X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

The Vampire Academy, il nuovo film sanguinolento per un evento che risale al 1656

28/10/2013 10:50
The Vampire Academy il nuovo film sanguinolento per un evento che risale al 1656

Jure Grando fu il primo episodio documentato di vampirismo. A distanza di secoli il genere trova una nuova trasposizione cinematografica in Vampire Academy, il nuovo film di Mark Waters con Zoey Deutch

Vampire Academy è il nuovo film di Mark Waters (“I Pinguini di Mister Popper”, 2011) con una data di uscita nelle sale statunitensi prevista per il 14 febbraio 2014. Il cast è composto da Zoey Deutch, Lucy Fry e Danila Kozlovsky.

Rosemarie "Rose" Hathaway e la principessa Vasilisa "Lissa" sono ricondotte nella loro scuola, l’Accademia di San Vladimiro, dopo essere fuggite due anni prima. Lissa è spesso vittima della depressione, si mutila e scopre di avere delle capacità miracolose di guarigione. Rose viene a sapere che anche San Vladimiro poteva guarire le persone, e che soffriva di una qualche forma di depressione: Lissa continua nelle automutilazioni, è beffeggiata dai compagni e Rose cerca di proteggerla. Rose scopre anche che il loro amico comune. Victor ha l'obiettivo di usare Lissa per guarire dalla sua malattia genetica.

Questo è il primo libro della serie da cui il film è tratto e pubblicato nel 2008, seguito da “Morsi di ghiaccio” (“Frostbite”, 2008), “Il bacio dell'ombra” (“Shadow Kiss”, 2008)”, “Promessa di sangue” (“Blood Promise”, 2009), “Spirit Bound” (2010) e “Last Sacrifice” (2010). L’autrice Richelle Mead - classe 1976 - ha venduto otto milioni di copie in trentacinque paesi, e la simbiosi che è riuscita a creare tra appeal verso il sangue e la sua possibilità taumaturgica è stata la novità principale dell’invenzione letteraria. La Mead ha una laurea alla University of Michigan, un Master in Comparative Religion e uno in Didattica, avendo così saputo mescolare l’aspetto spirituale del genere vampiresco con quello che ammanta la passione dei teen-ager.

Siamo lontani dal caso di Jure Grando, contadino  che viveva in Kringa, un piccolo paese nella penisola istriana, vicino a Antignana, oggi Croazia. L’uomo morì nel 1656 ma secondo la leggenda per sedici anni uscì dalla tomba per terrorizzare il paese. Lo stesso prete don Giorgio che lo seppellì intuì che se il cadavere bussava alla porta di un paesano, l’uomo sarebbe morto entro i prossimi giorni. Jure apparve anche alla vedova nella sua camera da letto, e lei stessa descrisse il cadavere mentre la fissava, come se stesse sorridendo e cercasse di riprendere fiato, tanto che poi l’avrebbe assalita tentando di violentarla. Fu don Giorgio a trovarsi faccia a faccia con il vampiro, brandendo la croce davanti a lui e pronunciando: "Ecco Gesù Cristo. vampiro! Smetti di tormentarci!". A quelle parole pare che una lacrima scese dagli occhi del vampiro. Gli abitanti guidati dal prefetto Miho Radetić cercarono di ucciderlo  forando il suo cuore con un bastone appuntito di biancospino, ma il tentativo fallì. Una notte nove persone si recarono al cimitero, con una croce, lampade e un bastone di biancospino. Scavarono fino bara di Jure e trovarono un cadavere perfettamente conservato con un sorriso sul suo volto. Cercarono di trafiggere il suo cuore ancora una volta, ma il bastone non potevano penetrare nella carne. Finché un paesano  prese una sega e tagliò la testa di Jure. Pare che allora il vampiro urlò e il sangue cominciò a scorrere dal taglio. Da quel momento nel villaggio tornò la pace.
La vicenda di Juge fu documentata dallo scienziato Johann Weikhard von Valvasor ne “La Gloria del Ducato di Carniola”, menzionata anche in scritti di Erasmo Francisci e Johann Joseph von Goerres (“La mistica divina, naturelle, et Diabolique”, Parigi 1855).

Testi poco conosciuti che però sono la base di una suggestione giunta fino alla saga   “Twilight” (2005), a quella televisiva di “True Blood” (dal “Ciclo di Sookie Stackhouse”, 2001-2013) e “The Vampire Diaries” (1991-2013).

Il film "Vampire Academy" sarà distribuito dalla Weinstein Company, che ha già opzionato  la serie di Christopher Pike "The Last Vampire", apparsa originariamente nel 1994 e ripubblicata nel 2009 da Simon & Schuster con il titolo "Thirst" debuttando alle prime posizioni della classifica.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Joely Richardson, Olga Kurylenko
Film correlati
The Vampire Academy



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Film Momentum, Olga Kurylenko, Morgan Freeman e James Purefoy insieme in Sud Africa

Momentum thriller di Stephen Campanelli. Non è mai troppo tardi. Lo può dir forte Stephen Campanelli, che di set ne ha calcati parecchi, essendo stato per trent’anni cameraman, con gli ultimi venti al fedele servizio niente di meno che di Clint Eastwood, che da “I ponti di Madison County” in poi non se ne è pi...

 

Recensione film Oblivion, un futuro post bellico tra ecologia e videogame

Oblivion viene presentato come un film di fantascienza che unisce azione ed avventura in uno scenario futuristico epico e desolato. Diretto da Joseph Kosinski alla sua seconda regia dopo Tron Legacy (2010), il film ha per protagonisti Tom Cruise (Jack Reacher - 2012), Olga Kurylenko (To the Wonder - 2012) e Morgan Freeman (Batman The Dark Knight Ri...

 

Tom Cruise nel fantascientifico limbo di 'Oblivion'

Esce al cinema giovedì 11 aprile "Oblivion", pellicola che mescola azione, fantascienza ed avventura segnando il ritorno sugli schermi di Tom Cruise con un ensemble d'eccezione comprendente i talenti di Morgan Freeman, Olga Kurylenko, Andrea Riseborough. Ed ancora il danese Nikolaj Coster-Waldau, Zoë Bell nel ruolo di Kara e Melissa Le...

 

Festival di Venezia: le immagini di Olga Kurylenko, Marina in To The Wonder

Nelle immagini che mostriamo è Olga Kurylenko, protagonista assieme a Ben Affleck di To The Wonder di Terrence Malick, con Javier Bardem. La storia è quella di una coppia che tra difficoltà caratteriali mette in dubbio la solidità del rapporto: la Kurylenko interpreta Marina, e nel cast c'è anche l'attrice it...

 

Recensione film To The Wonder, la rivoluzionaria stanchezza di Terrence Malick

Terrence Malick in To The Wonder racconta di uomo e una donna che hanno una relazione, ma i loro caratteri sono troppo diversi e si lasciano. Questa è in sintesi la trama del film presentato alla Mostra de Cinema di Venezia, semplice come nei drammi borghesi dell’800 e altrettanto destabilizzante. Nell’epoca dei film in 3D ...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni