X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

'Tutto parla di te' racconta la difficoltà di essere madri

09/04/2013 09:53
'Tutto parla di te' racconta la difficoltà di essere madri

Esce giovedì 11 aprile 2013 il lungometraggio di Alina Marazzi che affronta le ombre della maternità

Dopo il debutto al Festival di Roma dello scorso novembre, giovedì prossimo esce nelle sale in trenta copie distribuite da Bim "Tutto parla di te", un film della regista Alina Marazzi con Charlotte Rampling, Elena Radonicich, Valerio Binasco e Maria Grazia Mandruzzato. È la storia di tre donne le cui vite s'incrociano. Pauline (Charlotte Rampling), tornata a Torino dopo molti anni, riprende i contatti con l'amica Angela ( Maria Grazia Mandruzzato) che dirige un centro per la maternità frequentato anche dalla bella Emma, giovane danzatrice che si sente sola ed incapace davanti alle problematiche dello scoprirsi mamma. Fra Pauline ed Emma nasce una complicità tale da condurre la prima a fare i conti col proprio triste passato e la seconda a pacificarsi con la sua nuova realtà di madre.

Lontano dagli stereotipi che vedono nella maternità la massima realizzazione dell'appagamento e delle virtù femminili, "Tutto parla di te" non ci narra di mamme sorridenti, divertenti e felici, ma riflette sulla conflittualità che può manifestarsi nel rapporto madre-figlio. In maniera sottile analizza la dolorosa ambivalenza di un sentimento in bilico fra l'amore ed il rifiuto verso il proprio bambino. Sensazione "inconfessabile" perchè va contro il senso comune di un legame primordiale, tuttavia diffusissima, anche se si fatica ad accettarla e ad affrontarla. Per restituirne la fortissima complessità, la regista non solo s'inoltra nel dramma della depressione post-partum, ma integra la fiction con elementi documentari, filmati d'archivio ed animazioni.

Charlotte Rampling, scelta quale interprete per il suo mix di forza, dolcezza, intensità, fragilità ed irrequietezza, è al suo debutto recitativo in lingua italiana. Negli altri film della nostra penisola cui ha preso parte, infatti, è sempre stata doppiata. Per dare voce a Pauline si è preparata ascoltando tanta musica, in particolare brani di Franco Battiato, cantautore che predilige.

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Niri
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Quando non erano famosi: i mestieri delle star agli esordi

Oggi li vediamo sulle riviste patinate, ma i protagonisti delle cronache mondane hanno dovuto percorrere una strada tutta in salita per raggiungere il successo. Dietro i volti distesi e imperturbabili di uomini e donne mature, molto spesso si nascondono ragazzi e ragazze che prima di raggiungere la fama hanno svolto i mestieri più duri e str...

 

Codice Unlocked, 'è tutta una questione di suspense': intervista all'attrice Jessica Boone

Codice Unlocked (Unlocked) è il film nelle sale diretto da Michael Apted. Nel cast ci sono Orlando Bloom, Noomi Rapace, Jessica Boone, John Malkovich e Michael Douglas. La trama s’incentra su Alice Racine (Noomi Rapace), agente della CIA esperta in interrogatori: reperisce informazioni su un imminente attacco a Londra e le riporta ad ...

 

Festival di Cannes 2017: le immagini di Jasmine Trinca e Stefano Accorsi per il film drammatico 'Fortunata'

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli interpreti del film “Fortunata”, presentato al Festival di Cannes. La protagonista è Jasmine Trinca, che nelle foto è assieme al regista del film Sergio Castellitto, l’attore Stefano Accorsi e la sceneggiatrice Margaret Mazzantini. La trama è quella di Fortunata (Jasm...

 

King Arthur - Il potere della spada, i libri che hanno ispirato il film di Guy Ritchie

King Arthur - Il potere della spada (“King Arthur: Legend of the Sword") è il film nelle sale diretto da Guy Ritchie con Charlie Hunnam, Àstrid Bergès-Frisbey e Jude Law. La pellicola è liberamente ispirata a “La morte di Artù”, opera scritta da sir Thomas Malory nel XV secolo. Qui compaiono Cam...

 

Unicorn Store, il debutto alla regia della stella nascente Brie Larson

“Unicorn Store”, è questo il titolo del film con cui la giovane e talentuosa Brie Larson ha deciso di fare il suo debutto dietro la cinepresa. Scritto da Samantha McIntyre, racconterà le vicende di una giovane donna che torna a vivere con i suoi genitori. Una volta rientrata nella sua città natale, scopre un negozio...

 

Festival di Cannes 2017: le immagini di Michelle Williams e Julianne Moore per il film drammatico 'Wonderstruck'

Nelle immagini che mostriamo ci sono gli interpreti del film “Wonderstruck”, presentato al Festival di Cannes. L’evento si è tenuto presso il Nikki Beach: hanno partecipato Julianne Moore, Michelle Williams, il regista Todd Haynes, Millicent Simmonds, Jaden Michael e la produttrice Christine Vachon. Il film racconta di du...

 

Gli effetti visivi - VFX, dal film 'Gold' alla serie 'American Gods': l'intervista

Gold - La grande truffa - attualmente nelle sale - è uno dei film che si è avvalso di effetti visivi (VFX), che a contrario degli effetti speciali si applicano in fase di post-produzione. Ma devono essere pianificati e modellati in scenografie durante la pre-produzione e la produzione, affinché la resa sia verosimile. Abbiamo ...

 

Mostre a Roma: gli oggetti di Marilyn Monroe, donna e manager

Gli oggetti di Marilyn Monroe sono in mostra a Roma al Palazzo degli Esami fino al 31 luglio 2017. "Marilyn imperdibile: Donna, Mito, Manager” ospita 300 cimeli dell’attrice scomparsa nel 1962, giunti grazie ai prestiti di collezionisti che negli decenni hanno raccolto - alle varie aste - vestiti, gioielli e ricordi dell’infanzia...

 

Recensione del film A Monster Calls - 7 minuti dopo la mezzanotte

A Monster Calls (“7 minuti dopo la mezzanotte”) è il film dark fantasy di Juan Antonio Bayona nelle sale. Nel cast ci sono Sigourney Weaver, Felicity Jones, Lewis MacDougall, Liam Neeson e Geraldine Chaplin. Il film esordire in maniera lenta, cercando di far emergere tensione solo con lunghe carrellate. E ciò non giova al...

 

Plan B Entertainment, il grande successo di Brad Pitt nelle vesti di produttore

Con la clamorosa vittoria di “Moonlight” lo scorso febbraio, la Plan B Entertainment è riuscita ad aggiudicarsi il suo secondo premio Oscar per il miglior film in 4 anni; il primo l’aveva ottenuto all’edizione del 2013, grazie a “12 anni schiavo”. Le statuette vinte in questi anni avrebbero potute essere a...

 

Da non perdere

Ultime news
Recensioni