X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Intervista a Gianluca Grignani, la forza della meritocrazia

12/07/2012 06:31
Intervista Gianluca Grignani la forza della meritocrazia

Gianluca Grignani è l'autore di successi come Destinazione Paradiso (1995), La mia storia tra le dita (1994), fino ai recenti Cammina nel sole (2008) e Un ciao dentro un addio (2011).

Intervista a Gianluca Grignani, la forza della meritocrazia. Gianluca Grignani è l’autore di successi come Destinazione Paradiso (1995), La mia storia tra le dita (1994), fino ai recenti Cammina nel sole (2008) e Un ciao dentro un addio (2011). Staserà sarà allo Stadio Brianteo di Monza per un concerto evento, con cui festeggia i 40 anni i 18 di carriera. Mauxa l’ha intervistato per l’occasione, e Grignani con passione e disponibilità svela i suoi segreti artistici.

Puoi dirci qual è la scaletta del concerto di stasera?
Nel concerto lavoreremo molto sul contrasto: infatti si esibiranno i ballerini, artisti e acrobati del  Corona Eventi, che con dei giochi di luce sottolineranno quelle che sono le canzoni. Si tratta di creare un contrasto tra le performance e il tenore rock dell’evento. Sul finale ho invitato molti bambini di scuole di musica a cantare Sguardi (2011), presente nell’ultimo album Natura umana.

Nei tuoi testi emerge sempre molta speranza nel futuro, e i fan ti assecondano visto che Destinazione paradiso ha venduto 3 milioni di copie. Un speranza presente in maniera lampante in Falco a metà (1995), fino al recente Cammina nel sole. Come vedi questa speranza collegata con l’attualità politica e sociale in generale?
La vedo molto connessa. In Sguardi ad esempio si scorge la possibilità di un futuro sociale. La possibilità di avere un posto in una società che non è meritocratica. A volte sembra di essere ancora nel Medioevo, in parte. Nell’ultimo album la prospettiva è più positiva.

Vasco Rossi di recente ti ha apostrofato come il John Lennon italiano. Cosa pensi di lui?
È una pietra miliare della musica Italiana, che ha segnato la musica così come Lucio Battisti, Giacomo Puccini, Domenico Modugno, Giuseppe Verdi. Ha una sua personalità molto spiccata. Sono paragoni forti quelli che fa, quando li afferma ha cognizione di causa. Intende dire che il mio percorso artistico indichi questo. Non posso che ringraziarlo. Vuol dire che mi avvicino a nomi che hanno cercato di cambiar delle cose. Mi definisco un cantautore elettrico, cercando di mischiare testi intimi con un suono elettrico. Come Dalla, De Gregori. Posso solo ringraziarlo. C’è dell’amicizia tra noi, c’è sempre stata e c’è della stima. Questa cosa significa che vede in me una persona che scuote, anche dal punto di vista artistico. Ha intuito questa cosa per me.

Nel video  Natura Umana (2011), lentamente ti trasformi in licantropo. “Amare mi fa paure” dici, e poi c’è la trasformazione in animale. Io l’ho inteso come: “occorre cambiare il proprio modo di essere per mettersi in gioco”. È giusto?
È stato un video molto contestato, tanto che alcune televisioni non l’hanno trasmesso, perché era troppo forte. Si tratta di toccare dei tasti. “Amare mi fa paura” è un verso che delinea la paura di amare. Ti faccio un esempio. Quando un soldato comincia a vivere troppo la guerra, perde la parte umana. L’idea di lasciarsi amare è più difficile che chiudersi. Chiudersi è più facile. Fa paura lasciarsi andare. Il tempo da ragione alla novità.
Anche la musica che si sente oggi in radio ha sempre lo stesso suono, tutto ciò porterà ad un appiattimento. Si tende a fare una cosa strandardizzata.

“Siamo come una moneta /lanciata su questo pianeta” citi in Sguardi (2011). Perché?
Siamo tutti del denaro. Anche per questo nel video ho fato cantare il testo da alcuni bambini. È una bella immagine, perché uno si immagina un gigante. Siamo tutti soldi, siamo tutti quantificati come denaro. Uguali e diversi (2002) è una canzone che paragono a questa.

Salutiamo Gianluca, certi che nel panorama musicale italiano la moneta da lui lanciata era quella di cui è difficile privarsi.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Gianluca Grignani,



 
Galleria fotografica
Altri articoli Home

One Direction, nuovo album: forse il singolo il 19 settembre

Nuovo album One Direction. Gli One Direction non perdono tempo a cullarsi sugli allori e stanno già lavorando al nuovo album che potrebbe vedere la luce già negli ultimi mesi del 2014. Liam Payne e compagni sono chiusi in studio di registrazione dalla tarda primavera e hanno già sviluppato nastri su nastri di materiale. Questo ...

 

Gianluca Grignani, il cantante ironizza sull'accaduto al concerto di Omar Pedrini

Gianluca Grignani è commentato in queste ore per il concerto tenuto ieri a Brescia assieme a Omar Pedrini. Il rocker milanese infatti ha partecipato a parte dell’esibizione di Pedrini con un tamburello, in un clima euforico che molti fan hanno criticato. Omar Pedrini. Ma lo stesso Pedrini tende a precisare di voler “gettare acqu...

 

Gianluca Grignani, il rocker posta su YouTube clip del nuovo album e rassicura i fan

Gianluca Grignani ha rassicurato i fan sulle sue condizioni di salute. Infatti dopo un ricovero all'ospedale di Fabriano è stato dimesso. "Sto alla grande, e sono in auto che viaggio verso casa" ha commentato l'artista milanese. Grignani ha avuto un mio e virus stagionale. Nuovo album. Gianluca Grignani è attualmente in studio di reg...

 

Gianluca Grignani nel nuovo video Scimmie parlanti riafferma la propria identitÓ

Gianluca Grignani è uno degli artisti musicali più innovativi nel panorama musicale italiano, da quando esordì a Sanremo nel 1994. Non ha mai concesso ai gusti del pubblico, bensì ha sempre esposto con naturalezza le proprie opinioni sull’amore, sulla politica e sui costumi: e in maniera altrettanto naturale le ide...

 
Da non perdere






Ultime news
Recensioni