X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Ben Stiller dirige I sogni segreti di Walter Mitty, nuovo film da un racconto del 1939

24/09/2013 10:30
Ben Stiller dirige I sogni segreti di Walter Mitty nuovo film da un racconto del 1939

"The Secret Life of Walter Mitty" di James Thurber è racconto da cui prende spunto il nuovo film di Ben Stiller.

Ben Stiller pur se non adatto alla regia ha scelto un capolavoro della letteratura americana , “The Secret Life of Walter Mitty” di James Thurber per tornare dietro la macchina da presa dopo “Tropic Thunder” (2008).

Il racconto originale narra di Walter Mitty, un uomo che per fuggire dalla propria monotonia vaga con l’immaginazione, tra i momenti in cui fa la spesa con la moglie o l’accompagna al salone di bellezza. Walter vive cinque episodi eroici ad occhi aperti, che sono anche la rappresentazione impossibile del sogno americano. Nel primo caso è un pilota dell’idrovolante US Navy durante una tempesta; poi è un chirurgo, che segue un importante intervento. Poi lo troviamo in un tribunale, mentre testimonia contro un assassino; è un pilota del Royal Air Force, in una missione suicida tesa a bombardare un deposito di munizioni. Alla fine Walter è di fronte ad un plotone di esecuzione. In questi sogni è interrotto dalla moglie, la quale spesso gli chiede di ricordarle cosa debba comprare al supermercato. 

Il racconto non è lungo e fu pubblicato sul The New Yorker nel 1939, sancendo il successo di James Thurber. Il momento più concitato è quello dell'operazione chirurgica, quando Walter riceve i complimenti per il libro sugli streptothricoris. Poi il lavoro incede, "Andiamo avanti con l'operazione” fa un infermiere. Walter indossa “i guanti sottili” e gli infermieri gli consegnano gli attrezzi. La malattia del paziente è orribile, ossia una coreopsis: il termine è entrato nel gergo americano, anche se la patologia è inesistente. 

Trasposto al cinema nel 1947 da Norman Z. McLeod e a teatro, “The Secret Life of Walter Mitty” echeggia un surrealismo che in Italia nello stesso periodo era appannaggio di Dino Buzzati: non era solo l’evasione dalla condizione della guerra, ma anche l’allucinazione che estranea dalla realtà, così come lo stesso Marcel Proust aveva anticipato ne “La Recherche”. Una condizione che si adatta al periodo attuale, dove almeno al cinema imperversano storie di evasione totale, così come nelle saghe tratte dai fumetti, da “The Avengers” a “Batman” a “Superman”. Stavolta la produzione è della Red Hour - dello stesso Stiller - con Samuel Goldwyn Films assieme alla 20th Century Fox, con protagonisti anche Kristen Wiig, Shirley MacLaine, Patton Oswalt, Adam Scott, Kathryn Hahn e Sean Penn.

Secondo il neurologo Ramachandran lo stesso scrittore Thurber potrebbe aver avuto la sindrome di Charles Bonnet, ossia una condizione che provoca allucinazioni vivide e bizzarre. Considerando che il racconto inizia e termina  con scene della vita immaginata, l’ipotesi potrebbe essere che sia questa quella reale: “Poi, con quel debole, fugace sorriso giocando sulle sue labbra, si trovò di fronte al plotone di esecuzione, eretto e immobile, fiero e sprezzante. Walter Mitty l'imbattuto, imperscrutabile fino all'ultimo”.

Al seguente link è possibile leggere il racconto. 

 
© Riproduzione riservata
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Gus Van Sant, il nuovo film è 'Don't Worry'

Gus Van Sant è al lavoro al nuovo film, dal titolo “Don't Worry, He Won't Get Far on Foot”. La vicenda ruota attorno a John Callahan (Joaquin Phoenix), che a 21 anni dopo un incidente d’auto resta paralizzato. Il giovane però non demorde, e comincia dipingere come forma di terapia. Nel cast ci sono anche Jonah Hill...

 

Eva contro Eva, il film sull'apparente disponibilità con Bette Davis

Eva contro Eva è il film di Joseph L. Mankiewicz che usciva nelle sale statunitensi in questo periodo, nel 1950. Alla consegna annuale del premio Sarah Siddons Society ci sono vari drammaturghi, tra cui Addison DeWitt (George Sanders), Lloyd Richards (Hugh Marlowe) e la moglie, assieme e personaggi dello spettacolo tra cui la famosa attrice...

 

Movies Anywhere, la nuova App che centralizza i film

Movies Anywhere è lanciato oggi negli Stati Uniti con cinque studios che forniranno i contenuti. Si tratta di Sony Pictures Entertainment, The Walt Disney Studios (che comprendono Disney, Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm), Twentieth Century Fox Film, Universal Pictures e Warner Bros. Entertainment. L’obbiettivo è fornire un'e...

 

Recensione del film Barracuda, la tensione familiare apprezzata dalla critica

Barracuda è il film di Julie Halperin e Jason Cortlund, uscito nelle sale statunitensi in questi giorni e che ha ottenuto un ottimo successo di critica. I primi minuti, con una barca su un lago dorato, un saluto sulla tomba di un uomo dove si versa del whisky si svolgono in silenzio. Quello di cui molti film avrebbero bisogno per essere app...

 

'L'arte deve far riflettere': intervista ad Ori Pfeffer protagonista di 'The Testament'

A Venezia abbiamo avuto l’occasione di intervistare Ori Pfeffer, protagonista di “The Testament”, un film intenso in cui il regista e sceneggiatore Amichai Greenberg riflette sui temi dell’identità, della famiglia e dell’importanza della memoria, sia a livello individuale che collettivo. Pfeffer ha interpretato ...

 

Il miracolo della 34ª strada, per i 70 anni del film nuove immagini

Per i settanta anni dell’uscita del film “Il miracolo della 34ª strada” (“Miracle on 34th Street”, 1947) di George Seaton negli Stati Uniti esce in questa settimana un nuovo dvd e blu-ray. Durante la stagione delle vacanze natalizie un gentiluomo colto, panciuto e una barba bianca (Edmund Gwenn) è assunto ...

 

Recensione del film Il palazzo del Viceré

Il palazzo del Viceré (“Viceroy's House”) è il film di Gurinder Chadha con Hugh Bonneville, Gillian Anderson e Manish Dayal. Louis Mountbatten ( Hugh Bonneville ) arriva nella sua residenza a Delhi nel 1947. È Governatore generale, ossia capo dell'amministrazione britannica della nazione, che è da poco uscit...

 

Film più visti della settimana, le novità sono 'Blade Runner 2049' e 'The Mountain Between Us'

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 6 all’8 ottobre 2017 vede il primo posto occupato dalla novità “Blade Runner 2049” (32.753.122 dollari, leggi la recensione): la storia è quella dell'agente K, replicante che dà la caccia ai vecchi umanoidi Nexus ribelli. Al secondo posto...

 

Jake Gyllenhaal, è un padre in difficoltà nel nuovo film 'Wildlife'

Jake Gyllenhal, l’attore che sta attendo critiche entusiaste per il ruolo da protagonista nel film “Stronger”, interpreterà un padre in difficoltà nel nuovo film “Wildlife”. La pellicola è tratta dall’omonimo romanzo di Richard Ford, pubblicato nel 1990 e ristampato nel 2010 dalla Grove Pres...

 

The Florida Project, il film acclamato dalla critica

The Florida Project è il film di Sean Baker, uscito negli Stati Unti questa settimana. Il film è ambientato in un tratto di strada appena fuori da Disney World, a Miami: la bambina di sei anni Moonee (Brooklynn Prince) vive con la madre ribelle Halley (Bria Vinaite). Abitano vicino al "The Magic Castle", un motel economico gestito da...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
pixel sony skin pixel sony skin