X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione film World War Z, Brad Pitt nella spettacolare guerra agli zombie

27/06/2013 07:00
Recensione film World War Z Brad Pitt nella spettacolare guerra agli zombie

Marc Forster dirige una trama rivolta al tema della pandemia horror che colpisce ogni parte del mondo, minacciando l'estinzione del genere umano ed impegnando il protagonista principale, interpretato da Brad Pitt, in una lotta dalle proporzioni globali

World War Z è l'adattamento cinematografico del romanzo La guerra mondiale degli zombi scritto dallo statunitense Max Brooks e pubblicato nel 2006. Diretto da Marc Forster, vede come protagonista l'attore Brad Pitt alle prese con un virus che trasforma gli umani in zombi famelici, minacciando la sopravvivenza della popolazione mondiale.

Gerry Lane (Brad Pitt) è un impiegato delle Nazioni Unite che si ritrova immerso nel traffico insieme alla sua famiglia quando viene sorpreso dall'esplosione di quella che pare un'isteria collettiva. Ben presto scopre che sta succedendo qualcosa di molto grave, richiamato dai suoi superiori, si vede diviso dalla sua famiglia e coinvolto in una corsa contro il tempo per arrestare quella che sembra una terrificante pandemia.

World War Z è il thriller horror che riprende il tema dell'epidemia che trasforma gli uomini in zombi. Argomento non nuovo e già trattato al cinema in Io sono leggenda (2007), nel quale gli infettati si rintanano di giorno per scatenarsi nella notte nelle desolate strade cittadine. Mentre in Warm Bodies (2013) gli zombie sono stati presentati come creature in grado d'essere guariti dal virus grazie all'amore. Più simile a 28 giorni dopo (2002), nel quale il virus era geograficamente limitato, in questo nuovo lungometraggio gli zombie sono un'orda assassina senza controllo, tumultuosa ed affamata pronta a gettare l'umanità sull'orlo dell'estinzione.

Brad Pitt torna al cinema dopo aver interpretato il killer nella commedia noir Cogan – Killing them softly e lo fa in un horror apocalittico nel quale la famiglia viene utilizzata come veicolo per coinvolgere lo spettatore, avvicinandolo al personaggio del protagonista principale. L'attore statunitense interpreta il ruolo affidatogli con determinazione. Altrettanto autentiche le interpretazioni del resto del cast composto tra gli altri da Mireille Enos nel ruolo della moglie di Gerry, Daniella Kertesz, James Badge Dale, con la partecipazione dell'italiano Pierfrancesco Favino. Marc Forster che si avvale della buona sceneggiatura di Matthew Michael Carnahan, utilizza delle immagini suggestive e spettacolari nelle quale gli infettati si accalcano uno su l'altro per formare masse inumane e raggiungere obbiettivi come scavalcare muri. Il 3D non sembra essere fondamentale per aggiungere spettacolarità alle sequenze espresse. La narrazione scorre con adeguata intensità, senza annoiare lo spettatore. Mentre la trama pare prevedibile ma forse in questo caso è un bene.

World War Z è un horror composito, ben costruito, a tratti spettacolari ed in altri prevedibile. Un film nel quale viene rappresentata una guerra globale contro la minaccia alimentata dal virus ma anche un'intima battaglia combattuta contro l'istinto di protezione della propria famiglia ed il dovere verso un bene collettivo al quale il protagonista viene richiamato. Un film che diverte lo spettatore anche per la buona intensità della narrazione e la suggestione creata da alcune scene ben condotte dalla regia.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
World War Z
 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Recensione del film ‘Most Beautiful Island’

Most Beautiful Island è il film di Ana Asensio uscito in questo giorni nelle sale statunitensi, ben accolto dalla critica. Lo stile è documentaristico, con la macchina da presa che pedina la protagonista Luciana (la stessa Ana Asensio) tra le peregrinazioni della metropoli di New York. Lei è immigrata ispanica, e nella citt&a...

 

Recensione film DC Comics, Justice League

Justice League è il film tratto dall’omonima serie a fumetti che unisce alcuni degli eroi più importanti della DC Comics in una trama che ha il prevalente scopo di presentare i personaggi al grande pubblico. L’inizio di una nuova ed attesa saga dove l’inevitabile esigenza di calare i protagonisti nella storia e di pr...

 

The Force, David Mamet scriverà il film diretto da James Mangold

La Fox ha annunciato che il 1 marzo 2019 sarà la data di uscita ufficiale di “The Force”, il thriller poliziesco diretto da James Mangold, regista di “Logan” e “Walk the Line – Quando l’amore brucia l’anima”. Il film sarà un adattamento dell’omonimo romanzo di Don Winslow (e...

 

Quentin Tarantino, il nuovo film prevede un budget da 100 milioni di dollari

Per il nuovo film di Quentin Tarantino si è avviata una gara nella scelta del distributore. Dopo lo scandalo sul produttore Harvey Weinstein, la sua società Weinstein Company non si occuperà più della distribuzione dei film di Tatantino, chiudendo una collaborazione avviata nel 1992 con "Le iene”. A contendersi l...

 

Recensione del film The Big Sick

The Big Sick è il film di Michael Showalter con Kumail Nanjiani, Zoe Kazan, Holly Hunter. Kumail (Kumail Nanjiani) è un giovane comico di standup di Chicago, usa la sua auto con Uber e la notte si esibisce. Negli sketch ironizza sulla cultura pakistana, e questo aspetto è tenuto nascosto alla famiglia musulmana.Durante uno spe...

 

Film più visti della settimana, ‘Thor: Ragnarok’ e ‘Daddy's Home 2’ ai primi posti

Il box office ufficiale dei film più visti negli Stati Uniti dal 10 al 12 novembre 2017 conferma al primo posto "Thor: Ragnarok” (212.068.013 dollari,  leggi l’articolo): Thor lotta contro l’ex alleato Hulk, impedendo anche ad Hela di distruggere la civiltà asgardiana. Al secondo posto c’è la novit...

 

Cate Blanchett, è horror il nuovo film tratto da un romanzo

Cate Blanchett dopo il ruolo di Hela nel film “Thor: Ragnarock” lavorerà ad un film horror. “The House with a Clock in its Walls” è tratto da un romanzo del 1973, scritto da John Bellairs. L'orfano Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) si trasferisce nella città di New Zebede, nel Michigan. Qui abita lo zio Jo...

 

Lav Diaz, il nuovo film è un’opera rock

Lav Diaz, vincitore del Leone d’oro al Festival di Venezia 2016 con “The Woman Who Left” è al lavoro al nuovo film, dal titolo "Ang Panahon ng Halimaw" (letteralmente, “La stagione del diavolo”). Il film mescola musica, opera rock e dramma. A produrlo è Bianca Balbuena, che ha già lavorato a &ldqu...

 

Agadah, intervista all’attore del film Alessio Boni

“Agadah” è il film di Alberto Rondalli nelle sale da questa settimana. Mauxa ha intervistato l’attore Alessio Boni, che in queste settimane è anche al cinema con “La ragazza nella nebbia” e la serie tv “La strada di casa”. D. Nel film “Agadah” interpreti Pietro Di Oria. Puoi racco...

 

Cosa regalano a Natale le star

Per le persone cosiddette normali, i regali consistono in oggetti di prezzo variabile: un libro, una sciarpa, nelle occasioni speciali un orologio, magari un gioiello. Raramente capita che qualcuno ci sorprenda il giorno del nostro compleanno regalandoci una Porsche. Quando parliamo di celebrità, questi parametri si rovesciano. Le star del ...

 
Da non perdere
Ultime news
Recensioni
http://bs.serving-sys.com/serving/adServer.bs?cn=display&c=19&mc=imp&pli=23215079&PluID=0&ord=[timestamp]&rtu=-1