X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Pierfrancesco Favino, family man come Brad Pitt e Clay Regazzoni in Rush di Ron Howard

16/07/2013 11:09
Pierfrancesco Favino family man come Brad Pitt Clay Regazzoni in Rush di Ron Howard

L'attore romano, diplomato presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico e vincitore di tanti premi - tra cui tre Nastri d'argento, due David di Donatello e tre Golden Graal - sarà protagonista di una serie su Rai 1 intitolata “Qualunque cosa succeda”

Pierfrancesco Favino ha affiancato il mitico Brad Pitt in “World war Z” e dice di essere, come lui, un “family man”, ossia un papà protettivo e accudente con le sue due figlie. L'esperienza lavorativa vissuta accanto all'intramontabile sex symbol di Hollywood gli è piaciuta: lo definisce umanamente piacevole e disponibile, sostiene di stimarlo come attore e di ammirarne l’intelligenza ed il coraggio nelle scelte produttive. La parte di Favino nel film è un ruolo chiave per cui  cercavano un interprete spagnolo, ma, fatto il provino,  il regista Marc Forster lo ha selezionato e così è partita la sua avventura tra gli zombie decisi ad infestare il mondo!

Favino ha pronti tanti altri progetti. È Clay Regazzoni in “Rush” di Ron Howard, pellicola basata su una sceneggiatura di Peter Morgan che narra la forte e lunga rivalità tra i piloti di Formula 1 James Hunt e Niki Lauda, impersonati rispettivamente da Chris Hemsworth e Daniel Brühl. Ed è  Giorgio Ambrosoli nella serie  “Qualunque cosa succeda”, che verrà trasmessa su Rai 1 e racconterà dell'avvocato liquidatore del Banco Ambrosiano ucciso nel 1979 da un sicario ingaggiato da Michele Sindona.

Fra i film che hanno messo più in evidenza il talento di Favino ricordiamo “L'ultimo bacio” e “Baciami ancora” di Gabriele Muccino, “L'uomo che ama” di Maria Sole Tognazzi,  “Le chiavi di casa”  di Gianni Amelio, “Romanzo criminale” di Michele Placido, “Saturno contro” di Ferzan Ozpetek e “La vita facile” di Lucio Pellegrini. Tra le produzioni straniere:  “Le cronache di Narnia: il principe Caspian” di Andrew Adamnson, “Miracolo a Sant’Anna” di Spike Lee, “Angeli e demoni” di Ron Howard. Ha partecipato alle produzioni tv “ Gino Bartali” e  “Pane e libertà” di Alberto Negrin, “Liberi di giocare” di Francesco Miccichè, “Il generale Della Rovere” di Carlo Carlei.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 
Personaggi correlati
Pierfrancesco Favino



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Senza nessuna pietà recensione film, Pierfrancesco Favino protagonista a Venezia 71 con un noir romantico

Senza nessuna pietà film diretto da Michele Alhaique, una produzione Lungta Film e PKO con Rai Cinema, e presentato alla 71ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia nella sezione Orizzonti. Senza nessuna pietà trama, noir atipico. Mimmo è un muratore che come secondo lavoro si occupa di recupero crediti nei sobborghi ...

 

Piefrancesco Favino: ingrassato e in canottiera è il criminale Mimmo nel film 'Senza nessuna pietà'

Pierfrancesco Favino, canottiera, qualche chilo di troppo e barba lunga, così si presenta nel film 'Senza nessuna pietà' l'opera prima di Michele Alhaiqu che uscirà l'11 settembre. Nel film l'attore interpreta un criminale che cerca di redimersi. Trama film 'Senza nessuna pietà'. Mimmo (Pierfrancesco Favino) &egrav...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni