X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Django Unchained - Il tema della schiavitý al cinema

19/12/2012 07:40
Django Unchained - Il tema della schiavitý al cinema

Esce il 17 gennaio l'ultimo lavoro di Quentin Tarantino sul tema della schiavitý da sempre caro al cinema.

Esce il 17 gennaio l'ultimo film del regista statunitense Quentin Tarantino, autore di opere che si possono già definire cult movie come Le iene (1992), Pulp Fiction (1994) e i due capitoli di Kill Bill (2003 e 2004). Si tratta di Django Unchained, frutto della passione del regista per il genere western e, in particolare, un vero e proprio omaggio allo spaghetti western di Sergio Leone. Assai interessante si prefigura il cast, composto da Jamie Foxx che interpreta il protagonista Django, Christoph Waltz, Leonardo DiCaprio nelle vesti del cattivo, Samuel L. Jackson, Jonah Hill, Franco Nero e Don Johnson.

Dopo tanti film incentrati sul tema della violenza, Tarantino affronta, nel suo originalissimo modo, la scottante tematica della schiavitù che ne è una delle più eclatanti declinazioni. La storia raccontata, ambientata nel sud degli Stati Uniti, è quella di Django, uno schiavo che viene liberato da un cacciatore di teste  che decide di introdurlo alla sua professione. Insieme, i due partono alla ricerca di Broomhilda, la moglie di Django, schiava dello spietato proprietario terriero Calvin Candie.

Il tema della schiavitù è da sempre caro al cinema, a partire dal lontano Via col vento (1939) in cui faceva da sfondo alle turbolente vicende amorose di Rossella O'Hara nel pieno della guerra di secessione tra gli Stati confederati del Sud, schiavisti, e gli stati del nord, contrari alla schiavitù e favorevoli alla sua abolizione. Se in questo capolavoro del cinema l'ottica sul tema in questione è quello dei sudisti favorevoli alla schiavitù e nostalgici verso quel popolo di affezionati e fidati domestici sentiti talvolta come veri e propri familiari, in film come Amistad (1997) di Steven Spielberg si ragiona sullo status di cittadini liberi di individui sottratti al loro paese, l'Africa, per essere resi schiavi e sul loro diritto a ribellarsi a questo sopruso. Sempre lo stesso regista nel film Il colore viola (1985) ha affrontato poi il tema della schiavitù da un altro punto di vista: quello della sopraffazione fisica e psicologica dell'uomo verso la donna, con quest'ultima schiava del marito padrone. In Schindler's List (1993) Spielberg ha infine affrontato un'altra terribile versione del tema schiavitù: quella della prigionia degli ebrei ad opera dei nazisti durante la seconda guerra mondiale. Nella storia del cinema la schiavitù è stata però intesa in tanti modi diversi, come la schiavitù fisica e mentale dell'anoressica di Primo Amore di Matteo Garrone, o la schiavitù da una sessualità compulsiva del protagonista di Shame di Steve McQueen o, ancora, la schiavitù da sostanze stupefacenti in Trainspotting di Danny Boyle, ma in questa sede sarebbe troppo lungo parlarne in modo approfondito.

Per ora siamo in attesa di giudicare il modo in cui un regista interessante come Tarantino ha potuto interpretare questo tema adattandolo ad un'atmosfera a lui cara come quella dei film western.

 

 
© Riproduzione riservata
Scritto da
Silvia Pompei
Home
 



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

The Legend of Tarzan: recensione del film dove l'epicità di un'opera scade nella sua parodia

Il regista degli ultimi episodi della saga di Harry Potter, che presto ritroveremo al cinema con Animali fantastici e dove trovarli, propone un film incentrato sull’eroe selvaggio che si apre alla civiltà il cui nome è Tarzan. The Legend of Tarzan narra la storia del ritorno dell’iconico personaggio di nome Tarzan (Alexan...

 

Forever Young, da David Bowie a Leonardo DiCaprio: l'eterna giovinezza al cinema

Nelle sale italiane arriva “Forever Young” di Fausto Brizzi con protagonisti Teo Teocoli, Sabrina Ferilli, Fabrizio Bentivoglio e Lillo nei panni di una generazione che, in barba agli "anta", dichiara guerra ai radicali liberi. L'imperativo è noto: vietato invecchiare! La ricerca dell'elisir di eterna giovinezza affonda le radic...

 

Delirium, il film horror su inquietanti presenze prodotto da Leonardo DiCaprio

Delirium è un film horror diretto da Dennis Iliadis (L’ultima casa a sinistra, Hardcore) interpretato da Topher Grace, Genesis Rodriguez e Patricia Clarkson. La pellicola è prodotta dalle case di produzione Blumhouse Productions, GK Films e dall’Appian Way di Leonardo DiCaprio, niente meno che il neo premio Oscar in person...

 

The Revenant, intervista all'attore Fabrice Adde: 'Inarritu mi ha permesso di recitare d'istinto'

Revenant - Redivivo, il film di Alejandro González Iñárritu vincitore di tre premi Oscar con Leonardo DiCaprio ha nella sua essenza l’adattarsi ad eventi naturali, mostrano personaggi primordiali quasi con un intento documentaristico. Mauxa ha intervistato uno degli attori che collima con questi ruoli. Fabrice Adde inter...

 

Tulip Fever, il nuovo film romantico con Alicia Vikander e Cara Delevingne

Tratto dal romanzo “Il sogno dei tulipani” di Deborah Moggach, “Tulip Fever” è un film romantico diretto da Justin Chadwick, sceneggiato da Tom Stoppard (“Shakespeare in Love”, “Anna Karenina”) e interpretato da Alicia Vikander, Cara Delevingne, Christoph Waltz (“Bastardi senza gloria&rdq...

 

The Crowded Room: il nuovo film thriller prodotto e interpretato da Leonardo DiCaprio

Un nuovo film per Leonardo DiCaprio. Dopo la faticosa interpretazione da protagonista nel film di Alejandro González Iñárritu “Revenant – Redivivo”, Leonardo DiCaprio sta per realizzare un progetto che ha in mente da vent’anni: l’adattamento del romanzo di Daniel Keyes “Una stanza piena di bo...

 

Cinema e pittura, la parola alle immagini da Dreyer a Quentin Tarantino

Molti registi come esempio per le loro inquadrature scelgono di usare dei quadri: le parole inquadratura e quadro derivano dalla stessa, 'quattro', ossia i quattro lati di cui sono composti. Esempi lampanti sono le immagini del protagonista di “Mamma Roma” di Pasolini e “Il Cristo morto” di Mantegna, il bacio dei protagonis...

 

The Hateful Eight, la recensione dell'animalesca giustizia western di Quentin Tarantino

The Hateful Eight rappresenta l’ottavo film scritto e diretto da Quentin Tarantino. Con un cast artistico di notevole spessore, tra ci spiccano i nomi di Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh e Samuel L. Jackson, il regista dipinge il suo lungometraggio di un’atmosfera western servendosi delle musiche composte da Ennio Morricone. La trama...

 

A Boy and His Tiger: il nuovo film biografico prodotto da Leonardo DiCaprio

Un film su Bill Watterson. E’ stato da tempo annunciato che la Warner Bros. intende realizzare una pellicola biografica sul celebre fumettista statunitense Bill Watterson e sulla sua popolare striscia animata “Calvin and Hobbes”, iniziata nel 1985 e terminata dieci anni dopo. A produrre il film, intitolato "A Boy and His Tiger"&nb...

 

Recensione film Revenant - Redivivo, Alejandro G. Iñárritu sfida la natura con Leonardo DiCaprio

Revenant - Redivivo (The Revenant) film diretto da Alejandro González Iñárritu, co-sceneggiato con Mark L. Smith, basato in parte sull'omonimo romanzo di Michael Punke. Trama. Sulla frontiera delle ancora incontaminate terre americane, Hugh Glass (Leonardo DiCaprio), leggendario esploratore, è assunto come guida per u...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni