X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione Film La notte del giudizio, Ethan Hawke e la liberalizzazione del crimine

01/08/2013 07:00
Recensione Film La notte del giudizio Ethan Hawke la liberalizzazione del crimine

The Purge è il titolo originale del thriller diretto da James DeMonaco con una trama originale che presenta uno scenario futuristico e fantascientifico nel quale una famiglia si ritrova prigioniera nella propria casa dove stanno per entrare pericolosi cittadini che per una notte all’anno diventano criminali, tutto è permesso purché ogni reato si consumi entro le 12 ore stabilite dal governo

La notte del giudizio - The Purge - l'horror diretto da James DeMonaco con protagonisti Ethan Hawke e Lena Headey che basa la sua essenza sulla liberalizzazione degli istinti repressi di una società ormai fin troppo organizzata.

James Sandin (Ethan Hawke) sua moglie Mary (Lena Headey) con i suoi due figli Zoey (Adelaide Kane) e Charlie (Max Burkholder) si appresta a vivere la notte del giudizio, dodici ore in cui ogni crimine è permesso. James crede d'essere al sicuro nella sua casa fortezza ma quando uno dei suoi figli da rifugio ad un senzatetto in fuga da alcuni cittadini che intendo ucciderlo, tutto si trasforma in una sanguinosa ricerca della sopravvivenza.

James DeMonaco (Staten Island) è partito da un idea originale, ambientando la trama di questo thriller nel 2022, esattamente al 21 marzo. L'America era ormai al collasso, con un alto tasso di criminalità e con prigioni che non riuscivano più a contenere i criminali. In questo clima di crescente preoccupazione il governo ha legalizzato ogni tipo di crimine per una notte all'anno, scegliendo il primo giorno di primavera come momento in cui dare sfogo ad ogni istinto. Depenalizzare reati e decriminalizzare ogni azione illegale per dodici ore, un'intera notte, sembrerebbe l'unico modo per assicurare la pace per il resto dell'anno. In questa notte nessun poliziotto, pompiere o ambulanza risponderanno alle richieste d'aiuto e tutti dovranno resistere o aggredire con le proprie forze, facendosi giustizia dei torti subiti.

Un'idea che non è stata mai presentata al cinema, un non senso che si giustifica sotto le tematiche fantascientifiche della riduzione di una popolazione delinquenziale giunta ad esasperare lo stato. Per ridurre la minaccia espressa dalla criminalità ogni cittadino, almeno una notte l'anno è diventato un potenziale criminale. In questo scenario di edificazione della violenza, narrata come un male necessario, una famiglia benestante si ritrova al centro della follia. La tematica della mancato rispetto dell'autorità paterna come spunto affinché il giovane figlio della coppia lasci entrare una preda. Questo esporrà l'intera famiglia al pericolo e dovranno scegliere se consegnare il malcapitato ai sui inseguitori o tentare di resistere. Un thriller che coinvolge le tematiche della diversità sociale, dell'invidia tra vicini e della gelosia adolescenziale.

The Purge presenta una trama ben condotta supportata da un ottima fotografia ed un cast che ha prodotto altrettanto ottime performance. La narrazione è accattivante per una buona parte del film, dove viene costruita una buona suspense introducendo lo spettatore in uno scenario che si sviluppa in modo inquietante. Salvo poi perdersi in sequenze da guerriglia suburbana dove la tensione viene consumata rapidamente.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Ethan Hawke



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Boyhood recensione film, Ethan Hawke in uno spaccato di vita reale.

Boyhood film scritto e diretto da Richard Linklater, prodotto dalla Detour Film. Presentato a gennaio al Sundance Film Festival, a febbraio ha partecipato in concorso al Festival di Berlino, dove il regista si è aggiudicato l’Orso d’argento. Boyhood trama, il tempo scorre. Mason è un ragazzino di 6 anni che vive con la ma...

 

Ethan Hawke, da Sinister a Boyhood: 12 anni di riprese per un film senza precedenti nella storia del cinema

Sinister sequel - Ethan Hawke torna a interpretare lo scrittore di cronaca nera, Ellison Oswalt: è stato annunciato, infatti, il sequel di Sinister. Confermati Scott Derrickson e C. Robert Cargill per la sceneggiatura, mentre la regia sarà affidata a Ciaran Foy. Sinister 2 ha anche una data di uscita: nelle sale statunitensi dal 21 ag...

 

The Purge cinema dell'orrore, non si è mai salvi se non si hanno amici

The Purge parla il linguaggio della science fiction  sociale sbancando al botteghino USA: costato tre milioni di dollari, ne ha incassati trentasei in sole settantadue ore. Narra una storia che si svolge nell'America del futuro. Siamo nell'anno 2022, in una nazione rinnovata e governata da Nuovi Padri Fondatori. Al fine di mantenere bassi i ta...

 

The Purge, il film horror campione d'incasso in Usa

The purge, il film della Universal Pictures uscito oggi negli Stati Uniti ha già incassato tre milioni di dollari. La produzione è della Blumhouse; che ha già creato "Paranormal Activity" e il produttore Jason Blum prevede di guadagnare fino a venti milioni di dollari entro la fine di domenica. Il film è interpretato da...

 

Sundance 2013, Ethan Hawke e Julie Deply tornano in Before Midnight: l'amore onesto diretto da Richard Linklater

Ethan Hawke e Julie Deply tornano protagonisti in Before Midnight per la regia di Richard Linklater: nel sequel di Prima dell'alba (1995) e Prima del tramonto (2004), Jesse (Hawke) e Celine (Deply) vivono a Parigi, genitori di due gemelle. Lui è ormai un romanziere di successo, mentre lei è a un bivio professionale. Inoltre, Jesse vuo...

 

Festival di Roma 2011, 2° giorno con Ethan Hawke e Kristin Scott Thomas

Nel secondo giorno del festival, Hotel Lux pare il predestinato alla vittoria, commisto com’è di tematiche bellicose e redenzioni. Diretto da Leander Haussmann con Michael "Bully" Herbig e Jürgen Vogel, fa rivivere la Berlino nazista dove il comico donnaiolo Hans Zeisig intrattiene il pubblico con il suo “ Stalin-Hitler-sh...

 

Film Frozen: un film dove la neve semina morte

Il thriller ambientato in ambienti naturali è sempre di ottimo appeal, soprattutto quando è la stessa terra ad essere nemico dell’uomo. In Frozen, che giunge in Italia il 25 marzo 2011 dopo un anno di attesa, il regista e sceneggiatore Adam Green imbastisce una pellicola apprezzata dalla stampa internazionale al Sundance Film Fe...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni