul sistema linguistico di simile arte e le rare eccezioni si risolvono in provocazioni piuttosto che in un reale contributo critico. Eppure il fumetto esisteva, almeno istituzionalmente, da fine Ottocento. Già dal 1827 lo svizzero Rodolphe Töpffer iniziò a realizzare i suoi “Sette racconti per immagini” (antesignani del genere) e, in un testo di fisiognomia, asserì: “Fare letteratura per immagini  non vuol dire servirsi di un mezzo per esprimere un’idea grottesca, ma non vuol dire neanche rappresentare una storiella o un motto. Significa invece l’invenzione totale di un fatto per cui singole parti disegnate, messe una accanto all’altra, rappresentano un tutto”. Se negli anni Venti si affermavano una teoria ed una critica del cinema, il fumetto, accettato a livello culturale solo molto più tardi, seppe però dotarsi di una specifica koiné. Attendeva una riabilitazione che gli avrebbe consentito d’abbandonare il giardino proibito dei mass media.

 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Comics: Capitan Citrus è il nuovo super eroe della Marvel

Marvel Capitan Citrus. Dopo super ereoi del calibro di Spider-Man a The Avengers e I Guardiani della Galassia, l’ ultimo nato della Marvel e niente di meno Capitan Citrus che trae il suo potere dal sole e proviene da un aranceto della Florida. L’eroe è stato sviluppato da Marvel per dare una mani ai coltivatori di agrumi del...

 

Fumetto Kepher: nuovo albo in arrivo e gadget in vendita

Kepher fumetto. Kepher è uno dei fumetti italiani più apprezzati dal pubblico e dalla critica. Kepher fumetto Lucca Comics & Games. Scritto e sceneggiato da Roberto Cardinale e Stefano Nocilli, l’opera godrà di nuova vita: la casa editrice Allagalla ha presentato durante la manifestazione Lucca Comics & Games 201...

 

Cyclops Shoio Saipu: a settembre il fumetto chiude I battenti

Cyclops Shōjo Saipū fumetto. Triste notizia per gli appassionati del fumetto Cyclops Shōjo Saipū: la serie ideata da Yasu Tora, sta per giungere al termine. Cyclops Shōjo Saipū fumetto Weekly Young Jump. A dare il commiato sono state le pagine della rivista Weekly Young Jump magazine di casa Shueisha, in cui è ...

 

Fumetto Punk is Undead: il Volume due a settembre in edicola

Fumetto Punk is Undead. Buone notizie per gli amanti del fumetto made in Italy e per gli amanti del miglior rock: Punk is Undead sta per tornare con Live in London – Volume 2. Punk is Undead Live in London – Volume 2. Grapich novel ideato dagli artisti Paolo Baron e Ernesto Carbonetti, il fumetto è un prodotto dalla verve o...

 

Francis Bacon: il pittore irlandese del '900 racconta la sua vita in un fumetto

Fumetto Francis Bacon. Dopo il grande successo di Andy Warhol e Salvador Dalì, va avanti il progetto pubblicato da Skira che presenta artisti contemporanei attraverso i graphic novel. Il terzo numero della serie (uscirà il 23 settembre 2014) è dedicato al pittore irlandese Francis Bacon dove Kitty Hauser e Christina Christoforo...

 

I Bonbon Magici di Lilly: il fumetto di Osamu Tezuka dal 9 ottobre in edicola

I Bonbon Magici di Lilly. Buone notizie per gli appassionati del fumettista e animatore Osamu Tezuka: è previsto in uscita per quest'autunno il remake a fumetti del classico I Bonbon Magici di Lilly, disponibili in edicola e fumetteria per Planet Manga. L’omaggio (in due volumi) al Re del fumetto giapponese Osamu verrà dise...

 

Spider Woman, in tuta rossa e fondischiena non femminista nel comics di Milo Manara

Spider Woman con la nuova cover non ha avuto un'accoglienza entusiastica negli Stati Uniti dove è apparsa nelle forme disegnate da Milo Manara. Il nuovo numero di Spider Woman. La Marvel ha infatti rivelato in esclusiva per Comic Book Resources una delle copertine di Spider-Woman # 1, che rappresenta una delle donne più forti e amate...

 

Star Wars: il fumetto si trasforma in cartoon dal 3 ottobre 2014

Star Wars. La serie di film di Guerre stellari, ideata da George Lucas nel lontano 1977, ha dato vita ad una ricca produzione di fumetti che si affiancano alle novellizzazioni dei film. Star Wars fumetto. L’idea della trasposizione da pellicola a disegno su carta è stata della casa editrice Marvel Comics la quale, lungimirante come se...

 

Blueberry, il comics western disegnato da Moebius torna in edicola con una rara collana

Blueberry con le sue avventure western trova nuova vita grazie alla collana che la Gazzetta dello Sport gli dedica, dal 26 giugno 2014. Collana su Blueberry in edicola. Si tratta di trentasette uscite che ripercorrono le vicende del soldato nato nel 1963: lasciato l’esercito evade di prigione, si rifugia in una tribù Navajo e diviene ...

 

Flash Fumetto: il super eroe più veloce del mondo fa parlare di se

Flash Fumetto. Buone notizie per i fan del super eroe Flash: dal 7 ottobre 2014 il loro beniamino sarà il protagonista di una serie tv nonché di un movie (che uscirà però nel 2016). Flash serie tv 7 ottobre 2014. The CW si è messa al lavoro per adattare il fumetto della DC Comics affinché abbia una serie t...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni