X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista ai Blastema, rock band tra Sanremo e la collaborazione con gli Skunk Anansie

05/07/2013 10:39
Intervista ai Blastema rock band tra Sanremo la collaborazione con gli Skunk Anansie

I Blastema, rock band si esibiranno al concerto degli Skunk Anansie. Sono al lavoro al terzo album: Mauxa li ha intervistati per la rubrica "Di che cultura sei?"

Mauxa ha intervistato i Blastema, band rock che a febbraio 2013 ha partecipato al Festival di Sanremo con il singolo “Dietro l'intima ragione” posizionandosi al quarto posto. Nel 2012 ha pubblicato l’album “Lo stato in cui sono stato”, nell’estate 2013 aprono il tour italiano degli Skunk Anansie: sono Matteo Casadei (voce), Alberto Nanni (chitarre e cori), Michele Gavelli (Pianoforte, Synth, Hammond), Luca Marchi (basso) e Daniele Gambi (batteria). 

D. Qual è il vostro lavoro recente?
R. “Lo stato in cui sono stato” è il nostro ultimo disco, uscito a ottobre 2012 per Nuvole Production di Dori Ghezzi e ristampato a febbraio con l’aggiunta del brano di Sanremo. Difficile riassumerne i tratti principali in poche righe, di certo è un “lavoro” molto rock la cui spinta propulsiva non è ancora esaurita, infatti lo stiamo tuttora suonando in tour e, dopo 2 singoli, un Sanremo e tanti concerti ha ancora qualche sorpresa da riservarci: a breve infatti uscirà il quarto singolo “Sole tu sei”. E’ un brano sperimentale che sarà accompagnato da un video altrettanto fresco e da un progetto di Remix open source chiamato RePlay Blastema già partito sul web.

D. Qual è il vostro prossimo progetto?
R. A parte il progetto “RePlay Blastema” ora siamo concentrati e in trepida attesa dei live con gli Skunk Anansie. Avremo la fortuna di aprire tutte le 7 date italiane e, a parte il l’importanza promozionale, siamo davvero onorati e curiosi di poter condividere lo stesso palco di una band così prestigiosa. Personalmente credo che artisticamente sarà l’esperienza più importante per noi, anche rispetto Sanremo.

D. Qual è il vostro film, attore e attrice preferito?
R. Personalmente adoro Juliette Binoche, trovo che abbia una profondità interpretativa impareggiabile, inoltre pur variando molto nel genere non ha mai sbagliato una pellicola. Tra gli attori mi piace molto Ben Kingsley ma non lo definirei il preferito. Tra i film me ne vengono in mente tanti: “L’insostenibile leggerezza dell’essere”, ”Shakespeare a colazione”, “Gandhi”. Difficile sceglierne uno. 

D. Qual è il vostro libro preferito?
R. Anche qui è difficile scegliere, sicuramente “Il Dio delle piccole cose” di Arundhati Roy è tra loro.

D. Qual è il vostro cantante e album preferito?
R. Tra i cantanti Kurt Cobain e Mainard James Keenan. Tra gli album dipende dal momento, da “Song for the deaf” dei Qotsa a “Unsolved” dei Karate. 

D. Qual è la vostro serie tv e fumetto preferito?
R. Di serie conosco solo “Scrubs” e mi piace molto, tra i fumetti sicuramente ”Pippo e TopolAno”!

D. Qual è la tendenza che seguite, sia nell’ambito della moda che tecnologico?
R. Più che seguire le tendenze ci inciampiamo, io di moda me ne disinteresso ampiamente. Invece la tecnologia ormai è diventata indispensabile sia per fare musica che per distribuirla. Abbiamo un ottimo rapporto coi Social Network anche se non sempre abbiamo tempo di seguirli. Per ascoltare musica invece io sono ancora molto legato al CD fisico, mentre per esempio il nostro bassista, Luca il giovane, ascolta quasi solo mp3.

 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Elio Grimani
Home
 
Personaggi correlati
Blastema,



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni