X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Google Glass: dopo Prism, un altro problema di privacy per Larry Page

19/06/2013 08:36
Google Glass dopo Prism un altro problema di privacy per Larry Page

I Google Glass, gli attesissimi occhiali a realtà aumentata prodotti dall'azienda di Larry Page, e il cui lancio commerciale è previsto per i primi mesi del 2014, continuano ad essere al centro dell'attenzione: questa volta però non per le incredibili tecnologie impiegate e le magie futuristiche che promettono, ma per la privacy altrui che potrebbero violare.

Google Glass, occhiali a realtà aumentata: un'invenzione da sci-fiction che ha destato molta curiosità sin da quando l'azienda di Larry Page ne ha diffuso le prime indiscrezioni. Questa volta, però, non sono programmatori o futuri users a chiedere spiegazioni sul funzionamento o qualche dettagli sul design o sulle possibilità ludico-interattive, ma sono le autorità garanti della privacy a volerne sapere di più.

Riunitesi nel GPEN ( Global Privacy Enforcement Network ) i garanti della privacy si chiedono che tipo di informazioni siano in grado di raccogliere e condividere in tempo reale i Google Glass. In particolare, a destare le maggiori preoccupazioni, sono tutte quelle applicazioni che utilizzano il riconoscimento facciale: come farà google a garantire il rispetto della privacy di persone fotografate o riprese a loro insaputa? Google ha già annunciato che ogni applicazione per il riconoscimento facciale sarà bloccata per evitare eventuali abusi, almeno fino a quando non sarà trovato un sistema appropiato per evitare un uso scorretto e dannoso di questa tecnologia.

Se con Project Loon google aveva ricevuto solo applausi, con i Google Glass il motore di ricerca più utilizzato al mondo si ritrova in un altro problema legato alla privacy: solo qualche giorno fa, insieme a Facebook di Zuckerberg, Mircosoft di Bill Gates, la Apple ad altri colossi hi-tech, l'azienda di Larry Page era stata coinvolta nel caso Prism: per tutti questi colossi dell'informatica, garantire la privacy ha assunto lo stesso valore delle innovazioni tecnologiche che possono proprorre. 

 
© Riproduzione riservata
Home
 



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Google, ecco la risposta ad una bambina che con lettera chiede delle ferie per il padre

Google ha risposto ad una bambina che aveva chiesto per alcuni giorni di ferie per il padre, dipendente dell'azienda della Silicon Valley. La bambina. La vicenda nasce con la piccola Katie che ha scritto una lettera a Google per ottenere che il suo padre, che lavora come designer presso il motore di ricerca di Larry Page un giorno in più. N...

 

Apple e iWatch, ecco i motivi di marketing per cui il campione Kobe Bryant lo promuoverà

L'iWatch della Apple secondo le recenti notizie sarà rilasciato questo autunno, e secondo varie fonti l'azienda ha arruolato numerosi atleti professionisti per testare il dispositivo. Basket. I migliori giocatori di leghe sportive professionistiche degli Stati Uniti, tra cui Major League Baseball (MLB), la National Hockey League (NHL) e la ...

 

Facebook, assume il presidente di PayPal e lancia per errore Snapchat per condividere foto e video

Facebook ha lanciato in maniera accidentale Slingshot, sistema che permette di incidere e personalizzare foto e video. Slingshot. La società di Mark Zuckerberg ha intatto aggiunto all’App Store nel pomeriggio di lunedi il sistema. L'applicazione assomiglia a Snapchat, ed è scomparsa da App Store subito dopo. Il sistema rende po...

 

Apple, il motivo dell'acquisto di Beats è la concorrenza del mercato musicale online

Apple ha annunciato di aver acquistato il servizio di streaming musicale Beats Musica e Beats Electronics per un totale di tre miliardi di dollari. La Beats electronic produce le popolari cuffie, gli altoparlanti e i software audio. Musica. "La musica è una parte così importante della vita di tutti noi - ha affermato il CEO di Apple ...

 

Microsoft, come Skype Translator ti rivoluziona la comunicazione: la demo galvanizza Code Conference

Skype Translator - Satya Nadella, Ceo di Microsoft ha inaugurato la Code Conference - dal 27 al 29 maggio a Rancho Palos Verdes in California - presentando Skype Translator, un rivoluzionario aggiornamento di Skype che arricchirà l'esperienza dell'utente: si tratta, infatti, di un traduttore simultaneo fornito di voce e sottotitoli. Demo in...

 

Steve Jobs, i dettagli inediti del successo Apple in un nuovo libro di Walter Isaacson

Steve Jobs viene raccontato in un nuovo libro di Walter Isaacson dal titolo “Steve Jobs. Lezioni di leadership”, edito da Mondadori. Walter Isaacson. “Una volta chiesi a Steve Jobs quale riteneva fosse la sua creazione più importante - scrive Walter Isaacson - Ero convinto mi rispondesse l'iPad o il Macintosh, invece disse...

 

Microsoft realizza un nuovo video per il lancio dell'innovativo Surface 2

Microsoft ha realizzato un video in collaborazione con la Viral Media Company Mosaicoon per evidenziare le caratteristiche inedite del nuovo tablet Surface 2. Il video. Nel video si scorge uno schermo diviso a metà: a sinistra appare un giovane che entra all’università, e prosegue con la sua vita d’impegni quotidiani, men...

 

Facebook per iPhone, grazie a Google Now si visualizzeranno i luoghi visitati dagli amici

Facebook ha svelato una versione della sua app per iPad e iPhone, con il rilascio di Facebook per iOS 10.0. Offline. Le novità però sono varie: c’è la possibilità di scrivere post in modalità offline, nonché di rivedere subito i messaggi prima di inviarli. In particolare con la modalità offlin...

 

Google Car, 700 mila chilometri di autonomia per l'auto senza pilota che riduce gli incidenti

Google starebbe studiano una vettura in grado di circolare senza conducente. Il direttore del segmento di Google che sta studiando questo progetto è Chris Urmson, che ha un dottorato di ricerca in Automazione. Il progetto. "Quello che sembra caotico e casuale su una strada cittadina per l'occhio umano è in realtà abbastanza pr...

 

Apple, con l'abbigliamento ricarica l'iPhone in attesa della Worldwide Developers Conference di giugno

L’iPhone della Apple potrebbe essere ricaricato solo con il calore del corpo. È quanto emerge da alcune indiscrezioni, secondo cui l’azienda di Cupertino starebbe progettando abbigliamento hi-tech con tessuti in grado di assolvere alla funzione di ricarica-batteria.  Abiti. Gli abiti sono concepiti appositamente per questo ...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni