X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Baustelle, il passare del tempo al centro del sesto album, Fantasma

23/01/2013 06:20
Baustelle il passare del tempo al centro del sesto album Fantasma

Il 29 Gennaio il gruppo pop rock presentaterÓ il disco alla Fnac di Milano

L'ultimo album dei Baustelle, il gruppo musicale pop rock italiano nato nel 1996 a Montepulciano in provincia di Siena, si prepara a pubblicare il sesto album dal titolo Fantasma. L'album uscirà il 29 Gennaio 2013 da Warner Music Italy. Questo lavoro arriva dopo tre anni dall'ultimo disco del gruppo, I mistici dell'Occidentepubblicato il 26 Marzo 2010. Le registrazioni del sesto album sono iniziate nel Maggio 2012 e sono avvenute in parte nella Wroclaw Radio Concert Hall di Breslavia (Polonia) e in parte nella fortezza medicea di Montepulciano (provincia di Siena), ed alcune delle registrazioni sono state eseguite con l'organo a canne della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di Montepulciano Stazione. Per la realizzazione del disco, i Baustelle, hanno collaborato con un'orchestra sinfonica, la FilmHarmony Orchestra di Breslavia. Fantasma sarà presentato il 29 Gennaio alla Fnac di Milano. Questa la tracklist: Fantasma (Titoli di testa), Nessuno, La morte (non esiste più)Nessuno muore, Diorama, Primo principio di estinzione, Monumentale, Il finale, Cristina, Fantasma (Intervallo), Il futuro, Secondo principio di estinzione, Maya colpisce ancora, L'orizzonte degli eventi, La natura, Contà l'inverni, L'estinzione della razza umana, Radioattività, Fantasma (Titoli di coda)

Primo singolo, La morte (non esiste più) è il titolo del brano dei Baustelle pubblicato il 28 Dicembre 2012 ed estratto come primo singolo dal loro sesto album. "Nei tramonti dentro gli occhi tuoi 
e lungo i viali di Parigi o di Los Angeles ritrovo il mondo, nei fiori di campo e nei passeri se nevica, li vedo campare senza niente da mangiare osservo Dio, lo lascio fare", si tratta di una canzone senza dubbio affascinante, il protagonista descrive la sua visione dell’amore allontanando la paura della morte, "La morte non esiste più non parla più non vende più mio folle amore. La vita non uccide più i nostri baci i nostri sogni e le parole". Il video del brano, su Youtube, ha superato 50 mila visualizzazioni. 

 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Luigi Spezzi
Home
 
Personaggi correlati
Baustelle,



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni