X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Michel Gondry: passione per il pop e per il cinema, ‘La schiuma dei giorni’ č il nuovo film

13/09/2013 11:16
Michel Gondry passione per il pop per il cinema ‘La schiuma dei giorni’ il nuovo film

Michel Gondry, torna con la favola onirica "La schiuma dei giorni", tratto dall'omonimo romanzo di Boris Vian. Oltre che uno stimato regista, Michel Gondry č anche un appassionato di musica. E la sua carriera artistica ha esordio proprio grazie alla musica, entrando negli anni '90 nel gruppo francese Oui Oui, come batterista

Michel Gondry, creatore di  videoclip e pubblicità televisive, sceneggiatore e regista di film dallo stile visuale innovativo, torna al cinema con la favola onirica "La schiuma dei giorni", tratto dall'omonimo romanzo di Boris Vian. E forse è proprio lui, regista visionario ed eccentrico, "l'uomo giusto" per portare al cinema il romanzo di Vian, opera datata 1947 caratterizzato da una complessità di suggestioni e di linguaggio tale da renderlo per certi versi inaccessibile alla pellicola. Dopo la fallimentare esperienza americana con il non proprio eccellente  "The Green Hornet" e l'improbabile" The We & The I", in effetti sembra che Michel Gondry non aspettasse altro che tornare al suo cinema fatto di sensazioni oniriche basate sulle idee visive per dare sfogo alla sua creatività.

Al centro della storia troviamo l'amore assoluto e puro tra Colin (Romain Duris) e Chloe (Audrey Tautou), minacciato però da un'altra donna letale che cresce in seno alla ragazza. Giorno dopo giorno la loro vita si trasforma e laddove risiedevano gioia e allegria progressivamente si insinuano tristezza e buio, dinamiche che ben presto farà crollare a pezzi del mondo perfetto in cui vive Colin.

Oltre che uno stimato regista, Michel Gondry è anche un appassionato di musica. E la sua carriera artistica ha esordio proprio grazie alla musica, entrando negli anni '90 nel gruppo francese "Oui Oui", come batterista. Uno dei video diretti dal regista va in onda su MTV e viene notato da Björk, che gli chiede di dirigere il video di "Human Behaviour". Il giovane Gondry inizia così a lavorare anche con celebri artisti come i Rolling Stones, Chemical Brothers, The White Stripes, Foo Fighters, Kylie Minogue, Massive Attack, Daft Punk, i Radiohead e Lenny Kravitz. E' ingaggiato come regista per dirigere acclamati e celebri spot pubblicitari, come quelli per la Levi's (lo spot Drugstore del 1994 si aggiudica un Leone d'oro al Festival di Cannes) e la vodka Smirnoff.

Nel 2004 sbarca al cinema ottenendo un grande successo grazie a "Se mi lasci ti cancello", con Jim Carrey e Kate Winslet, nel quale si concentra tutta la sua arte visivo e rivoluzionario del suo stile. Il film gli è valso un Oscar per la miglior sceneggiatura originale.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Michel Gondry



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni