X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Recensione Love Is All You Need, Pierce Brosnan e l'imprevedibilità della vita

03/09/2012 07:00
Recensione Love Is All You Need Pierce Brosnan l'imprevedibilità della vita

Love is all you need, dal titolo originale Den skaldede frisør è la commedia romantica diretta dalla regista danese Susanne Bier, premio Oscar nel 2011 per Hævnen.

Love is all you need, l'amore è tutto ciò che serve nonostante le incertezze verso il futuro. La vita è un luogo incerto ed a volte troppo ordinato, occorre un positivo caos che possa sconvolgere questo lento e cadenzato moto.

La trama vede come protagonista Ida (Trine Dyrholm), una parrucchiera che ha appena vinto il cancro e di ritorno a casa dall'ultima visita trova il marito che s'intrattiene con una giovane bionda sul divano della sala da pranzo. Non ha nemmeno il tempo di metabolizzare l'evento che si ritrova a dover partire per l'Italia in occasione del matrimonio di sua figlia. Durante il viaggio incontra Philip (Pierce Brosnan), un uomo d'affari che governa la sua azienda con grande perizia e padre del suo futuro genero.

L'amore viene visto dalla regista come il luogo verso il quale le persone sono naturalisticamente dirette. Viaggio che viene rappresentato anche dal rapporto tra diverse città e culture. L'austerità di Copenhagen con la sua professionale organizzazione è contrapposta al caotico calore delle beate coste italiane. A questo si aggiunge la freddezza del protagonista, interpretato da Brosnan che si è rassegnato alla solitudine dopo aver perso la moglie in un incidente d'auto. Antitetico alla visione della vita di Ida che nonostante l'incertezza per il futuro mostra una incauta dolcezza ed ammaliante dignità. La superficialità o profondità intravista nelle azioni dei protagonisti può avvicinare persone prima distanti come allontanare irrimediabilmente individui da sempre uniti e creduti affidabili. Un film che rappresenta un inno alla imprevedibilità della vita che anche nei momenti più duri e cupi può permetterti un nuovo inizio.

Love is all you need è un film dalla trama prevedibile. Sebbene permeata da molti cliché comuni alle commedie romantiche, ed alla ormai visione generalizzata che gli stranieri hanno dell'Italia, il bel paese che a leggerlo dai quotidiani economici sembra essersi di colpo imbruttito ed impoverito, questa commedia intrattiene lo spettatore con piacevole leggerezza. La narrazione richiama la brillantezza di una commedia del 1972 dal titolo originale Avanti!, diretta da Billy Wilder. L'ironia dei dialoghi caratterizza la sceneggiatura rendendola gradevole e non banale. Il linguaggio diretto ed elegante dei protagonisti restituisce alcune battute caratterizzate da una semplicità disarmante. Sembrano affermare il principio che non c'è nulla di complicato nelle complicazioni. "Non possono fermare la guerra. - Si che possono!" Oppure, "non capisco come facciano a lavorare per lei, è una persona orribile! - Li pago bene!

I personaggi sono ben approfonditi e gli interpreti riescono a conferirgli profondità. Anche il rapporto che si svolge tra i protagonisti sembra ben analizzato e la fiducia verso l'altro viene utilizzato come strumento di avvicinamento. La reciproca antipatia tra i due protagonisti e le condizioni esistenziali degli stessi sono il motore che spinge l'uno verso l'altro. Una commedia piacevole nella quale la regia focalizza spesso l'attenzione sul paesaggio suggestivo, dando risalto a metafore che probabilmente esprimono un punto di vista personale della regista e scrittrice Susanne Bier. Come accade ai protagonisti che trovandosi in un aranceto affrontano un dialogo relativo alla diversità dei parassiti che possano attaccare gli alberi rovinandone il frutto.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Pierce Brosnan, Susanne Bier, Trine Dyrholm
Film correlati
Love Is All You Need



 
Galleria fotografica
Articoli correlati

Colpo di stato, il film thriller con Pierce Brosnan e Owen Wilson

Colpo di stato. C'è sempre una prima volta. Anche per il regista John Erick Dowdle, conosciuto soprattutto per la sua frequentazione dell'horror ("Quarantine" e "Necropolis- La città dei morti"), ma che ora ha scelto di cambiare genere passando al più impegnato thriller politico con l'imminente "Colpo di stato". Come nelle...

 

Survivor, Pierce Brosnan contro Milla Jovovich in un film sul terrorismo

Survivor thriller di James McTeigue. Non si può dire che la filmografia del regista australiano James McTeigue non dimostri versatilità. Classe 1967, McTeigue ha esordito dieci anni fa con la trasposizione per il grande schermo della graphic novel di Alan Moore "V per Vendetta", mentre è del 2012 il thriller su Edgar Allan...

 

Second Chance, Susanne Bier sconvolge la morale nel suo ultimo thriller psicologico

Second Chance film diretto da Susanne Bier, scritto da Anders Thomas Jensen, e presentato al Toronto International Film Festival 2014. Second Chance trama. Andreas è un uomo dalla vita perfetta: fa il poliziotto, è sposato con una donna che ama tantissimo, Anne, ed ha appena avuto un figlio con lei. Tutto inizia a cambiare quando lui...

 

Lawrence e Cooper buone forchette, dal film di Susanne Bier al set di Joy per la regia David O. Russell

Jennifer Lawrence e Bradley Cooper come marito e moglie. Sorridenti, divertiti e complici, così sono apparsi Jennifer Lawrence e Bradley Cooper in occasione della premiere newyorchese di Una Folle Passione. Lui, tornato single dopo la relazione con la modella Suki Waterhouse, non ha che parole di profonda ammirazione per il talento della col...

 

Milla Jovovich, nel nuovo film con Pierce Brosnan e a Venezia col romantico Cymbeline

Milla Jovovich è nelle immagini che mostriamo dal Festival del Cinema di Venezia, dove presenta il film “Cymbeline” nella sezione orizzonte. Cymbeline con Milla Jovovich. La trama ruota attorno alla giovane figlia del leader di una gang che disobbedisce al padre che le vieta di sposare l'uomo che ama. Il padre la costringe cos&i...

 

Film anteprima I Mercenari 3, Mel Gibson sfida Sylvester Stallone: spettacolarità e momenti comici

I Mercenari 3 - The Expendables - Il terzo capitolo della serie arriva in Italia il 3 settembre. Intanto, all'Odeon Leicester Square di Londra, Sylvester Stallone e soci hanno presenziato all'anteprima mondiale sfilando sul red carpet. Annunciato I Mercenari 4 con una new entry nel cast: Pierce Brosnan, si vocifera. I mercenari 3 trama – Fon...

 

Daniel Craig sarÓ James Bond per la quarta volta: la classifica degli 007

Daniel Craig sarà ancora James Bond. Dopo Casino Royale, Quantum of Solace e l'enorme successo di Skyfall, non poteva essere altrimenti. Non si sa molto ancora del 24° film sull'agente 007 più popolare al mondo, le notizie certe sono la conferma dell'attore, di Sam Mendes alla regia e di John Logan alla sceneggiatura. Rumors sulla...

 

Incontro con Pierce Brosnan e Susanne Bier, la dolorosa comicitÓ della famiglia

Abbiamo incontrato alla Mostra de Cinema di Venezia Susanne Bier e Pierce Brosnan, regista e interprete della commedia Den skaldede frisør (Love All You Need), film fuori concorso che racconta di come un matrimonio possa rivelarsi fonte di gradite sorprese. All’incontro erano presenti anche lo sceneggiatore Anders Thomas Jensen e l&rsq...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni