X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Pieta di Kim ki-duc, valore del denaro e ricerca della vendetta

05/09/2012 07:00
Pieta di Kim ki-duc valore del denaro ricerca della vendetta

Diretto dal regista coreano Kim Ki-duk e proiettato in concorso alla 69° Mostra internazionale del Cinema di Venezia, il film Pietà ha ricevuto gli applausi della critica.

Kim Ki-duk propone una storia di vendetta intima e perfida, come un dono che viene fatto solo per poi essere strappato dalle mani di chi lo aveva appena assaporato.

La trama del film Pieta narra la vicenda di un giovane esattore (Lee Jung-jin) che lavora per un boss e usuraio locale. Vive in solitudine in un quartiere di Seul, abbandonato dalla madre fin da bambino, non ha mai conosciuto il calore di una famiglia. Agisce con dispotica freddezza nei confronti delle sue vittime ridotte spesso all'infermità pur di fargli saldare il debito che hanno con il suo capo. La sua vita muta improvvisamente quando una donna si presenta alla sua porta e gli dice di essere sua madre.

Pietà fa emergere con profondità, l'oppressione e gli abusi ai quali sono esposti i commerciati ed artigiane di un piccolo e povero quartiere nella città di Seul. Vittime non solo dell'usura ma anche della scarsità di lavoro e di una congiuntura economica che non favorisce la soddisfazione dei bisogni. L'impoverimento ed il degrado che una parte della popolazione vive è unito all'assenza di sviluppo del loro quartiere. Il fallimento della ricerca del benessere collettivo e l'impoverimento morale, unite ad un sistema dalle diverse smagliature che consente e favorisce la crescita dell'illegalità, sono le traccie che fanno da sfondo ai drammi personali svelati dalla trama e che coinvolgono i protagonisti.

Kim Ki-duk propone il tema della vendetta alla quale viene dato impulso tramite la perdita degli affetti e viene compiuta attraverso la rinuncia ed il sacrificio. Cho Min-soo veste i panni di una madre affranta per il suicidio del figlio reso ormai invalido. Quando la donna si rende conto che uccidere l'esattore non avrebbe appagato le sofferenze alle quali è stata esposta, si avvicina al suo antagonista al punto di farsi accogliere in casa.

Installare il dubbio in quell'emisfero mentale che ricerca le proprie origini è un arma potente. Si alimenta un giorno dopo l'altro fino ad abbattere le difese e successivamente muta il modo di agire del protagonista. L'esattore comincia a confrontarsi con il proprio stile di vita e si ritrova alla ricerca di una condizione più soddisfacente ed umanamente sopportabile, rifiutando quello che ora sembra un mondo finto e privo di vita. Comincia a vedere il dolore di cui è stato causa e prova compassione per le vittime delle sue azioni. Quando il suo nuovo mondo gli crolla addosso anche le sue certezze vengono meno ed è costretto ad affrontare l'amarezza di una realtà alla quale non è abituato.

Sceneggiatore e regista, Kim Ki-duk è molto acclamato sia dalla critica che dal pubblico per i temi affrontati nei suoi film. Già vincitore del Leone d'argento per la migliore regia il film Ferro 3 alla 61° Mostra del Cinema di Venezia, si propone prepotentemente tra i possibili vincitori anche per l'edizione 2012 con un dramma intimo, personale e potente. Un dramma che è figlio di una condizione collettiva ed espresso in una trama efficace e diretta a tratti scioccante. Lo stesso regista pone una riflessione sul valore del denaro e di come questo condiziona l'esistenze delle persone al punto d'esserne ossessionate. Una critica aperta all'attuale società che fonda le sue certezze sul denaro. "Cosa sono i soldi?" - "I soldi sono l'inizio e la fine"

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Film correlati
Pieta



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

Miss Peregrine, La casa dei ragazzi speciali: Recensione del film

Con Miss Peregrine Tim Burton esplora il mondo fantastico tratto dal romanzo di Ransom Riggs, conferendo al film una narrazione ordinaria, a tratti tediosa. La trama di Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali, ha per protagonista Jake (Asa Butterfield), un adolescente con pochi amici che dopo la morte del nonno e per merito di quest’ul...

 

Recensione del film La festa prima delle feste

La festa prima delle feste (“Office Christmas Party”) è il film di Josh Gordon e Will Speck distribuito dalla Universal Pictures. Nel cast ci sono Jennifer Aniston, Jason Bateman, Olivia Munn e T.J. Miller. Da quando la manager dell’azienda Carol Vanstone (Aniston) stringe al collo il fratello Clay (Miller) con una mossa d...

 

Guardiani della Galassia - Vol. 2: il pop trailer del film batte il record di visualizzazioni

Il trailer del film “Guardiani della Galassia - Vol. 2” è stato pubblicato il 3 dicembre 2016, e sul canale YouTube ufficiale inglese della Marvel Entertainment ha già raggiunto 10.293.210 visualizzazioni. Sulla pagina Facebook è arrivato a 39 milioni: e il trailer più visto per un film dei Marvel Studios. N...

 

Life – Non oltrepassare il limite, il nuovo sci-fi thriller con Ryan Reynolds

“Life – Non oltrepassare il limite” è un film thriller fantascientifico americano diretto da Daniel Espinosa (“Safe House – Nessuno è al sicuro”, “Child 44 – Il bambino numero 44”), su sceneggiatura di Paul Wernick e Rhett Reese. La pellicola può vantare un cast eccelle...

 

Recensione del film Captain Fantastic

Captain Fantastic è il film di Matt Ross, con un cast composto da Viggo Mortensen, George MacKay, Samantha Isler e Trin Miller. Vincitore del premio della regia al Festival di Canne 2016, racconta di un padre, Ben Cash (Mortensen) che con i sei figli vive nelle foreste del Pacifico nord-occidentale. Li educa da solo perché la moglie ...

 

La legge della notte, il poster del film di Ben Affleck

È stato diffuso il poster ufficiale del film “La legge della notte” (“Live by night”), diretto dal premio Oscar Ben Affleck. Mell’immagine c’è il protagonista Joe Coughlin (Affleck), vestito on un completo bianco che punta una pistola. La trama è ambientata negli anni ’20: Joe Coughli...

 

L'uomo lupo, il film horror che esplorò le paure umane

L'uomo lupo (“The Wolf Man”) è il film horror di George Waggner che usciva in questa settimana nel 1941. Nel cast c’erano Lon Chaney, Claude Rains, Evelyn Ankers e Béla Lugosi. La trama segue Lawrence Talbot, che torna nella sua tenuta di famiglia nella campagna inglese dopo un'assenza di diciotto anni negli Stati U...

 

Film più visti della settimana in USA: 'Moana' e 'Arrival' restano nella top 5

Il box office dei film più visti negli Stati Uniti dal 2 al 4 dicembre 2016 presenta sempre il primo posizione il film della Disney “Moana” (“Oceania”): la giovane imperatrice Vaiana che deve riportare il benessere nella propria isola totalizza 119.888.330 dollari (leggi l'articolo sull'incontro con i registi).. Al s...

 

Alita: Battle Angels, dall'omonimo manga il nuovo film sci-fi diretto da Robert Rodriguez

Alita: Battle Angels è un film in fase di progettazione e lavorazione prodotto da James Cameron e Jon Ladau, i quali – in collaborazione con la Fox – stanno sostenendo il progetto tramite la loro Lightstorm Entertainment. L’opera sarà diretta da Robert Rodriguez (“Machete”) e interpretata da Christoph Wal...

 

Sully, intervista all'attrice del film Delphi Harrington: 'ogni momento del set di Clint Eastwood è stato prezioso'

Delphi Harrington è interprete del film “Sully”, diretto Clint Eastwood. L’attrice ha lavorato molto a teatro, nonché in serie storiche come “Where the Heart Is” (1973), “Law & Order: Unità Speciale” (1999), "House of Cards” (2015). Mauxa l’ha intervistata. Sully raccon...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni