X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Gianna Nannini: non ho voluto cantare un pezzo di Lucio Battisti

27/03/2013 21:56
Gianna Nannini non ho voluto cantare un pezzo di Lucio Battisti

PartirÓ il 12 Aprile Inno, il nuovo tour di Gianna Nannini. Nel frattempo la star rivela al giormale Rolling Stones che agli arbori della sua carriera si Ŕ rifiutata di cantare un testo di Lucio Battisti

Gianna Nannini, una delle più cantanti più apprezzate e celebri del panorama canoro italiano, si sta preparando per l'inizio di "Inno", il suo nuovo tour.

E proprio alla vigilia delle sua prima esibizione la star rilascia un'intervista sul Rolling Stones di Aprile criticando niente di meno che Lucio Battisti. O meglio, la Nannini racconta al giornalista di Stones gli arbori della sua carriera e del fatto che Lucio le scrisse un testo intitolato "Con il martello" piuttosto "bruttarello" che lei rifiutò. Siamo agli l'inizio degli anni 70 e la rocker italiana era stata scritturata dalla Numero Uno: "Claudio Fabi cominciò a lavorare con me, mentre Battisti lo vidi una volta sola. Mi doveva scrivere un pezzo, ma non funzionò". La canzone poi passò nelle mani di Adriano Pappalardo e da lui fu interpretata. "Faceva 'con il martello si romperà l'amor' - continua l'artista - uno dei brani più brutti di Battisti e Mogol , più brutto di così si muore. Alla fine, convinsi Fabi a farmi fare il primo album con tutti pezzi miei e con le mie ingenuità. Claudio mi traghettò alla Ricordi e mi lasciò così com'ero, non correggeva i miei errori, quasi li esaltava. Mi permisero perfino di metterci quei violini che, anni dopo, quando Conny Plank lo sentì, disse che già 'facevano Gianna Nannini'."

La cantante non si esibisce in pubblico dal 2012; scelta più che legittima visto che ha preferito spendere le sue energie dedicandosi alla figlia Penelope. Ma per l'artista il 2012 è stato comunque un anno importante e soddisfacente professionalmente parlando, visto che ha ricevuto il Premio Elsa Morante consegnato da Dacia Maraini per la narratività luminosa delle sue canzoni, veicolo di emozioni nel senso più morantiano del termine. Nel gennaio 2013 viene pubblicato l'ultimo inedito album Inno, anticipato a dicembre dal singolo "La fine del mondo": a pochi giorni dalla sua uscita l'album entra al primo posto in classifica FIMI.

Tanto apprezzamento da parte della critica e del pubblico nei confronti dei testi della Nannini è dovuto alla grande profondità e schiettezza che contraddistingue e rendono riconoscibili i suoi brani: "cerco il tuo pianeta tra le stelle /mentre cade giù/la fine del mondo /sei già tu/sei già tu..." (La fine del mondo).

Il tour di Gianna Nannini partirà da Roma il 12 Aprile.


Gianna Nannini - La fine del mondo on MUZU.TV.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Gianna Nannini



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni