X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Sophia Loren, Erri de Luca sceneggia il suo nuovo film diretto da Edoardo Ponti

10/07/2013 11:32
Sophia Loren Erri de Luca sceneggia il suo nuovo film diretto da Edoardo Ponti

“La voce umana” l'opera di Jean Cocteau datata 1930 da cui Edoardo ponti ha tratto il suo nuovo film, interpretato dalla madre Sophia Loren. La sceneggiatura è affidata allo scrittore Erri de Luca, che ha già lavorato con ponti nel cortometraggio “Il turno di notte lo fanno le stelle”, tratto da un suo racconto pubblicato in ebook

Sophia Loren dopo “Nine” del 2009 di Rob Marshall tratto da “Otto e mezzo” di Federico Fellini sarà sugli schermi con un nuovo film. Si tratta di “La voce umana”, tratto dalla pièce di Jean Cocteau e sceneggiato anche da Erri De Luca. La regia è del figlio di Sophia Loren, Edoardo Ponti. 

La location del film è a Napoli, con alcuni set a Roma. Ponti aveva già diretto la madre nel 2002 in “Between Strangers”. Il film è prodotto da Massimiliano di Lodovico, che aveva già lavorato con Ponti per il cortometraggio “Il turno di notte lo fanno le stelle”, vincitroe del Tribeca Film Festival. Il cortometraggio era tratto dall’ominomo ebook di Erri De Luca, con una produzione di Porrini Bisson e Silvia Bizio.

“La voce umana” (titolo originale “La Voix humaine”) è un'opera di Cocteau datata 1930, e la trama s’incentra sulla vita di una donna che è seguita mentre effettua una telefonata. Lei è stata abbandonata, telefona all’amante di cui non si ode mai la voce; tenta il suicidio, e per colpa dello scarso livello dei servizi telefonici la conversazione cade più volte alimentando l’insicurezza della donna.

Erri de Luca è al lavoro al nuovo romanzo “Storia di Irene”. Nel 2013 ha partecipato all libro collettivo “Fragole e sangue”, cui hanno partecipato anche Nanni Balestrini, Andrea Camilleri, Gianfranco Manfredi, Alessandro Pera. Ha anche pubblicato in formato ebook “Senza sapere invece”, con un’analisi del ’68 che conduce nella città di Napoli dove ci si muove con pochi soldi, l’evoluzione del carattere di un rivoluzionario che non accetta più i candelotti lacrimogeni. Il sistema di ribellione verso l’autorità paterna è qui criticato con amarezza.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Elio Grimani
Home
 



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni