X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

I vaccini obbligatori non comportano pericoli per il neonato

08/11/2013 17:30
I vaccini obbligatori non comportano pericoli per il neonato

Una delle paure più diffuse tra i genitori di un neonato riguarda i vaccini obbligatori: quale pericolo può portare il vaccino in un essere così piccolo? Il vaccino a tutt'oggi è l’unico rimedio che protegge il bambino e la comunità da malattie un tempo mortali e oggi del tutto debellate

Nel momento in cui viene al mondo un bambino, oltre la gioia per il lieto evento fanno capolino all’interno nella coppia genitoriale ansie e preoccupazioni, alcune che riguardano il prendersi cura di un essere così piccolo e fragile, altre di ‘tipo medico-preventivo ' come i vaccini obbligatori. I genitori vengono infatti colti da apprensione: il bambino è appena nato e così indifeso, che qualsiasi atto medico viene vissuto come una specie di aggressione nei suoi confronti.

Ma anlizziamo che cos’è il vaccino e come agisce nel sistema immunitario di un neonato. Il vaccino è un preparato contenente materiale costituito da proteine complesse a DNA eterologhe, cioè estranee, provenienti da microrganismi o parti di essi, opportunamente trattato per non perdere le proprietà antigeniche, e finalizzato ad essere utilizzato nel conferimento di immunità attiva al soggetto cui viene somministrato. L'immunità deriva dalla stimolazione, nel soggetto ricevente, alla produzione di anticorpi neutralizzanti il microrganismo stesso. La maggior parte dei vaccini funziona inducendo una risposta umorale.

E’ fondamentale sottolineare che la vaccinazione è a tutt’oggi l’unico rimedio che protegge il bambino e la comunità da malattie un tempo mortali e oggi del tutto debellate, riducendo inoltre in maniera estremamente rilevante sia il numero di patologie gravi e e le forme di disabilità nel mondo.

Prendiamo il caso della Poleomelite, patologia infettiva, acuta, molto contagiosa determinata da un virus (poliovirus) che colpisce il sistema nervoso colpendo le cellule neurali e inducendo una paralisi che, nei casi più gravi, divenire totale. Essa è stata una delle malattie infantili più temute del XX secolo, infatti l’epidemia di polio ha paralizzato migliaia di persone, soprattutto bambini; in caso di paralisi del diaframma, poteva portare alla morte per soffocamento. Fortunatamente il vaccino contro questo terribile virus fu realizzato nel 1950 e, grazie alla sua diffusione, i casi globali di poliomielite si sono ridotti in breve tempo da centinaia di migliaia a meno di mille.

Il Sistema Sanitario italiano inoltre ha raggiunto un traguardo molto importante sul campo della vaccinazione, suddividendo i vaccini disponibili in obbligatori e facoltativi e in quest’ultimo casi è il genitore a decidere se proteggere o meno suo figlio. Il Prof. Nicola Principi, docente di pediatria all’Università Statale di Milano e primario della pediatria universitaria, a questo proposito afferma: “ Quelli obbligatori sono stati scelti sulla base di un doppio criterio: la difesa del singolo bambino da una malattia potenzialmente letale e la difesa della società intera attraverso la vaccinazione di una parte della popolazione, affinché la malattia non si diffonda. Per i vaccini facoltativi valgono gli stessi principi di selezione di quelli obbligatori in termini di efficacia e sicurezza, ma prevale il vantaggio individuale su quello di gruppo”.

Controversie è accessi dibattiti sono esplosi invece intorno al vaccino MPR (comunemente chiamato trivalente), ovvero il vaccino di immunizzazione contro morbillo, parotite e rosolia somministrato a bambini intorno all'età di un anno, con una seconda dose prima di cominciare la scuola. Il tutto è nato da un caso di frode scientifica: nel 1988 la rivista medica britannica 'the Lancet' ha pubblicato un articolo che portava false prove sulla relazione tra disturbi di tipo autistico e il vaccino trivalente MPR, scatenando in tutto il mondo un falso allarmismo. Le argomentazioni dell’articolo sono state più volte smentite, tanto da costringere il Lancet a ritirarlo. Come false i ingannevoli sono tutti quei luoghi comuni sui possibili danni che il vaccino arrecherebbe al sistema immunitario del bambino. Il Prof. Principi sottolinea che non c’è un sovraccarico del sistema immunitario dei più piccoli: “I bambini sono esposti fin dalla nascita a un numero incredibile di sostanze che provocano immunizzazione: dal cibo alla polvere, tanto per fare due esempi banali. I vaccini sono antigeni, cioè ‘sostanze’ capaci di svegliare il sistema immunitario, esattamente come le altre che troviamo nell’ambiente (…).”

Il vaccino è uno dei presidi medici salva vita più importanti al mondo. Molte delle malattie infettive che i vaccini hanno contribuito (e contribuiscono) ad eradicare non sono più presenti da anni nei paesi sviluppati e le popolazioni di questi paesi spesso non sanno degli effetti devastanti a cui queste patologie possono portare.

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Unici, la nuova puntata omaggia Raoul Casadei

La nuova puntata di "Unici", in onda questa sera su Rai 2 dalle 21.25, si intitola "Casadei, la dinastia del liscio". Il programma televisivo omaggia l'artista Raoul Casadei in occasione dei suoi ottant'anni e dei novant'anni dell’Orchestra fondata da suo zio Secondo Casadei, autore della celebre canzone "Romagna Mia".  Giorgio Verdelli...

 

Superquark, il Parco nazionale di Yellowstone al centro della nuova puntata

Il longevo magazine televisivo "Superquark" torna questa sera su Rai 1 con una nuova puntata, in onda dalle 21.25.  Il nuovo appuntamento con il programma ideato e condotto da Piero Angela propone un approfondito reportage dal Parco nazionale di Yellowstone, negli Stati Uniti. Lo spettatore può godere del fascino di numerosi servi...

 

Reazione a catena di sera, la seconda puntata speciale del game show

La seconda puntata di “Reazione a catena di sera" va in onda questa sera su Rai 1 a partire dalle 21.25. Allo speciale del game show condotto da Amadeus partecipano alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, esperti della lingua italiana e ospiti musicali. Nel primo appuntamento la sfida che ha visto protagonisti “I tre di denari&rd...

 

Human Files, terza puntata: le 'sfide' dell'uomo contemporaneo

La terza puntata di “Human Files” va in onda questa sera su Rai 2 dalle 23.15. Al centro del nuovo appuntamento con il programma televisivo condotto da Luca Rosini vi è un tema denso di fascino, quello relativo alle sfide intraprese dall’uomo contemporaneo, raccontate attraverso una serie di reportage. Nel ...

 

Premio Lelio Luttazzi, l'evento speciale condotto da Teo Teocoli e Simona Molinari

La finale del Premio Lelio Luttazzi si è svolta presso il Blue Note, a Milano, il 28 giugno e viene trasmessa questa sera da Rai 1 a partire dalle 21.25. Condotto da Simona Molinari e Teo Teocoli, l’evento speciale ha visto la partecipazione di Pippo Baudo, il quale ha dichiarato: “Lelio è stato un presentatore e un balle...

 

Codice - La vita è digitale, terza puntata: lavoro e nuove tecnologie

Il programma televisivo "Codice - La vita è digitale" giunge alla terza puntata, in onda questa sera su Rai 1 a partire dalle 23.30.  Nel nuovo appuntamento con la trasmissione vengono affrontate alcune tematiche inerenti il lavoro e le trasformazione che la robotica, l'intelligenza artificiale e gli algoritmi stanno apportando nell'am...

 

Battiti Live 2017, seconda serata: il tour per la prima volta a Nardò

La seconda serata dell'edizione 2017 di “Battiti Live” va in onda questa sera su Italia 1.  In questo nuovo appuntamento con lo show musicale di Radionorba, giunto alla quindicesima edizione, numerosi protagonisti della scena musicale italiana si sono esibiti a Nardò, in provincia di Lecce: Benji&Fede, Paola Turci, Baby...

 

Human Files, le 'conquiste' al centro della seconda puntata

La seconda puntata di “Human Files” va in onda questa sera su Rai 2 dalle 23.15. Il nuovo appuntamento con il programma televisivo condotto da Luca Rosini affronta una nuova intrigante tematica, le conquiste dell'uomo. Nel corso della puntata si alternano vari reportage che suscitano alcuni interrogativi, dalla capacità degli e...

 

Battiti Live 2017, prima serata: il concerto debutta su Italia 1

L'edizione 2017 di “Battiti Live” debutta questa sera su Italia 1. Giunto alla quindicesima edizione, lo show musicale di Radionorba si svolge in alcune località della Puglia e della Basilicata e per la prima volta viene trasmesso in prima serata su Italia 1. “Siamo molto soddisfatti” - ha commentato Marco...

 

Human Files, prima puntata: l'importanza dei viaggi

Il programma televisivo intitolato “Human Files” debutta questa sera su Rai 2. Ognuna delle quattro puntate previste è focalizzata su un determinato tema e lascia spazio a una pluralità di argomentazioni inerenti la storia dell’evoluzione e il percorso dell'Homo sapiens, dai viaggi alle conquiste, dalle origini alle...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni