X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Finley, nuovo album per un punk con movenze politiche

29/05/2012 15:24
Finley nuovo album per un punk con movenze politiche

Nel panorama delle boy band che appaiono e scompaiono nell’arco di un talent show, i Finley si sono contraddistinti per rigore e continuità.

Nel panorama delle boy band che appaiono e scompaiono nell’arco di un talent show, i Finley si sono contraddistinti per rigore e continuità.

La band è nata nel 2003, anche se i quattro componenti hanno cominciato a suonare insieme il 10 Maggio del 2000.  Hanno sempre alternato l’aspetto eversivo della musica punk con quello pop, fino a sforare nel rock. Sempre però con emersione di tematiche sociali, appunto provenienti dagli “emarginati” che nel punk trovarono la loro espressione. Album come Tutto è possibile">Tutto è possibile">Tutto è possibile (2006) e Adrenalina (2007) ne sono l’esempio. “7,30 la sveglia suona già / dopo notti di coca e havana club / mi risveglio dentro a un incubo / Sembra quasi una follia / questa vita non è mia”, cita Tutto è possibile">Tutto è possibile">Tutto è possibile. “Il tuo mondo / Sta andando a puttane / Oramai / Puoi reagire ma forse / Non è ciò che vuoi / Preferisci esser vittima”, cita Fumo e Cenere, con il video che ha raggiunto 912.925 visualizzazioni. Nelle loro canzoni la rivolta sociale acquista un sentore quasi viscerale, in cui è possibile uscire sono con un estremo atto di volontà. E anche partecipando ad un reality show, oppure ad un programma televisivo, chi devia dalle proprie ideologie resta sempre offeso: “025613 / Numero di una stronza che / Dice di aver risposte ai miei perché (…) Diventerai una star (Vedrai) / Una celebrità (Potrai) / Trasformar ciò che ora sogni / In una realtà”, cita Diventerai una star.

Oggi escono con un nuovo lavoro, intitolalo Fuoco e Fiamme: tratta di sogni rimossi, cui è possibile tornare solo attraverso il coraggio.

Una boy band che – etimologicamente assimilabile agli One Direction –  è giunta a risultati di tutto rispetto, senza partecipazioni a talent. “Non è una gloria / non una medaglia che mi ripagherà / di tutto questo tormento”, cita l’omonimo singolo dell’album Fuoco e Fiamme, riponendo nella speranza la salvezza, anche da una simbolica guerra. Il meglio arriverà, L'unica paura che non ho sono alcuni titoli. Il punk assume movenze politiche.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Finley,



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni