X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista alla scrittrice Francesca Bertuzzi, il romanzo horror mostra i chiaroscuri dell’animo umano

08/11/2013 13:13
Intervista alla scrittrice Francesca Bertuzzi il romanzo horror mostrachiaroscuri dell’animo umano

Francesca Bertuzzi risponde alle domande di mauxa per la rubrica “Di che cultura sei?”

Mauxa intervista Francesca Bertuzzi, scrittrice ha ha pubblicato il romanzo "La belva" per la Newton Compton Editori. Il precedente libro dell'autrice è “Il carnefice”. 

D. Nel tuo ultimo libro "La belva" affronti il mistero del ritrovamento da parte di alcuni ragazzi di uno scheletro, con "denti serrati, sporchi di terra e di sangue rappreso". Come mai hai scelto di porre dei ragazzi di fronte all'orrore?
R. La Belva è una storia Noir, con i tratti tipici del romanzo di formazione. Le mie protagoniste sono quattro ragazzine che dovrebbero vivere l’estate dei loro primi baci, delle prime fughe di casa per correre di nascosto alle feste con i ragazzi. Sono ancora in bilico fra l’infanzia e la vita adulta, e il romanzo di formazione parla proprio di questo, del momento in cui diventi adulto. Io sono una scrittrice Noir e le mie protagoniste dovranno avere a che fare con ritrovamenti spaventosi di corpi mutilati dai morsi selvaggi di una belva sconosciuta. La loro estate, come un vortice, le spingerà sempre di più verso pericoli orrorifici e spaventosi… diventeranno donne affrontando la finitezza della vita, lottando con la morte.

D. Nel precedente romanzo "Il carnefice" la protagonista deve affrontare anche un percorso interiore: pensi sia questo il motivo del successo del libro?
R. Quello che mi piace del genere è che pone i personaggi in situazioni limite. Questo permette di affrontare i grandi chiaroscuri dell’animo umano. Quando le mie protagoniste si trovano a rischiare il tutto per tutto in un gioco d’azzardo che come posta prevede la loro stessa sopravvivenza, ho la possibilità di affondare nelle paure e nelle grandi domande che tutti prima o poi ci dobbiamo porre. Se questo sia stato determinante per il successo de “Il carnefice” non lo so. Credo che siano molti gli elementi che portano al successo di un romanzo e non tutti sono in mano all’autore… io posso dire che ce l’ho messa tutta per affrontare la scrittura in maniera professionale, e per raccontare quella storia, la storia di Danny, nel più onesto dei modi…
Woody Allen in un suo film parla della fortuna, di quel momento in cui la pallina da tennis tocca il nastro, e nella frazione di secondo in cui la pallina resta sospesa, in quell’istante può succedere qualunque cosa. Cadendo da una parte o dall’altra della rete, determinerà la vittoria o la sconfitta… ed è solo questione di fortuna. Credo a quella fortuna, ma so anche che per arrivare a giocare a Wimbledon la fortuna non conta. Devi aver lavorato tutta una vita per guadagnarti il diritto di vedere da che parte cadrà la pallina.

D. Come mai hai scelto l'horror per raccontare la realtà?  
R. Il genere mi piace per molti motivi, per quello che dicevo prima, poter affrontare i chiaroscuri dell’animo umano in situazioni limite… ma anche perché al fianco dei miei personaggi posso vivere avventure straordinarie. Posso emozionarmi, spaventarmi, rischiare la vita con il fiato sospeso stando semplicemente seduta di fronte al monitor del mio computer, e se sarò stata brava nel mio lavoro, sarà lo stesso anche per il lettore.

D. Qual è il tuo film, attore e attrice preferito?
R. Il film è “Full Metal Jacket” di Stanley Kubrick. Per gli attori restringo il campo a quelli contemporanei se no la lista diventa troppo lunga. L’attore è John Malkovich, da sempre. Da quando a tredici anni l’ho visto in “Le Relazioni Pericolose”. L’attrice è Michelle Rodriguez, perché è esattamente il genere di femminilità che trovo magnetica.

D. Qual è il tuo libro preferito e ti ricordi dove lo hai letto?
R. “Lolita”, letto la prima volta nella mia cameretta a quattordici anni.

D. Qual è il tuo prossimo progetto?
R. Ho in mente la trama del mio prossimo romanzo e mi piace molto l’idea di fondo. Ora il prossimo passo è quello di iniziare le ricerche per lo sviluppo del romanzo. Credo che sarà un lavoro che mi richiederà molto tempo, ma alla fine potrò ficcare la mia nuova protagonista in un vero e proprio incubo ad occhi aperti.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Sky Doll, il primo volume in libreria: dal successo del fumetto alle ristampe

Esce oggi il primo volume di “Sky Doll” riproposto da Bao Publishing nel suo formato originale. Mentre il quarto albo (leggi la nostra recensione qui) è gia in tutte le librerie, “Sky Doll vol.2 - Aqua” e “Sky Doll vol.3 - La città Bianca” saranno rispettivamente disponibili dal 16 marzo e dal ...

 

Wolverine Vecchio Logan il comics che ha ispirato il film con Hugh Jackman

Logan - The Wolverine uscirà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal prossimo primo marzo. Ancora una volta Hugh Jackman vestirà i panni di Wolverine, l’uomo dagli artigli in lega di metallo. Per l’occasione Panini Comics renderà nuovamente disponibile l’appassionante comics scritto da Mark Millar e...

 

Valter Buio, lo psicanalista dei fantasmi in una nuova edizione da riscoprire

Star Comics annuncia la nuova edizione del primo volume della serie di “Valter Buio”. Cover in cartonato, il fumetto sarà disponibile solo nelle fumetterie, dal primo marzo.Originariamente uscito tra il 2010 e il 2011, l'opera di Alessandro Bilotta ha raccolto i consensi di critica e lettori aggiudicandosi il Romics d'Oro grazie ...

 

Batman Arkam VR, recensione speciale PS VR: il Cavaliere Oscuro in prima persona

Batman Arkham VR è il videogioco sviluppato da Rocksteady Studios, pensato per esser giocato esclusivamente con PlayStation VR, il visore di realtà virtuale di Sony per PS4. La serie, che ha rappresentato un grande successo in ambito videoludico, si prende una licenza con questa sorta di spin-off investigativo, che esula quindi dal cl...

 

Flight of the Raven, comics vincitore del Best Artist Award di Angoulême 2017

Flight of the Raven, Il Volo del corvo è una graphic novel d’avventura e di azione scritta daJean-Pierre Gibrat che ha conquistato il premio come migliore artista alla scorsa edizione del festival di Angoulême. La trama di Flight of the Raven è ambientata a Parigi e ripercorre il periodo dell’occupazione tedesca, du...

 

Ghost in the Shell, il remake hollywoodiano del manga con Scarlett Johansson

“Ghost in the Shell” è il manga cult, realizzato da Masamune Shirow alla fine degli Ottanta, diventato, infine, un franchise comprendente anche videogiochi e romanzi.Ambientato nel XXI secolo, il manga seinen (rivolto a un pubblico adulto) immagina un futuro pieno di incognite, in cui la differenza tra uomo e macchina è in...

 

Wonder Woman: l'intramontabile supereroina tra uscite DC Comics e l'atteso cinecomic

Wonder Woman rimane la supereroina più amata di DC Comics, icona di emancipazione femminile capace di attraversare indenne i decenni dal debutto in “All Star Comics #8” in 1941. Paladina indiscussa della giustizia, ha spento le settancinque candeline l'anno scorso accompagnata da molteplici iniziative per renderle omaggio. Molti...

 

Recensione L'Homme qui tua Lucky Luke una magnifica graphic novel di Mattihieu Bonhomme

“L’Homme qui tua Lucky Luke” è una graphic novel creata dal grande scrittore e disegnatore Mattihieu Bonhomme. Con questa sua opera, uscita in Francia il primo aprile scorso, lo scrittore ha voluto omaggiare lo storico creatore di Lucky Luke, Morris. Inoltre Mattihieu Bonhomme con questa graphic novel ha vinto il premio Sai...

 

Recensione Civil War II una nuova guerra si trova alle porte nell'universo Marvel Comics

Civil War II è iniziato il nuovo grande evento della Marvel Comics, per ora in Italia sono stati pubblicati dalla Panini Comics solo i primi tre numeri di questo grandissimo evento ma le premesse sono veramente fantastiche. Questa nuova Civil War vede contrapposti due grandi personaggi, da una parte come sempre c’è Iron Man e da...

 

For Honor, recensione videogame per PS4 e Xbox One: Cavalieri, Vichinghi e Samurai

For Honor è il videogioco action sviluppato e pubblicato da Ubisoft, un progetto innovativo che unisce epoche e stili di combattimento differenti. La software house francese è, sicuramente, la più attiva e importante casa di sviluppo a presentare annualmente nuove proprietà intellettuali all’interno del panorama vi...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni