X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gerontophilia, alla 70esima Mostra di Venezia l'amore ha 20 anni come 80

29/08/2013 14:03
Gerontophilia alla 70esima Mostra di Venezia l'amore ha 20 anni come 80

Passa alla sezione più sperimentale della rassegna cinematografica il film del regista Bruce LaBruce che narra la fascinazione, che sfocia nell’attrazione fisica, di un ragazzo ventenne nei confronti di uomini anziani. Il giovane protagonista Lake ed il vecchio Melvin fuggono insieme in un'avventura che non è solo sesso, bensì autentico sentimento

Gerontophilia, l'ultimo lavoro dell'autore Bruce LaBruce, ha per oggetto un tema ritenuto comunemente scabroso: l'attrazione sessuale specifica, tendenzialmente esclusiva, verso persone anziane da parte di persone molto più giovani. Il protagonista Lake ha vent'anni ed una fidanzatina, ma sotto il cuscino o nello zaino cela un quaderno ove ritrae facce e corpi dei vecchietti che incontra per strada oppure nella piscina in cui lavora. Durante la respirazione bocca a bocca effettuata ad uno di loro che stava per annegare, si scopre ad avere un'erezione e, quando sua mamma gli procura un impiego presso una casa di riposo, conosce Melvin, molto anziano e molto malato.

Lake  grazie a Melvin sperimenta gradualmente pulsioni corporali, riuscendo a liberare la passione. Lascia la sua ragazza e scappa con lui, in un'avventura on the road attraverso il Canada. Nel viaggio la coppia realizza come la propria storia non sia fatta di solo sesso, bensì di autentico sentimento. L'amore non ha età, ci conferma il regista, e gli va riconosciuto il merito di aver affrontato di petto un argomento scottante quale risulta quello della gerontofilia, senza timori, né censure.

Gerontophilia”, attualmente mostrato nella sezione  più sperimentale della settantesima Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, denominata “Orizzonti”, costituisce una pellicola interessante, dallo spunto pressoché inesplorato. Bruce LaBruce, che nei suoi precedenti lavori, aveva inserito elementi grotteschi, sconfinando sovente nella pornografia, adotta in questo caso un registro più delicato e fa ampio uso del rallenty. Con piglio quasi romantico s'inoltra in scene che stupiscono, ammaliano e fanno discutere. È cosa certa: di “Gerontophilia” critica e pubblico parleranno a lungo!

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Il piacere dell'onestà: il controllo spia su smartphone da Shakespeare alla Corte europea

La possibilità di scoprire cosa affermi un’altra persona in nostra assenza è una delle curiosità insite nell’uomo. Già William Shakespeare in “Otello” (1603) raccontava di come il cinico Jago facesse ingelosire il protagonista: fa portare il fazzoletto della moglie Desdemona sulle mani del presunt...

 

Festival di Cannes, una foto storica con i protagonisti dei decenni

Al Festival di Cannes si è tenuto un photo call particolare, per celebrare i settanta anni dell’evento. Tra i vincitori c’erano Laurent Cantet  (Palma d’Oro nel 2008),  Jerry Schatzberg (Palma d’Oro Nel 1973),  Claude Lelouch  (vincitore del 1966),  Michael Haneke  (Palma d'Oro 2009-2012...

 

Film più visti della settimana, 'Alien: Covenant' e 'Everything, Everything' sono ai primi posti

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 19 al 21 maggio 2017 vede al primo posto la novità “Alien: Covenant” (36.160.621 dollari, leggi la recensione del comic): l'equipaggio di un’astronave scopre un paradiso inesplorato, dove però emerge anche una minaccia da cui fuggire. Al secondo posto sce...

 

Innamorato pazzo, il film commedia con Myrna Loy e William Powell sugli opposti conciliati

Innamorato pazzo (“Love Crazy”, 1941) è il film di Jack Conway con William Powell, Myrna Loy e Gail Patrick. usciva nelle sale statunitensi il 23 maggio del 1941. L’architetto eccentrico Steve Ireland (William Powell) e la moglie Susan (Myrna Loy) al quarto anniversario di matrimonio vorrebbero rivivere la prima notte...

 

Quando non erano famosi: i mestieri delle star agli esordi

Oggi li vediamo sulle riviste patinate, ma i protagonisti delle cronache mondane hanno dovuto percorrere una strada tutta in salita per raggiungere il successo. Dietro i volti distesi e imperturbabili di uomini e donne mature, molto spesso si nascondono ragazzi e ragazze che prima di raggiungere la fama hanno svolto i mestieri più duri e str...

 

Codice Unlocked, 'è tutta una questione di suspense': intervista all'attrice Jessica Boone

Codice Unlocked (Unlocked) è il film nelle sale diretto da Michael Apted. Nel cast ci sono Orlando Bloom, Noomi Rapace, Jessica Boone, John Malkovich e Michael Douglas. La trama s’incentra su Alice Racine (Noomi Rapace), agente della CIA esperta in interrogatori: reperisce informazioni su un imminente attacco a Londra e le riporta ad ...

 

Festival di Cannes 2017: le immagini di Jasmine Trinca e Stefano Accorsi per il film drammatico 'Fortunata'

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli interpreti del film “Fortunata”, presentato al Festival di Cannes. La protagonista è Jasmine Trinca, che nelle foto è assieme al regista del film Sergio Castellitto, l’attore Stefano Accorsi e la sceneggiatrice Margaret Mazzantini. La trama è quella di Fortunata (Jasm...

 

King Arthur - Il potere della spada, i libri che hanno ispirato il film di Guy Ritchie

King Arthur - Il potere della spada (“King Arthur: Legend of the Sword") è il film nelle sale diretto da Guy Ritchie con Charlie Hunnam, Àstrid Bergès-Frisbey e Jude Law. La pellicola è liberamente ispirata a “La morte di Artù”, opera scritta da sir Thomas Malory nel XV secolo. Qui compaiono Cam...

 

Unicorn Store, il debutto alla regia della stella nascente Brie Larson

“Unicorn Store”, è questo il titolo del film con cui la giovane e talentuosa Brie Larson ha deciso di fare il suo debutto dietro la cinepresa. Scritto da Samantha McIntyre, racconterà le vicende di una giovane donna che torna a vivere con i suoi genitori. Una volta rientrata nella sua città natale, scopre un negozio...

 

Festival di Cannes 2017: le immagini di Michelle Williams e Julianne Moore per il film drammatico 'Wonderstruck'

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli interpreti del film “Wonderstruck”, presentato al Festival di Cannes. L’evento si è tenuto presso il Nikki Beach: hanno partecipato Julianne Moore, Michelle Williams, il regista Todd Haynes, Millicent Simmonds, Jaden Michael e la produttrice Christine Vachon. Il film racconta di du...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni