X

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare le funzionalità di navigazione, inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più clicca qui. Continuando la navigazione, scorrendo la pagina o cliccando altri elementi del sito o pagine presenti nel sito acconsenti all'uso dei cookie.

 

Linkin Park, inedite esplosioni nel nuovo album Living Things

25/05/2012 16:18
Linkin Park inedite esplosioni nuovo album Living Things

Living Things il nuovo album dei Linkin Park

Linkin Park, inedite esplosioni nel nuovo album Living Things">Linkin Park, inedite esplosioni nel nuovo album Living Things. Era da tempo che mancavano dal panorama musicale, dal 2010 quando A Thousand Suns vendette 1.7 milioni di copie.

Ora i Linkin Park, la band più restia a lasciarsi etichettare in stili tornano con un nuovo album, Living Things che uscirà il 26 giugno 2012. Sarà anticipato martedì 29 maggio dal singolo Burn It Down, già uscito in formato digitale. La stessa sonorità mescola elettro-rock. La musicalità ispida è poi smussata dal testo della canzone, quasi metafisica: “Il ciclo si è ripetuto / Mentre le esplosioni hanno squarciato il cielo”, cita. 

Lo stesso cantante Chester Bennington disse in un’intervista, con estrema umiltà: “Abbiamo imparato a scrivere canzoni serie e testi importanti. (…) Vogliamo parlare alle persone senza cadere nel predicatorio”.
L’album contiene una varietà di spunti, da Burn It Down che si caratterizza appunto come inno, a  Tinfoil che si avvicina all'ambient, a Powerless che contiene melodie simili a quelle usate come nelle colonne sonore di John Williams, mentore di Steven Spielberg.

Lo stile richiama quello di Hybrid Theory (2000), non tanto inteso come album ma come afflato che esisteva nella band in quel periodo.

Ricordate il brano che li condusse al successo, Somewhere I Belong del 2003 dall’album Meteora? “Io voglio guarire, / voglio provare sensazioni, / quello che pensavo non era mai la realtà / voglio lasciare andar via il dolore che ho provato (…) voglio trovare qualcosa che ho voluto fino adesso / qualche luogo a cui appartenere” cantava, non senza autocommiserazione. Ora l’album ha nuove prospettive: “Il ciclo si è ripetuto / Mentre le esplosioni hanno squarciato il cielo / Tutto quello di cui avevo bisogno / Era la sola cosa che non riuscivo a trovare / E tu eri lì alla svolta”. Nella svolta dei Linkin Park, la metafisica si risolve nel romanticismo.

 
© Riproduzione riservata
Home
 
Personaggi correlati
Linkin Park,



 
Galleria fotografica
Da non perdere






Ultime news
Recensioni