X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

No, il film cileno di Pablo Larraín candidato all'Oscar

19/02/2013 06:20
No il film cileno di Pablo Larraín candidato all'Oscar

"No", il film cileno di Pablo Larraín sullo storico referendum popolare del 1988: per la prima volta in tv, si schierano il fronte del sì e del no, sono in gioco otto anni di rinnovata leadership politca.

No è il film cileno diretto da Pablo Larraín, con protagonista l'attore messicano Gael Garcia Bernalconcorre agli Oscar 2013 nella categoria dei migliori film stranieri. La pellicola premiata al Festival di Cannes, è uscita in copie limitate nelle sale statunitensi lo scorso 15 febbraio conquistandosi l'entusiasmo di critica e pubblico.

No racconta lo storico referendum del 1988, indetto dallo stesso Augusto Pinochet grazie a pressioni internazionali: il popolo cileno è chiamato a decidere sull'incarico di Pinochet al potere per altri otto anni. Nella storia del Cile si tratta della prima campagna politica giocata con strategie moderne: due grandi fronti, quello del sì e quello del no, si affrontano in televisione, ognuno con 15 minuti a disposizione.
A guidare la campagna del No è il giovane, brillante, René Saavedra (Gael García Bernal): un tipo in gamba che deve guardarsi le spalle dal suo capo - schierato dalla parte del sì – ma che, a dispetto della giovane età, conosce bene il linguaggio televisivo...

No è l'ultimo atto della trilogia di Pablo Larraín sugli effetti del regime di Pinochet dopo Tony Manero (2008) e Post Mortem (2010): il regista ha deciso di affidarsi alla fotografia di Sergio Armastrong per ricostruire il mood dell'epoca, grazie all'ausilio di tecniche di riprese dei primi anni Ottanta che includono filmati di repertorio con le testimonianze dell'epoca di Pinochet, Christopher Reeve, Richard Dreyfuss e Jane Fonda.

Una scelta stilistica che trova la critica discordante: "The Hollywood Reporter" giudica la scelta penalizzante, mentre il "Village Voice" la accoglie come una positiva "via di mezzo tra Medium Cool (1969, scritto e diretto da Haskell Wexle, ndr) e Forrest Gump".
No è selezionato nella categoria dei migliori film stranieri insieme a: War Witch (Canada), Kon-Tiki (Norvegia), Amour (Austria), A Royal Affair (Danimarca).

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Carla Paulazzo
Home
 

 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Da Katniss a Jyn Erso, il trionfo delle donne forti e indipendenti al cinema

Al cinema non sono mai mancati i personaggi femminili memorabili: c’è Clarice Sterling, l’intrepida agente dell’FBI interpretata da Jodie Foster ne “Il silenzio degli innocenti”; Ellen Ripley, l’eroina della saga di "Alien" con il volto di Sigourney Weaver; Beatrix Kiddo, la protagonista dei due “Kil...

 

Brad's Status, in produzione il nuovo film commedia interpretato da Ben Stiller

Il progetto. Prodotta da Plan B Entertainment e distribuita da Amazon Studios, “Brad’s Status” è una commedia esistenziale statunitense scritta e diretta da Mike White (già autore della sceneggiatura di “School of Rock” e della relativa serie televisiva) e interpretata da Ben Stiller, Michael Sheen (&ldqu...

 

Cinema e salute, le scene scioccanti che provocano sollievo

Una donna è seduta in una capanna, vicina ad un tavolo. Legge un libro, accanto a lei c’è un pianoforte. All’improvviso entra un uomo infuriato, imbraccia un’accetta e colpisce il tavolo. La donna lo guarda, non dice nulla. È impaurita e si accosta alla porta. “Perché? Mi fidavo”, urla l&rsq...

 

Baywatch, nuove immagini del film commedia

Nuove immagini sono state diffuse del film “Baywatch”. Nel trailer ci sono i protagonisti Mitch Buchanan (Dwayne Johnson) e Matt Brody (Zac Efron) che si contendono il lavoro per pattugliare una spiaggia in California. A questa scelta si oppone Victoria Leeds (Priyanka Chopra), manager che ha altre mire imprenditorialità con cui ...

 

Recensione del film Silence

Anno 1643. “Io prego ma sono sperduto. Alla mia preghiera risponde il silenzio” dice il protagonista del film, padre Sebastian Rodrigues (Andrew Garfiled). “Silence” di Martin Scorsese segue questa afflizione del protagonista, quasi a voler rendere partecipe lo spettatore di una sofferenza e al contempo una determinazione r...

 

Trainspotting 2, nuove immagini del film

Nuove immagini sono state pubblicate del film “Trainspotting 2”, diretto da Danny Boyle. Nelle foto si mostra Begbie (Robert Carlyle) seduto su un letto con i piedi contro la macchina da presa, Mark Renton (Ewan McGregor) e Spud (Ewen Bremner) seduti in cima ad una montagna mentre guadano l’orizzonte, oppure in una toilette di no...

 

The Belko Experiment, il thriller di James Gunn in attesa de I Guardiani della Galassia 2

“The Belko Experiment” è un film di genere horror-thriller diretto da Greg McLean e scritto da James Gunn. Le riprese sono iniziate il primo giugno del 2015 a Bogotá, in Colombia; la pellicola è stata proiettata in anteprima al Toronto International Film Festival lo scorso 10 settembre, e dovrebbe uscire nelle sale ...

 

Recensione del film Allied - Un'ombra nascosta

Allied - Un'ombra nascosta (“Allied”) è il film thriller di Robert Zemeckis, con Brad Pitt e Marion Cotillard. La capacità visionaria di Robert Zemeckis appare già nella scena iniziale di “Allied”, con l’uomo paracadutato a terra, tra la sabbia che lo circonda, e schiacciato dall’inquadratur...

 

La legge della notte, le immagini dell'anteprima di Los Angeles

A Los Angeles si è svolta anteprima del film “La legge della notte” (“Live by night”), diretto dal premio Oscar Ben Affleck. Nelle immagini si sono Elle Fanning, Sienna Miller, Matt Damon, Zoe Saldana e Affleck. La trama è ambientata negli anni ’20: Joe Coughlin è figlio di un commissario della Po...

 

Il lavoro di attrice e modella a Los Angeles: intervista a Kristin Brock

Il lavoro di attore a Los Angeles e  Hollywood, commentato in queste ore con la consegna dei Golden Globes e in attesa della cerimonia degli Oscar è screziato. Si può giungere a recitare in film grazie ad esperienze televisive, o teatrali: oppure attraverso la moda. In ogni caso occorre entrare in quel roster per cui la propria p...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni